Napoli e Juventus: lotta al vertice e calendario a confronto

Di , scritto il 09 Ottobre 2017

Volge al termine la sosta per le nazionali. Da sabato 14 ottobre si tornerà a fare sul serio per i club di serie A, compresi Napoli e Juventus chiamati ad affrontare sette sfide che si preannunciano emozionanti per imprimere lo sprint necessario sia in campionato che in Champions League. Sulla carta, tra le due compagini, ad avere impegni più probanti saranno i partenopei che se la vedranno subito con la Roma, nell’anticipo dell’ottava giornata, in un test che la metterà di fronte ad un’altra squadra, quella giallorossa, in corsa per il titolo di campione d’Italia. Tre giorni più tardi gli azzurri faranno visita all’Etihad Stadium per affrontare il Manchester City di Pep Guardiola. Una gara che metterà uno contro l’altro, due filosofie di gioco che stanno contraddistinguendo un’epoca: il guardiolismo contro il sarrismo, spettacolo ed emozioni assicurate. Come se non bastasse, Mertens e compagni, sabato 21 ottobre, sfideranno al San Paolo l’Inter di Luciano Spalletti, altra compagine agguerrita e motivata, attualmente appaiata al secondo posto in classifica, in coabitazione con la Juventus, a due punti di distanza proprio dagli azzurri capolista. A seguire ci sarà la trasferta, nel turno infrasettimanale, a Marassi contro il Genoa, match storicamente mai banale, per poi affrontare tra le mura amiche il Sassuolo in cerca di punti per allontanarsi dalla zona calda. L’1 novembre, gli uomini di Sarri torneranno a calcare nuovamente il palcoscenico della Champions, in occasione del return match contro il Manchester City, gara che richiamerà il sold out nell’impianto di Fuorigrotta. A chiudere il cerchio di questi ventiquattro giorni terribili sarà la gara di campionato al Bentegodi contro il Chievo di Maran. Discorso apparentemente più agevole per l’inseguitrice Juventus che però aprirà i battenti in campionato, sabato 14 ottobre, affrontando la Lazio all’Allianz Stadium. I biancocelesti sono reduci da un avvio di stagione esaltante, anche se i bianconeri vorranno vendicarsi del ko rimediato proprio al cospetto dei capitolini, il 13 agosto scorso, in occasione della sconfitta rimediata in finale di Supercoppa Italiana. Mercoledì 18 ottobre la banda di Allegri, giocherà in casa contro lo Sporting Lisbona, match in cui sarà obbligata a conquistare i tre punti in palio per proseguire la sua corsa al vertice nel girone di Champions League. A seguire trasferta ad Udine e sfida casalinga contro la Spal, due gare che sembrino non creare particolari grattacapi a Higuain e compagni. Sabato 28 ottobre, la Vecchia Signora farà visita alla Scala del calcio di San Siro per affrontare il Milan dell’ex Bonucci, per poi volare tre giorni più tardi a Lisbona al fine di affrontare di nuovo lo Sporting, con l’obiettivo di porre un serio sigillo per quanto concerne il discorso qualificazione. L’ultima sfida prima della sosta di novembre per le nazionali, vedrà gli uomini di Allegri duellare contro il Benevento, al momento “cenerentola” della nostra serie A. Vista così, per la Juventus il mese di ottobre potrebbe rappresentare una ghiotta occasione per rosicchiare dei punti al Napoli, tornando nuovamente in vetta alla classifica. Ovviamente non sarà tutto così semplice e pianificato, basti pensare alle defezioni a cui deve far fronte Massimiliano Allegri. In questo preciso istante i bianconeri annoverano ben otto indisponibili, di cui solo Khedira appare abile e arruolabile in vista della ripresa del campionato. Mandzukic ha riportato un problema alla caviglia durante l’ultima sfida con la sua nazionale croata impegnata contro la Finlandia, ragion per cui le sue condizioni andranno valutate nei prossimi giorni, Barzagli ha alzato bandiera bianca per un fastidio muscolare dopo il primo tempo disputato tra Italia e Macedonia, tant’è che stasera verrà risparmiato dal c.t. Ventura nella sfida contro l’Albania. Marchisio, alle prese con il potenziamento muscolare del ginocchio sinistro, difficilmente scenderà in campo contro la Lazio, così come ne avrà ancora per molto tempo De Sciglio. Howedes sembra essere un oggetto misterioso, condizionato da un infortunio muscolare non ha mai visto il campo in maglia bianconera, mentre Pjanic è in fase di recupero ma non è certa la sua presenza al cospetto dei biancocelesti. Chiude il quadro degli infortunati, Marko Pjaca, il quale dopo il grave stop subito nel marzo scorso, è pronto a far ritorno sul terreno di gioco a partire dal prossimo mese di novembre.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009