Serie A: Juventus-Milan 2-1

Di , scritto il 11 Marzo 2017

La Juventus, ha battuto il Milan, con il risultato di 2-1, nel primo anticipo relativo alla 28ma giornata del massimo campionato. Un rigore concesso al 94mo e 36 secondi, dall’arbitro Massa, ha permesso a Dybala di siglare il goal, che ha consentito alla Vecchia Signora, di aggiudicarsi il match e con ogni probabilità, il sesto scudetto consecutivo.

Il Milan, ha retto bene ed è riuscito a pareggiare grazie a Bacca, il goal iniziale juventino, realizzato da Benatia. Poi il concitato finale. L’arbitro Massa, forse, consigliato male dall’assistente di linea, ha concesso il rigore, per un fallo di mano di Di Sciglio, molto dubbio. Il penalty, quindi, non c’era, perché la distanza è ravvicinatissima e De Sciglio tenta tra l’altro di levare il braccio per non toccare il pallone. Come riporta Sportmediaset.

La Juventus è sempre prima con 70 punti. Frutto di 23 vittorie, 1 pareggio e 4 sconfitte. 58 goal realizzati e 19 incassati. Il Milan, rimane per il momento al settimo posto. A quota 50 punti. Per i rossoneri è l’ottava sconfitta stagionale. E anche i 32 goal incassati, sono la prova del campionato di assestamento, che sta disputando, la compagine di Montella.

Miralem Pjanic, centrocampista della Juventus, è intervenuto al termine del match vinto contro il Milan. Ecco le sue parole ai microfoni di Sky Sport. Estrapolate dal sito  tuttomercatoweb

Partiamo dall’episodio che ha deciso la partita.

“Loro sono arrabbiati perché hanno perso all’ultimo secondo. Una partita non facile per noi, ma meritata per le occasioni costruite. Tre punti importantissimi che ci danno una bella spinta in più”.

Cosa avete fatto a Dybala nello spogliatoio?

“Un bel rigore visto che ha segnato. Un rigore pesante, non facile da tirare contro Donnarumma che ha parato tante occasioni. Gli abbiamo fatto semplicemente tanti complimenti. Ci godiamo questi tre punti, la stagione non è finita, il campionato è aperto fino alla fine”.

Tocchi spesso la palla quando sei più indietro. Che posizione preferisci?

“Quando gioco davanti mi chiedono questo, quale sia il mio ruolo preferito. La squadra sta facendo buoni risultati, faccio quello che mi chiede il mister per uscire dal pressing. Io devo portare palloni puliti lì davanti. Abbiamo tantissime qualità, faccio tutte le fasi. Stasera dovevamo chiuderla un po’ prima, ma penso sia meritata”.

Vi sentite mezzo titolo in tasca?

“Nulla è deciso, la settimana scorsa si è visto. Il campionato non è facile sarà dura fino alla fine, dobbiamo rimanere concentrati e rimanere concentrati sugli obiettivi che ci siamo prefissati. Mancano dieci partite, dobbiamo tenere alta la concentrazione fino alla fine”.

 

 

JUVENTUS-MILAN 2-1
(primo tempo 1-1)

MARCATORI: Benatia (J) al 30′, Bacca (M) al 43′ p.t.; Dybala (J) su rigore al 52′ s.t.
JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Barzagli (dal 1′ s.t. Lichtsteiner), Bonucci, Benatia (dal 33′ s.t. Rugani), Asamoah; Khedira, Pjanic; Dani Alves, Dybala, Pjaca (dal 44′ s.t. Kean); Higuain. (Neto, Audero, Alex Sandro, Marchisio, Lemina, Rincon). All. Allegri.
MILAN (4-3-3): Donnarumma; Zapata, Paletta, Romagnoli, De Sciglio; Pasalic (dal 25′ s.t. Poli), Sosa, Bertolacci; Deulofeu, Bacca (dal 9′ s.t. Kucka), Ocampos (dal 45′ s.t. Vangioni). (Storari, Plizzari, Antonelli, Calabria, Gomez, Mati Fernandez, Lapadula, Suso). All. Montella.
ARBITRO: Massa di Imperia.
NOTE: espulso Sosa (M) per somma di ammonizioni; ammoniti Pasalic (M), Benatia (J), Ocampos (M), Pjanic (J), Khedira (J) per gioco scorretto, Deulofeu (M) per simulazione, Romagnoli (M) per proteste.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009