L’Italia affronta l’Albania con lo scopo di ben figurare

Di , scritto il 09 Ottobre 2017

Ultima giornata della fase a gironi per le qualificazioni al Mondiale di Russia 2018. L’Italia, aritmeticamente approdata ai playoff come migliore seconda, affronterà l’Albania guidata da Christian Panucci, in un match molto significativo soprattutto per quanto concerne la voglia di riscatto dopo le ultime deludenti apparizioni da parte degli azzurri. La banda di Ventura scenderà in campo a Scutari con lo scopo di cancellare la modesta performance sciorinata al cospetto della Macedonia, anche se dinnanzi a sé troverà un’Albania agguerrita e famelica, che vorrà congedarsi nel migliore dei modi di fronte al proprio pubblico. La sfida tra le due nazionali, in terra albanese, è un inedito assoluto, così come occorra sottolineare che per la Nazionale azzurra, quella di stasera, sarà la gara ufficiale numero ottocento nella propria storia. A chiudere il programma del girone G ci saranno gli incroci tra Israele e Spagna con le “furie rosse” già matematicamente approdate alla fase finale del Mondiale in Russia, in quanto prima in classifica nel raggruppamento, e Macedonia-Liechtenstein, quest’ultima utile solo per gli almanacchi. Nel frattempo, nella giornata di ieri, i due c.t. Panucci e Ventura hanno presieduto le rispettive conferenze stampa della vigilia. Ecco di seguito un estratto delle parole pronunciate dal tecnico ligure alla guida, dal luglio scorso, delle “aquile” balcaniche: “Per quanto riguarda la partita sono italiano e sono orgoglioso di essere allenatore della nazionale albanese. Domani (oggi ndr) sarò in campo al fianco dei miei ragazzi e sarei felice se i miei giocatori uscissero dal campo con un successo. Vale più che di ciò si può pensare. Sono convinto che domani faremo una grande partita, mi aspetto un’Italia arrabbiata perché sta diventando troppo critica. Viene a fare una partita molto seria ma io voglio vincere. Contro la Spagna abbiamo sofferto sette infortuni, che riguardano tutti giocatori importanti. E anche in quel caso abbiamo fatto una buona gara, basta vedere le statistiche dei tiri in porta delle due formazioni e chiedersi quante altre nazionali riescono a fare così bene contro un avversario del genere”. Qualche ora più tardi è stato il turno del commissario tecnico azzurro Ventura che ha parlato così della sfida contro l’Albania e della voglia di voltare pagina dopo le ultime performance decisamente deludenti: “ Quando ho iniziato questa avventura ho detto che questa Nazionale necessitava di un ricambio generazionale. Questa squadra era avanti con l’età, ma non potevamo prescindere da punti di riferimento come Buffon, Bonucci, Chiellini e De Rossi, che hanno fatto e stanno facendo la storia”. Sul confronto avuto tra i senatori del gruppo e i giovani della squadra, a margine dello scialbo e contestato pareggio contro la Macedonia, Ventura ha affermato: “Non era tattico il frutto del discorso. Abbiamo concordato con i punti di riferimento, che voi chiamate senatori, alcune cose. Buffon, Chiellini e Barzagli mi hanno chiesto di parlare ai giovani per spiegare loro il significato della maglia azzurra. Non c’era depressione dopo il pari con la Macedonia. Potevamo fare qualcosa in più in alcuni frangenti, è vero, ma alla fine non possiamo lamentarci. A volte hai voglia, ma non ci riesci. Ci mancano alcuni giocatori importanti, che ti danno il tasso d’esperienza, che aiutano i giocatori”. Infine per quanto concerne la sfida contro l’Albania, il c.t. dell’Italia enuncia l’obiettivo da perseguire nonostante l’accesso ai playoff già conseguito: “Dobbiamo vedere un’Italia diversa da venerdì, dobbiamo vincere per avere più chance di essere testa di serie nei playoff. Sono assolutamente sereno, ho visto lavorare bene i ragazzi fino a stamattina”. Per quanto riguarda le probabili formazioni che scenderanno in campo, Panucci dovrebbe affidarsi al 4-3-3 con Berisha in porta, Hysaj e Agolli esterni di difesa, centralmente spazio al duo Veseli-Ajeti. A metà campo fiducia al trio Kace, Memushaj,Latifi, mentre in attacco Xhaka e Balliu agiranno ai lati della punta centrale Sadiku. Ventura, invece, dovrebbe optare per un ritorno al 4-2-4 con Buffon tra i pali, Zappacosta e Spinazzola in posizione laterale, al centro della difesa ci saranno Bonucci e Chiellini. Sulla mediana spazio a Parolo e Gagliardini, mentre in attacco Candreva e Insigne si muoveranno ai lati delle punte Eder ed Immobile. Da sottolineare l’importanza attribuita a questa gara dal nostro commissario tecnico, in quanto molto presumibilmente sia Parolo che Immobile, entrambi diffidati e quindi a rischio squalifica per i playoff, dovrebbero essere schierati dal primo minuto, a testimoniare l’importanza di ben figurare al cospetto dell’Albania. L’arbitro designato per dirigere la sfida è il norvegese Svein Oddvar Moen.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009