La Juventus batte l’Inter.

Di , scritto il 07 Ottobre 2019

Gonzalo Higuain entra nel secondo tempo e risolve la partita tra Inter e Juventus. I bianconeri vincono 2-1 e saltano in testa alla classifica.

Concluso il big match della settima giornata di Serie A tra Inter e Juventus. Dopo un bellissimo primo tempo, ricco di emozioni, la seconda frazione è stata all’insegna dell’equilibrio. Dopo varie situazioni pericolose non sfruttare da Dybala e Vecino, grazie ad una bellissima azione corale fatta da ventiquattro passaggi, Gonzalo Higuain ha riportato in vantaggio la squadra bianconera con un tiro che è passato sotto le gambe di Handanovic. Gli ultimi disperati assalti neroazzurri non hanno portato a nulla di concreto e al triplice fischio finale la squadra di Sarri torna al primo posto in classifica. (100per100 Napoli)

Primo allenamento per gli azzurri dell’Italia nel centro tecnico di Coverciano. Agli ordini del CT Mancini la squadra si prepara alle gare valide per le qualificazioni agli Europei 2020 contro Grecia e Liechtenstein.
Tra i convocati i tre napoletani Di Lorenzo, Insigne e Meret.
Non sarà invece disponibile l’interista Sensi che si è infortunato nella gara giocata ieri contro la Juventus.
L’elenco dei convocati
Portieri: Gianluigi Donnarumma (Milan), Pierluigi Gollini (Atalanta), Alex Meret (Napoli), Salvatore Sirigu (Torino);
Difensori: Francesco Acerbi (Lazio), Cristiano Biraghi (Inter), Leonardo Bonucci (Juventus), Danilo D’Ambrosio (Inter), Giovanni Di Lorenzo (Napoli), Alessandro Florenzi (Roma), Armando Izzo (Torino), Gianluca Mancini (Roma), Alessio Romagnoli (Milan), Leonardo Spinazzola (Roma);
Centrocampisti: Nicolò Barella (Inter), Federico Bernardeschi (Juventus), Bryan Cristante (Roma), Frello Filho Jorge Luiz Jorginho (Chelsea), Marco Verratti (Paris Saint Germain). Nicolò Zaniolo (Roma);
Attaccanti: Andrea Belotti (Torino), Federico Chiesa (Fiorentina), Stephan El Shaarawy (Shangai Shenhua), Vincenzo Grifo (Friburgo), Ciro Immobile (Lazio), Lorenzo Insigne (Napoli). (100per100 Napoli)

Marco Giampaolo, Andrea Andreazzoli ed Eusebio Di Francesco, in queste ore si decide il futuro delle panchine di Milan, Genoa e Sampdoria.

Marco Giampaolo, tecnico del Milan, è sempre più vicino all’esonero. Non è bastata la vittoria, peraltro sofferta, contro il Genoa. Il rendimento del Milan è pesantemente sotto le aspettative e la dirigenza rossonera sta valutando le alternative per la panchina. Garcia, Pioli e Spalletti i nomi papabili per sostituire l’ex tecnico della Sampdoria.
E proprio a Genova si vivono ore frenetiche per gli stessi motivi. Sia su sponda blucerchiata e in casa del grifone.
Andrea Andreazzoli non è stato capace, fino a questo momento, di confermare la svolta voluta dal presidente Preziosi. Il progetto di rifondazione affidato all’ex allenatore dell’Empoli, che ha portato anche sul mercato a scelte sul medio-lungo termine, non sembra affatto procedere nella direzione giusta con il Genoa confinato al penultimo posto il classifica. Andreazzoli attende la decisione della dirigenza rossoblu con Pioli (accostato come detto anche al Milan) principale indiziato per la successione. Suggestione, quelle del ritorno di Nicola e di Thiago Motta.
Stesso discorso per quanto riguarda Eusebio Di Francesco. La Sampdoria è all’ultimo posto in classifica con tre punti, frutto dell’unica vittoria (contro il Torino) nelle prime sette partite di campionato. Dopo l’ultima sconfitta, la sesta stagionale, contro il Verona, il destino dell’ex Sassuolo e Roma sembra compromesso. Il nome principale resta quello di Pioli che, come visto però, è accostato anche alle altre due panchine in bilico e che, quindi, potrebbe giustamente voler temporeggiare per valutare l’opzione migliore. (100per100 Napoli)

I biglietti per la gara di Campionato SSC Napoli – Hellas Verona che si disputerà il 19 Ottobre 2019 ore 18.00 presso lo Stadio San Paolo di Napoli saranno posti in vendita a partire da oggi Lunedì 7 Ottobre 2019 ore 12.00.
Questi i prezzi:

Questi i prezzi:
Tribuna Posillipo € 60,00
Tribuna Nisida € 45,00
Tribuna Family Adulto € 10,00/ € 5,00 (under 12)
Distinti € 30,00
Curve € 14,00
Non sono previsti biglietti a tariffa ridotta, eccetto per il settore Tribuna Family.(100per100 Napoli)
Elseid Hysaj è uscito per infortunio nel primo tempo di Torino-Napoli. Ecco il report ufficiale della SSC Napoli sulle sue condizioni.

Frattura parcellare dello sterno. Dopo un esame clinico e radiologico è questa l’ultima diagnosi per Elseid Hysaj che è uscito dopo uno scontro di gioco durante il match Torino-Napoli.
Il difensore azzurro non partirà per gli impegni della Nazionale albanese. (100per100 Napoli)

Edin Dzeko ed Amadou Diawara si sono infortunati in occasione dell’ultima gara giocata contro il Cagliari. Ecco le news pubblicate su TMW.

Arrivano aggiornamenti dalla redazione di Tmw relativi agli infortunati di oggi in casa Roma in occasione del match contro il Cagliari. Per Amadou Diawara si tratta di lesione al menisco mediale ginocchio sinistro. Domani mattina intervento chirurgico. Per Edin Dzeko, invece, doppia frattura all’arco zigomatico destro. Anche per lui necessario un intervento chirurgico al quale si sottoporrà domattina. Per eventuali tempi di recupero necessario attendere le operazioni chirurgiche di domani (100per100 Napoli)

La Roma schiuma rabbia dopo il pari per 1-1 all’Olimpico col Cagliari. L’azione che porta al rigore concesso ai sardi (realizzato da Joao Pedro) e il gol vittoria annullato allo scadere a Kalinic (tra le veementi proteste del tecnico Paulo Fonseca, successivamente espulso assieme a un suo collaboratore) portano il ds giallorosso Petrachi a parlare di una “partita falsata” da parte del direttore di gara, Massa. E anche il presidente Pallotta, via Twitter da Boston, fa sapere di essere tutt’altro che contento del trattamento riservato alla sua squadra: “Non so che partita abbia visto oggi l’arbitro. Sono stufo marcio di questo schifo che ci sta costando le partite. È già successo troppe volte quest’anno”. Sulla stessa lunghezza d’onda Lorenzo Pellegrini su Instagram: “Siete vergognosi”. E a rendere ancor più amaro il conto di giornata sono le notizie che arrivano dal fronte infortuni: Amadou Diawara rischia un lungo stop, avendo riportato una lesione del menisco mediale del ginocchio sinistro, mentre per Edin Dzeko c’è una doppia frattura dello zigomo destro (per lui in dubbio i prossimi impegni con la Bosnia).
“Non c’e’ molto da discutere: Kalinic spinge, e’ fallo”, dice sereno Maran. E in effetti le immagini indicano che Massa non ha mai indicato il dischetto del centrocampo per dare il gol e poi correggersi, ma va subito a sincerarsi delle condizioni di Pisacane a terra per il successivo scontro con Olsen. “Siamo molto amareggiati perché da tempo riceviamo dei torti arbitrali e l’atteggiamento di Massa oggi è stato indisponente – è pero’ l’attacco frontale di Petrachi a fine partita – Riguardo all’episodio finale è impensabile annullare un gol del genere, non c’è stata una spinta evidente. Il calcio è un gioco maschio, non è teatro, non si gioca col fioretto. Se lo vedono in Inghilterra si mettono a ridere, è assurdo. Il nostro sistema arbitrarle è uno dei migliori ma c’è qualcosa che mi sfugge, che sta penalizzando la Roma. Sono mortificato, siamo stati scippati”.
Ovviamente arrabbiato anche il tecnico Paulo Fonseca che però fa mea culpa riguardo alle proteste a fine partita. “Ho meritato l’espulsione. Non c’è dubbio – ammette – ma ho solo detto che il fallo su Kalinic non esisteva. Perché poi non ha consultato il Var? L’arbitro aveva detto ai giocatori del Cagliari che non era fallo. Non so perché ha cambiato idea dopo. Questo atteggiamento è inspiegabile. Era come se volesse cercare di indirizzare la partita in un certo tipo di modo. Sono molto amareggiato”. Diametralmente opposto lo stato d’animo di Rolando Maran che torna in Sardegna con un punto prezioso. “Portiamo a casa un risultato buono che ci deve far crescere. I ragazzi hanno interpretato bene la partita, dovevamo reggere l’urto della Roma e siamo riusciti ad arginarla restando ordinati e compatti – conclude il tecnico del Cagliari – Anche nel finale concitato non abbiamo mai perso la testa. L’azione del gol annullato? Rivedendola mi sembra abbastanza netta la spinta di Kalinic a Pisacane”. (ansa)

Dopo la vittoria col Brescia ed il pareggio col Genk in Champions League, un altro pareggio per il Napoli contro il Torino, in trasferta. Lo 0-0 finale denota l’attuale incapacità degli azzurri di segnare (da almeno due partite e mezzo). La squadra offre anche delle buone trame di gioco ma sembra “spuntata” in avanti. Cosi anche il terzo posto sembra più lontano. Adesso c’è la pausa per la Nazionale. Se ne riparlerà fra 15 giorni. (Alessandro Lugli)


1 commento su “La Juventus batte l’Inter.”
  1. HelenDet ha detto:

    Ciao.

    Dove posso scaricare XEvil gratuitamente sul tuo sito?
    Ho avuto informazioni dal tuo supporto. XEvil è davvero il miglior programma per la risoluzione del captcha, ma mi serve l’ultima versione.

    Grazie.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009