La Roma vuole evitare passi falsi: l’imperativo è vincere contro la Spal

Di , scritto il 01 Dicembre 2017

Si alza il sipario sulla quindicesima giornata di serie A. Quest’oggi, alle ore 18:30, saranno Roma e Spal a scendere per prime in campo. I giallorossi sono reduci dal pareggio rimediato a Marassi con il Genoa, in quello che verrà ricordato come il pomeriggio di follia di Daniele De Rossi. In casa, i capitolini, provengono da tre vittorie di fila e il ruolino di marcia complessivo all’Olimpico parla di cinque trionfi e soli due ko. I giallorossi occupano il quarto posto in classifica, a quota trentuno e con una gara ancora da recuperare, ossia quella contro la Sampdoria che si disputerà il prossimo 24 gennaio. Gli uomini guidati da Di Francesco, inoltre, vantano la miglior difesa assieme a quella del Napoli, avendo subito solamente nove centri. La Spal, invece, si rituffa nel clima campionato, dopo l’eliminazione in Coppa Italia ad opera del Cittadella. Gli estensi nel turno precedente hanno perso per 2-1 al Bentegodi contro il Chievo e più in generale non hanno mai vinto lontano dal Paolo Mazza. La banda allenata da Leonardo Semplici è attualmente invischiata in piena lotta per non retrocedere. Gli emiliani occupano il terzultimo posto in compagnia del Genoa a quota dieci ed avrebbero davvero un gran bisogno di conquistare punti al fine di ottenere una necessaria boccata d’ossigeno. Nel frattempo, nella giornata di ieri, Eusebio Di Francesco ha tenuto la consueta conferenza stampa della vigilia. Questi i passaggi principali espressi dall’allenatore abruzzese: “Ho detto ai miei che non si può sbagliare negli atteggiamenti e nel preparare le gare anche perché davanti vanno tutte molto forte. Non ci possiamo permettere passi falsi. Abbiamo rispetto per la Spal, domani (oggi ndr) verrà all’Olimpico per giocarsi la partita e sarà un avversario da prendere con le molle perché se entriamo in campo con la mentalità sbagliata può farci male. E’ probabile che Schick giochi con Dzeko. Sono contento perché negli ultimi giorni si è allenato con continuità senza sentire dolori. Sappiamo che ha grandi qualità e lo abbiamo visto anche nei 7 minuti contro il Genoa. Non so se giocherà dall’inizio o a partita in corso: deciderò nell’ultimo allenamento”. Sul caso De Rossi e l’espulsione rimediata dal centrocampista giallorosso nella precedente sfida con il Genoa, questo è il pensiero di Di Francesco: “Per prima cosa gli ho dato uno schiaffo come ha fatto lui con Lapadula (ride ndr). Credo che abbia sbagliato, non è la prima volta che gli succede ma si è scusato pubblicamente ed anche in maniera forte. Come ogni figlio va aiutato e non abbandonato. Lui che è un vero romanista ha bisogno di sentire la gente accanto in un momento di difficoltà come questo”. Infine sulle condizioni di salute di Nainggolan, il tecnico della Roma effettua il punto della situazione: “Radja non sarà convocato per un affaticamento. Con lo staff medico abbiamo deciso di riportarlo in squadra tra sabato e domenica”. Dalla sponda biancazzurra, queste le dichiarazioni della vigilia rilasciate da Leonardo Semplici alla presenza dei giornalisti: “Sono convinto che la mia squadra farà bella figura, anche se affronteremo un avversario tra i più forti della serie A. La trasferta è proibitiva, li rispettiamo molto perché sono da Champions e da scudetto, ma vogliamo dare filo da torcere e magari prenderci un risultato positivo. Sarà difficile ma è giusto credere nelle nostre qualità. Ai ragazzi non ho bisogno di dare il massimo. Ad eccezione della gara di Coppa Italia con il Cittadella, la Spal si è sempre espressa a buoni livelli e non posso lamentarmi dell’impegno del gruppo. Sicuramente non sarà una partita di Coppa Italia negativa ad abbatterci. Dai ragazzi mi aspetto una reazione, dobbiamo tornare quelli del primo tempo con il Chievo. Siamo fiduciosi, dobbiamo far tesoro della sconfitta contro il Cittadella”. Per quanto concerne le probabili formazioni, Di Francesco farà affidamento al consueto 4-3-3 con Alisson tra i pali, Florenzi e Kolarov esterni di difesa, mentre centralmente agiranno Manolas e Fazio. A centrocampo fiducia al trio Pellegrini, Gonalons, Strootman, in avanti, invece, Schick ed El Shaarawy potrebbero muoversi ai lati della punta centrale Dzeko, con quest’ultimo a digiuno di goal in campionato dallo scorso 1 ottobre. Semplici risponderà, quasi certamente, con il 3-5-2 schierando Gomis in porta, linea di difesa a tre con Vaisanen, Vicari e Felipe. Sulle corsie esterne si muoveranno Mattiello e Lazzari, mentre Schiattarella, Viviani e Grassi presidieranno la mediana. In attacco il tandem sarà composto dall’ex Borriello e Paloschi. L’arbitro designato per dirigere la sfida dell’Olimpico è il signor Rosario Abisso della sezione di Palermo.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009