Champions League: L’Inter perde a Barcellona. Morto Squinzi, patron del Sassuolo.

Di , scritto il 03 Ottobre 2019

(ANSA) – Frenata del Napoli al secondo appuntamento di Champions League. Dopo aver travolto il Liverpool all’esordio, la squadra di Ancelotti non va oltre lo 0-0 in casa del Genk: per i belgi il pareggio sa di impresa, per i partenopei una battuta d’arresto e soprattutto una prova opaca. Con Insigne e Ghoulam in tribuna, il Napoli spreca quattro occasioni in particolare con Callejon e Milik e i pali sfortunati.

(ANSA) – Il Barcellona ha battuto l’Inter 2-1 (0-1) in una partita della seconda giornata del gruppo F della Champions League. Nerazzurri in vantaggio al secondo minuto con Lautaro Martinez, pari di Suarez nella ripresa e gol del 2-1 firmato sempre da Suarez per una doppietta da applausi

ANSA-Tutti i risultati delle sfide del secondo turno a gironi di Champions League

Valencia-Ajax 0-3 – Valencia-Ajax 0-3 (0-2) in un match della fase a gironi della Champions League (gruppo H). In gol Ziyech (8′), Promes (34′) e Van de Beek (67′) per gli olandesi.

Liverpool-Salisburgo 4-3 – Il Liverpool batte il Salisburgo 4-3 (3-1) in una gara della seconda giornata del gruppo E della Champions League. La squadra di Klopp avanti 3-0, subisce la rimonta-choc degli austriaci, ma Salah (autore di una doppietta) chiude il risultato in favore degli inglesi. I Reds subito avanti al 9′ del primo tempo con Manè, raddoppio al 25′ di Robertson, al 36′ a segno Salah. Accorcia le distanze al 39′ Hwang. Nella ripresa il Salisburgo ancora in gol con Minamino (11′ st) e Haaland (15′). Salva i Reds la rete di Salah al 24′.

Zenit-Benfica 3-1 – Lo Zenit San Pietroburgo batte il Benfica 3-1 (1-0) in una gara della seconda giornata del gruppo G della Champions League. Le reti: al 22′ pt Dzyuba, nel st il raddoppio al 25′ con l’autogol di Ruben Dias, al 33′ Azmoun, al 40′ De Tomas per la rete dei portoghesi.

Lipsia-Lione 0-2 – Lipsia-Lione 0-2 (0-1) in un match della fase a gironi della Champions League (gruppo G). A segno Depay (11′) e Terrier (65′) per i francesi.

Lilla-Chelsea 1-2 – Lilla-Chelsea 1-2 in un match della fase a gironi della Champions League (Gruppo H). A segno Abraham (22′) e Willian (78′) per gli inglesi. Francesi in gol con Osimhen (33′).

Slavia Praga-Borussia Dortmund 0-2 – Il Borussia Dortmund ha battuto lo Slavia Praga 2-0 (1-0) in un match della fase a gironi (gruppo F) della Champions League. A segno Hakimi (35′ e 89′).

(ANSA) – Il Sassuolo calcio si è chiuso nel proprio dolore per la scomparsa del suo patron Giorgio Squinzi. Il sito del club neroverde è listato a lutto ed è stata annullata la conferenza stampa prevista oggi dell’allenatore De Zerbi, alla vigilia della gara di anticipo di Brescia prevista per domani sera. Non si esclude la possibilità che il Sassuolo chieda il rinvio della gara stessa. Una notizia che trapela dagli ambienti vicini alla prima squadra ma che per ora non trova conferme ufficiali. In silenzio l’allenatore ma anche tutti i tesserati, dirigenti e calciatori.

(ANSA) -Per ricordare Giorgio Squinzi, patron del Sassuolo scomparso ieri, la Figc ha disposto che nel fine settimana venga osservato un minuto di raccoglimento in occasione delle gare di tutti i campionati.
“L’intero calcio italiano si unisce al cordoglio della famiglia per la scomparsa di Giorgio Squinzi – ha commentato il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina – I tanti messaggi sinceri ispirati alla sua memoria testimoniano come il patron del Sassuolo fosse apprezzato e rispettato per le sue qualità umane prima ancora che per la sua capacità professionali. Il Paese perde un industriale capace e illuminato, mentre il nostro mondo piange un grande appassionato, oltre che un serio e generoso dirigente”.

(ANSA) -E’ la 200/a volta di Inter-Juventus, meglio conosciuto come ‘derby d’Italia’. In un San Siro verso il sold-out, le prime due della classe si affronteranno domenica sera nel posticipo della 7/a di Serie A. Le contendenti arrivano alla supersfida con stati d’animo diversi: i nerazzurri dalla immeritata sconfitta sul campo del Barcellona, i bianconeri dalla convincente affermazione casalinga sul Bayer Leverkusen, che ha spianato loro la strada verso gli ottavi di Champions.
Secondo gli analisti di Planetwin365, Inter-Juve viaggia su una situazione di equilibrio assoluto, che vede il segno ‘1’ e il ‘2’ condividere l’identica quota (2,81), mentre di pochissimo si stacca l’X, a 2,95. Anche i tifosi si schierano in maniera speculare: dagli insight risulta che il 34% di chi si è espresso lo ha fatto a favore della vittoria interista, identica percentuale di coloro che credono nel sorpasso Juve (tra le due formazioni, infatti, sono solo 2 punti di distacco). A spezzare l’equilibrio è il 32%, che prevede un pareggio.

La Lega Serie A ha comunicato l’arbitro per Torino-Napoli, partita delle 18 di domenica; sarà Doveri ad arbitrarla, con Banti al Var.

Arriva la sestina ufficiale per Torino-Napoli. La Lega Serie A lo ha comunicato poco fa ed è Doveri l’arbitro designato per la sfida delle 18 di domenica. Con lui ci sarà Banti al Var e Pasqua come quarto uomo.
Di seguito la sestina completa:

Arbitro: Doveri
Guardalinee: Giallatini – Passeri
Quarto Uomo: Pasqua
Var: Banti
Avar: Ranghetti. (100per100 NAPOLI)

La Lega Serie A e l’AIA hanno comunicato anche le designazioni arbitrali per le altre partite; Inter-Juventus affidata a Rocchi.

Il derby d’Italia, Inter-Juventus, è affidata all’arbitro Rocchi con Irrati a prendere posto al Var. La Lega Serie A e l’AIA hanno comunicato anche le altre designazioni arbitrali, compresa quella del Napoli.

Di seguito le designazioni per tutte le partite:

Venerdì 04/10 h. 20.45
BRESCIA – SASSUOLO
CHIFFI
DE MEO – ROCCA
IV: ABBATTISTA
VAR: GIACOMELLI
AVAR: TOLFO

Sabato 05/10
SPAL – PARMA h. 15.00
GUIDA
MONDIN – PAGNOTTA
IV: DIONISI
VAR: VALERI
AVAR: DEL GIOVANE

H. VERONA – SAMPDORIA h. 18.00
FABBRI
VIVENZI – LOMBARDO
IV: RAPUANO
VAR: PAIRETTO
AVAR: DI PAOLO

GENOA – MILAN h. 20.45
MARIANI
PAGANESSI – CECCONI
IV: LA PENNA
VAR: MAZZOLENI
AVAR: PRETI

Domenica 06/10
FIORENTINA – UDINESE h. 12.30
PRONTERA
COSTANZO – SCHENONE
IV: MARINELLI
VAR: CALVARESE
AVAR: GALETTO

ATALANTA – LECCE h 15.00
DI BELLO
PRENNA – FIORE
IV: FOURNEAU
VAR: ABISSO
AVAR: BINDONI

BOLOGNA – LAZIO
ORSATO
FIORITO – VECCHI
IV: VOLPI
VAR: PICCININI
AVAR: MANGANELLI

ROMA – CAGLIARI
MASSA
TEGONI – ALASSIO
IV: GHERSINI
VAR: NASCA
AVAR: LONGO

NTER – JUVENTUS h. 20.45
ROCCHI
MELI – CARBONE
IV: MARESCA
VAR: IRRATI
AVAR: PERETTI (100per100 Napoli)

L’edizione odierna de Il Mattino si sofferma sull’esclusione di Insigne, con il capitano che probabilmente ne era già consapevole il martedì.

Lorenzo Insigne e la sua esclusione contro il Genk sta facendo molto parlare il giorno dopo. Un’esclusione che il capitano azzurro, probabilmente, già sapeva da martedì quando ha concluso l’allenamento scuro in volto. A riportarlo è l’edizione odierna de Il Mattino, che si sofferma sulla questione.
Il quotidiano rivela che martedì Insigne è stato il primo a lasciare in campo, con la faccia di chi sapeva che non avrebbe giocato. Poi continua, ritornando sul fatto che i rapporti tra il capitano ed Ancelotti non sono tutte rose e fiori.

L’attaccante napoletano aveva chiesto di giocare come esterno, ma dopo i primi esperimenti andati male si è tornati al 4-4-2. Così facendo sono tornati anche gli obblighi di copertura; inoltre, conclude il quotidiano, pare che Ancelotti abbia richiamato Lorenzo dopo la partita contro il Cagliari, per lo scarso rendimento in campo. (100per100 NAPOLI)

A Radio Marte è intervenuto Mimmo Malfitano, che ha parlato della situazione legata a Lorenzo Insigne; di seguito le sue parole.

Mimmo Malfitano commenta la situazione relativa a Lorenzo Insigne a Radio Marte. Nel suo intervento parla di rapporti non buoni tra il capitano azzurro ed Ancelotti, riportando in luce l’episodio del problema muscolare prima della partita contro la Juventus.
Di seguito le sue parole:

“Il Napoli è un tantino in confusione. Quello di Insigne non è un caso gravissimo ma serio, la società ha usato termini non forti ma parlare di poca brillantezza vuol dire insoddisfazione per scarso rendimento.

Non sembrano buoni i rapporti tra Ancelotti ed il calciatore; l’esclusione a Genk può essere la conclusione di una situazione che dura da tempo e che è passata anche per l’aver nascosto al tecnico il problemino muscolare prima di Juventus vs Napoli.“ (100per100 Napoli)

Carlo Ancelotti commenta la prestazione del Napoli sul campo del Genk: “Abbiamo giocato una buona partita, con delle opportunità per sbloccarla. Siamo stati poco efficaci in fase di finalizzazione, non abbiamo avuto neppure fortuna visto che abbiamo preso tre pali. Nel finale ci abbiamo provato, gli spazi erano chiusi. Rischi? Solo su una scivolata. Per il resto siamo sempre stati in controllo”. La situazione nel girone rischia di complicarsi: “Ci prendiamo il punto, siamo messi bene visto che siamo a quota quattro in due gare. Pensiamo al prossimo incontro col Salisburgo. Passi indietro rispetto al Liverpool? Abbiamo interpretato bene la partita, si poteva finalizzare meglio ma Lozano e Milik hanno fatto bene”. Quindi su Insigne in tribuna: “Non è successo niente di particolare, l’avevo visto poco brillante in allenamento e ho voluto tenerlo fresco e prepararlo bene per Torino”. (Radio Marte)

Il Napoli non va oltre lo 0-0 sul campo del Genk, in una trasferta di Champions che assomiglia maledettamente a quella di dodici mesi fa a Belgrado con la Stella Rossa. Gli azzurri, con Insigne spedito in tribuna, costruiscono tante palle gol nel primo tempo, soprattutto con Milik che coglie due traverse e spedisce alto di testa da ottima posizione. Ci prova anche Koulibaly: salva Hrosovsky sulla linea. Meret, dal canto suo, salva su Samatta e Berge. Nella ripresa entrano Mertens e Llorente, ma è Callejon a mancare una favorevolissima occasione al 12′. Nel finale, poi, si sfiora la beffa, con Hagi che spedisce alto da due passi dopo uno scivolone di Allan.

Genk-Napoli 0-0 TABELLINO

Genk (4-2-3-1): Coucke; Maehle, Cuesta, Lucumi, Uronen; Berge, Hrosovsky; Ito, Hagi (46′ st Heynen), Bongonda (44′ st Paintsil); Samatta. A disp. De Norre, Dewaest, Wouters, Onuachu, Vandevoordt. All. Mazzu

Napoli (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Rui (33′ pt Malcuit); Callejon, Elmas (13′ st Mertens), Allan, Fabian; Lozano, Milik (27′ st Llorente). A disp. Ospina, Luperto, Zielinski, Younes. All. Ancelotti

Arbitro: Kovacs (Romania)
Note: ammoniti Ito, Milik, Fabian. Angoli 12-7. Recupero: 2′ pt, 3′ st. Spettatori 25mila circa. (radiomarte)

(ANSA) -“Tante cose che non mi sono piaciute. Non mi va di parlarne. E’ una sensazione che abbiamo avuto in panchina fin dall’inizio. Non mi è piaciuta. Sulla loro casacca c’è scritto ‘rispetto’ e loro devono avere rispetto per chi viene qui e gioca a calcio. Il rispetto deve essere reciproco”: è lo sfogo di Antonio Conte a Sky al termine di Barcellona-Inter riguardo l’arbitraggio di Skomina.

(ANSA) -Si è spento nel pomeriggio, dopo una lunga malattia, Giorgio Squinzi, il padron della Mapei e proprietario del Sassuolo Calcio. Nato a Cisano Bergamasco nel 1943, Squinzi è stato presidente di Confindustria dal 2012 al 2016.
Squinzi è deceduto nel tardo pomeriggio all’ospedale San Raffaele dove era ricoverato da un paio di settimane a causa del peggioramento del male che lo aveva colpito da tempo. Lascia la moglie Adriana Spazzoli e i figli Marco e Veronica, da tempo già impegnati nella Mapei.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009