Juventus: Per Mandzukic niente squalifica. Napoli: in attesa dell’Arsenal.

Di , scritto il 09 Aprile 2019

Fuori Albiol, Diawara ancora malato, c’è Verdi e il giovanissimo Gaetano. Al termine della seduta di allenamento mattutina Carlo Ancelotti ha diramato le convovazioni in vista dei quarti di finale di Europa League contro l’Arsenal che si giocheranno giovedì prossimo. Allenamento tradizionale, per gli azzurri, con una particolare attenzione ai calci di punizione e ai calci d’angolo. Questa la lista dei convocati: Meret, Ospina, Karnezis, Chiriches, Malcuit, Koulibaly, Ghoulam, Luperto, Maksimovic, Mario Rui, Hysaj, Allan, Verdi, Zielinski, Fabian Ruiz, Gaetano, Callejon, Ounas, Mertens, Insigne, Milik, Younes. (ilmattino.it)

Stefano Pioli non è più l’allenatore della Fiorentina. Pochi minuti fa ha ufficializzato al presidente Cognini la sua decisione di lasciare il club viola a 7 giornate dalla conclusione del campionato e con la semifinale di ritorno di Coppa Italia ancora da giocare (a Bergamo contro l’Atalanta: 3-3 il risultato dell’andata). Sulla scelta di Pioli hanno pesato di sicuro il ko di domenica contro il Frosinone al Franchi, il rendimento scadente con appena 4 punti nelle ultime 7 partite, e il rapporto non più idilliaco, da tempo, con la dirigenza della società viola che non lo avrebbe confermato a fine stagione, rinunciando all’opzione per quella 2019-2020. In panchina è pronto a sostiturlo Bigica, attuale allenatore della Fiorentina pirmavera. Per il futuro corrono in 4: Giampaolo, Di Francesco, Montella e Liverani. Intanto il viola club Unonoveduesei, il più rappresentativo della curva Fiesole, in un durissimo comunicato attacca i Della Valle accusandoli di «scaricare colpe sulla squadra e sull’allenatore» e invitandoli ad andarsene definendoli «la vergogna di Firenze». La perdita della fiducia da parte della società e della proprietà, con l’implicito rimprovero di una sostanziale mancanza di serietà nella gestione dell’ultimo periodo della squadra: sono queste, a quanto filtra da ambienti vicini a Stefano Pioli, le motivazioni che hanno spinto il tecnico della Fiorentina alla scelta delle dimissioni, non ancora ufficializzate dal club ma a questo punto certe. A breve sono attesi due comunicati, della società e dell’ormai ex allenatore viola. È una Fiorentina sempre più nel caos. Dopo le dimissioni del tecnico Stefano Pioli, potrebbero arrivare quelle del direttore sportivo Carlos Freitas. Il dirigente portoghese, accostato al Monaco, era già comunque in predicato di andarsene a fine stagione. L’allenamento odierno è stato seguito dal vice di Pioli, Giacomo Murelli, e dal figlio dell’ormai ex tecnico viola, Gianmarco, match analyst. Tutto lo staff seguirà Pioli. Intanto la società sta valutando come e con chi sostituire l’allenatore dimissionario: fra i nomi circolati quello di Emiliano Bigica, attuale tecnico della Primavera, impegnato però a preparare la finale di ritorno di Coppa Italia venerdì contro il Torino. E quello di Vincenzo Montella che ha già lavorato a Firenze con ottimi risultati per tre anni, fino al giugno 2015. (ilmattino.it)

Il Chelsea ha battuto in casa per 2-0 (1-0) il West Ham United in uno degli innumerevoli derby di Londra, che questa volta era valido come posticipo della 33/a giornata della Premier League. La partita è stata decisa dalla doppietta del belga Eden Hazard che, dopo 24′ di gioco, ha battuto il portiere Fabianski e al 90′ ha raddoppiato su passaggio di Barkley. Con questo successo, la squadra di Maurizio Sarri si prende virtualmente il terzo posto in classifica, con 66 punti, 2 in più del Tottenham e 3 in più dell’Arsenal. Le altre due squadre londinesi, tuttavia, hanno una partita in meno, come il Manchester United, che è sesto con 61 lunghezze. La classifica è guidata dal Liverpool con 82 punti, contro gli 80 del Manchester City ha giocato una partita in meno. Sarri e il futuro di Hazard I 100 milioni che il Real Madrid vuole investire per acquisire il cartellino di Eden Hazard? Stiamo parlando di una cifra troppo bassa, secondo me. In ogni caso penso sia molto difficile sostituirlo, ma non posso fare molto per trattenerlo». Così Maurizio Sarri, dopo la vittoria del Chelsea nel posticipo di Premier sul West Ham United, parla a Sky del fuoriclasse belga che ha deciso il match con una doppietta. «Hazard è stato fantastico e, quando riesce a esprimersi su questi livelli, per noi diventa tutto molto più semplice. Tuttavia, se in futuro vorrà fare una nuova esperienza, non posso far nulla», ha concluso l’allenatore dei ‘Blues’.(ilmattino.it)

”O Rey torna a casa. Debellata l’infezione alle vie urinarie, i medici hanno dato l’ok a Pelè che è stato dimesso dall’ospedale parigino. A quanto riportano i media brasiliani la legenda del calcio mondiale, ricoverato lo scorso 2 aprile all’American Hospital di Parigi dopo un evento organizzato dal Paris Saint Germain, partirà oggi stesso per il Brasile. Ieri Pelé ha ricevuto una visita del connazionale Neymar. Pelé, 78 anni, è l’unico giocatore ad aver vinto 3 mondiali, in carriera ha giocato 1363 partite realizzando 1281 gol. L’infezione alle vie urinarie è solo l’ultimo di una lunga serie di problemi di salute che hanno afflitto il campionissimo in questi anni, dalle protesi all’anca ai calcoli renali. i giornali brasiliani riportano anche il «profondo ringraziamento» del 78enne Edson Arantes do Nascimento a quanti si sono prodigati per le cure e l’affetto riversatogli in questi giorni. «Mentre ero qui a Parigi, ho sofferto di una grave infezione del tratto urinario che richiedeva cure mediche e chirurgiche di emergenza – ha fatto sapere la leggenda del calcio – Ma, grazie al grande affetto dell’equipe medica dell’American Hospital di Parigi, sono pronto per tornare a casa. Voglio esprimere i miei più sentiti ringraziamenti al team medico che mi ha curato. La Francia ha non solo grandi giocatori, ma anche grandi medici. Parigi, torneremo presto». (ilmattino.it)

Nessun provvedimento da parte del Giudice sportivo a carico di Mario Mandzukic, l’attaccante della Juventus soggetto a prova tv per la possibile condotta violenta nei confronti di Alessio Romagnoli in Juventus-Milan di sabato scorso. Il giudice Gerardo Mastrandrea ha ritenuto che “il gesto non assume con certezza i connotati della condotta violenta”. Otto invece gli squalificati, tutti per un turno dopo la 31ma giornata di Serie A. Si tratta di Ceppitelli (Cagliari), Bani (Chievo), Maietta (Empoli), Sturaro (Genoa), Badelj (Lazio), Kolarov (Roma), Belotti (Torino) e Zeegelaar (Udinese). (raisport.it) Lo spagnolo Alberto Undiano Mallenco è l’arbitro designato dall’Uefa per l’andata dei quarti di finale tra Arsenal e Napoli in programma giovedì a Londra alle 21. Mallenco sarà coadiuvato dagli assistenti Raul Cabanero Martinez, Inigo Prieto Lopez de Cerain, addizionali Xavier Estrada Fernandez e José Luis Munuera Montero; quarto uomo Diego Barbero Sevilla. (raisport.it)

Palermo batte Verona 1-0 nel posticipo della 32ª giornata del campionato di calcio di Serie B, disputato sul terreno dello stadio Renzo Barbera. Il gol decisivo per i rosanero è stato realizzato al 2′ del secondo tempo dall’attaccante macedone Nestorowski. La squadra di casa allenata da Roberto Stellone ha chiuso in 10 uomini per l’espulsione di Bellusci (doppio giallo) al 90′.(raisport.it)



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009