Napoli, domani di scena a Torino, contro i granata

Di , scritto il 05 Ottobre 2019

La maledizione degli infortuni colpisce ancora la Roma, e stavolta si tratta di un problema di lunga durata: il club conferma che per Davide Zappacosta si tratta di rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro. Il terzino si era fermato stamattina in allenamento e si e’ subito sottoposto agli esami clinici. A Zappacosta, in prestito dal Chelsea, “va la vicinanza del club, assieme all’augurio di pronta guarigione”.(ansa)

“La Juventus ha tanti giocatori importanti, sarà una partita molto complicata. Conosciamo Ronaldo, è un giocatore importante come Messi: loro ne hanno tanti. Cercheremo di fermarlo, è un giocatore che può rompere gli equilibri”. Lautaro Martinez si dice pronto, insieme ai suoi compagni, a fermare CR7 domenica sera in un derby d’Italia che vale la vetta della classifica. La parola scudetto, però, in casa Inter ancora non si pronuncia. “Noi pensiamo partita per partita – spiega l’argentino – la mentalità che abbiamo quest’anno è diversa grazie all’allenatore, ai nuovi. Cerchiamo di dare il meglio, poi vedremo”.(ansa)

(ANSA) – “Io vorrei sempre più entusiasmo, la Nazionale è della gente, di tutti gli italiani”. È l’appello del ct dell’Italia, Roberto Mancini, in vista del doppio confronto contro Grecia e Lichtenstein, con la prima partita che si disputerà nell’Olimpico a Roma. “Fino a tanti anni fa, quando giocava la Nazionale, tutti la seguivano. Oggi non è più così – osserva Mancini, intervenendo nella Capitale a Unicef Generation a piazza del Popolo – ma si deve tornare tutti a tifare azzurro perché la Nazionale ci rappresenta tutti”.

(ANSA) -Perugia batte Pisa 1-0 (1-0) nell’anticipo della 7/a giornata del campionato di calcio di Serie B disputato sul terreno dello stadio Renato Curi. La rete del successo per la squadra umbra allenata da Massimo Oddo è stata realizzata da Iemmello, su passaggio di Di Chiara, dopo 33′.

(ANSA) – Dopo Luna Rossa, anche gli inglesi di Ineos team UK hanno varato la prima barca della classe Ac75, nel corso di una cerimonia che si è svolta a Portsmouth, quartier generale del team. Il nuovo monoscafo di oltre 22,76 metri si chiama Britannia, in omaggio a uno degli yacht da regata più famosi della Gran Bretagna. E’ un passo importante, dopo 18 mesi di progettazione, costruzione e sviluppo. “La sfida per mettere le mani sulla 36/a America’s cup di vela ha richiesto un nuovo approccio, una nuova strategia e un serio supporto da parte di Ineos per concentrarsi interamente su questa missione – dice Ben Ainslie, team principal e skipper dell’equipaggio -. Sono estremamente orgoglioso dell’impegno del team nel progettare e costruire la nostra prima barca da regata: ci sono volute ore e ore di lavoro, non vediamo l’ora di far uscire Britannia in mare”.

E’ Giovanni Di Lorenzo l’unica novità tra i 27 calciatori convocati dal ct Roberto Mancini per le sfide contro Grecia e Liechtenstein valide per le qualificazioni a Euro 2020. Il difensore classe ’93, protagonista di un buon avvio di stagione con il Napoli, torna a Coverciano dopo essere stato convocato dal ct in occasione dello stage dello scorso aprile. Nella lista non c’è Daniele De Rossi, che era stato pre-convocato, ma è al momento indisponibile per infortunio. Torna il giallorosso Nicolò Zaniolo.
Gli azzurri si raduneranno lunedì a Coverciano e nel pomeriggio sosterranno la prima seduta d’allenamento in vista dei match validi per la settima e ottava giornata delle qualificazioni. Prima nel Gruppo J, grazie ai sei successi conquistati nelle prime sei partite, l’Italia può staccare il pass per l’Europeo, battendo la Grecia nella sfida in programma sabato 12 ottobre (ore 20,45) all’Olimpico di Roma. Poi, la Nazionale volerà a Vaduz, dove martedì 15 ottobre (ore 20,45) nel ‘Rheinpark Stadion’ affronterà i padroni di casa del Liechtenstein.
ECCO L’ELENCO DEI CONVOCATI
Portieri: Gianluigi Donnarumma (Milan); Pierluigi Gollini (Atalanta); Alex Meret (Napoli); Salvatore Sirigu (Torino).
Difensori: Francesco Acerbi (Lazio); Cristiano Biraghi (Inter); Leonardo Bonucci (Juventus); Danilo D’Ambrosio (Inter); Giovanni Di Lorenzo (Napoli); Alessandro Florenzi (Roma); Armando Izzo (Torino); Gianluca Mancini (Roma); Alessio Romagnoli (Milan); Leonardo Spinazzola (Roma).
Centrocampisti: Nicolo’ Barella (Inter); Federico Bernardeschi (Juventus); Bryan Cristante (Roma); Frello Filho Jorge Luiz Jorginho (Chelsea); Stefano Sensi (Inter); Marco Verratti (Paris Saint-Germain); Nicolo’ Zaniolo (Roma).
Attaccanti: Andrea Belotti (Torino); Federico Chiesa (Fiorentina); Stephan El Shaarawy (Shangai Shenhua); Vincenzo Grifo (Friburgo); Ciro Immobile (Lazio); Lorenzo Insigne (Napoli). (mediaset)

Giorgio Ciaschini parla a Marte Sport Live: “Nel calcio la critica è normale. Il Napoli non sta attraversando il suo migliore momento. Ancelotti ne è consapevole e ha le competenze per risolvere la situazione. Ora cambiare non serve, deve fare delle scelte e dare continuità alla squadra per poi di volta in volta cambiare in base alla condizione dei calciatori”. (radiomarte)

Con la pubblicazione degli anticipi ed i posticipi fino alla sedicesima giornata, si conosce anche la divisione delle partite; per questo turno il Napoli torna su Sky.

Il Napoli torna su Sky per la partita contro il Torino, in programma domenica 6 ottobre alle ore 18. La scorsa giornata la partita degli azzurri l’ha trasmessa Dazn, che per il secondo anno consecutivo divide la programmazione dei match con Sky.
Oltre alla partita degli azzurri, anche il derby d’Italia sarà trasmesso sulla piattaforma satellitare; di seguito la programmazione completa:

5/10/2019
SPAL – Parma SKY, ore 15
Hellas Verona – Sampdoria SKY, ore 18
Genoa – Milan DAZN, ore 20 e 45
6/10/2019
Fiorentina – Udinese DAZN, ore 12 e 30
Atalanta – Lecce DAZN, ore 15
Bologna – Lazio SKY, ore 15
Roma – Cagliari SKY, ore 15
18.00 Torino – Napoli SKY, ore 18
Inter – Juventus SKY, ore 20 e 45. (100per100 Napoli)

Il Torino recupera Walter Mazzarri e il suo vice Frustalupi per la partita di domani contro il Napoli dopo il ricorso effettuato dalla società. Ha esultato Urbano Cairo, presidente granata, intervenuto a margine di una premiazione a Cervia al microfono de La Gazzetta dello Sport: “Certo, avere in panchina il nostro mister è una gran bella cosa. Mi fa piacere per lui, che vive la partita intensamente ed è per questo che a volte eccede per temperamento: ora sarà caricatissimo, immagino ci tenesse molto a non mancare col Napoli. E mi fa piacere per la squadra perché averlo a bordo campo è certamente un valore aggiunto: trasmette grinta e valori positivi”.

È come se aveste recuperato un giocatore fondamentale, il cosidetto top player? “Eh bé sì, proprio così. Lui è uno che dalla panchina si fa sentire, non c’è dubbio…”.

Presidente, alla vigilia di una partita di cartello come questa cosa si dice a una squadra? “Conosciamo la forza del Napoli, e quindi sul valore degli avversari c’è poco da dire”.

Il Toro ha fatto finora tre vittorie e tre sconfitte. Siamo dinanzi a una prova particolarmente delicata? “Non caricherei questa partita di significati speciali, non ce n’è bisogno i giocatori saranno concentrati di loro. Abbiamo incassato tre sconfitte e c’è del naturale rammarico però abbiamo fornito prove molto positive contro Atalanta e Milan. Quindi lasciamoli tranquilli, non voglio creare un clima di eccessiva attesa”.

Forse per Simone Verdi si tratta di una serata speciale visto che ha appena lasciato Napoli… “È indubbiamente in fase di crescita. Si sta ambientando, ha cominciato ad avere più minuti a disposizione e ha già fatto vedere alcune delle sue qualità. Lascio tranquillo anche Verdi, non è il caso di definirlo il protagonista più atteso, non voglio che avverta pressioni”. (tuttonapoli.net)



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009