Serie A: Napoli-Udinese 3-0

Di , scritto il 15 Aprile 2017

Una grandissima prova quella offerta dagli uomini di Sarri, specialmente nella ripresa. Un 3-0 che non ammette discussioni. Al “San Paolo”, per il posticipo, relativo alla 32ma giornata del massimo campionato, c’è stata una sola squadra in campo: il Napoli.

L’Udinese si è limitata a difendersi. E se nel primo tempo, c’è riuscita alla perfezione, tutt’altra storia ha avuto l’andamento della partita da parte dei partenopei, nella seconda frazione di gioco. Mertens, Callejon ed Allan, hanno realizzato le marcature, che hanno dato la vittoria agli azzurri. 21mo goal in campionato per Dries Mertens, 27mo stagionale. Terzo posto blindato, con 70 punti, a +9 sulla Lazio, quarta e a +10 sull’Atalanta, quinta in classifica. E soprattutto -2 dalla Roma, seconda. 75 goal realizzati in 32 gare di campionato; 94 nell’arco di tutta la stagione. Compresa Champions League e Coppa Italia. 21 vittorie, 7 pareggi e 4 sconfitte. Delle 4 sconfitte, due portano il nome della stessa compagine, ossia, l’Atalanta. Una stagione, finora monstre, per l’undici di Sarri. 33 le reti al passivo, ma ultime due giornate a quota zero per quanto riguarda appunto questo dato. 32 punti, nel girone di ritorno, per i campani, quanto la Juventus, prima, in classifica

L’Udinese, resta invece, a quota 40 punti in graduatoria, all’ undicesimo posto.

 

“Abbiamo fatto bene per tutta la partita anche nel primo tempo dove ci è mancato un po’ di veleno per segnare. La partita però era nostra e con un po’ di pazienza ne siamo venuti fuori”. Parola di Maurizio Sarri al termine del match vinto dal suo Napoli al San Paolo contro l’Udinese. Dichiarazioni estrapolate, integralmente dall’Agenzia Ansa.
”L’Udinese veniva da cinque risultati utili consecutivi e battere questa squadra non era una cosa così semplice e scontata. Questo è un gruppo di ragazzi a posto e quindi è facile anche coinvolgerli in un’idea di gioco. Forse a volte lo facciamo anche troppo perché quando usciamo dallo spartito ci perdiamo un po’ ma sono ragazzi che mi danno grande soddisfazione. E poi ora mi sembrano in crescita sotto il profilo della personalità e questo mi fa essere molto fiducioso”. Il secondo posto più vicino? ”Se noi cadiamo nell’errore giornalistico di pensare che la prossima settimana sarà più facile – aggiunge il tecnico del Napoli – perché siamo a due punti diventiamo umorali e non va bene”



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009