Napoli sconfitto, Juve a -1

Di , scritto il 02 Dicembre 2017

Il Napoli, perdendo contro la Juventus, fa capire che per lo scudetto si è ancora troppo lontani. Adesso i bianconeri sono a -1 dagli azzurri, con la possibilità da parte dell’Inter, in caso di vittoria sul Chievo, di superare di un punto i partenopei, in testa alla classifica.

Con un undici azzurro, mancante di pedine fondamentali, come Milik, Ghoulam e con un Insigne e Mertens a mezzo servizio, i risultati sono questi. La squadra è fisiologicamente stanca. Insigne non sta bene fisicamente e Mertens non sembra più lui.

La Juve può fare settebello. E’ in grado di vincere ancora lo scudetto. Higuain con una mano fratturata, ha segnato una rete bellissima, dopo una percussione eccellente di Dybala.

Vittoria meritata, sostanzialmente, quella ottenuta dai bianconeri, poichè il Napoli pur avendo avuto un incredibile possesso-palla è mancato nelle ripartenze e in fase conclusiva.

Queste le dichiarazioni di Sarri in conferenza stampa, dopo Napoli-Juventus, sulla poca lucidità degli attaccanti in zona gol.

Ruotare i 3 davanti? E Mertens con chi lo ruoto? Abbiamo giocato una buona partita con tanto possesso palla che però non si è trasformata in gol. Siamo meno brillanti davanti ma non abbiamo tanti ricambi e bisogna stringere i denti.

A Rotterdam non dobbiamo accusare ripercussioni abbiamo perso una partita dopo 9 mesi, se in avanti avessimo avuto la brillantezza nei 3 attaccanti questa partita sarebbe finita 3-1. La scarsa freschezza non è sinonimo di stanchezza è anche un fatto mentale ma ritorneranno ad essere quello che sono”.

 

Marek Hamsik è intervenuto ai microfoni di Kiss Kiss Italia ed ha così commentato la sconfitta: “C’abbiamo provato per tutta la partita, li abbiamo chiusi per 70 minuti nella loro metà campo, la Juve si è difesa bene con 11 giocatori dietro la palla e non era facile trovare spazi. Non era una gara decisiva ma contava tanto per noi e per i nostri tifosi, purtroppo non è andata bene, peccato non aver preso nemmeno un punto, ora testa alla Champions perché ci crediamo alla qualificazione. Il campionato è molto equilibrato, siamo tante squadre in pochi punti, ora non dobbiamo perderne altri, con la Fiorentina in casa dobbiamo vincere.

Non ha esagerato Higuain? Non posso dire niente, non ho guardato, poi rivedrò i gesti”.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009