Roma batte Juventus. Analisi e commenti del lunedì.

Di , scritto il 13 Maggio 2019

Palermo retrocesso all’ultimo posto della classifica del campionato di serie B appena concluso e quindi in serie C. E’ questa la sentenza del tribunale federale nazionale della Figc sull’illecito amministrativo contestato dalla Procura alla società siciliana. Il tribunale ha invece dichiarato inammissibile il deferimento nei confronti dell’ex presidente Zamparini. (raisport)

La Roma batte 2-0 la Juventus all’Olimpico con gol di Florenzi e Dzeko nel finale e resta in corsa per l’Europa che conta affiancando il Milan al quinto posto a 62 punti in classifica. Il portiere giallorosso Mirante compie tre interventi decisivi nel primo tempo e uno nella ripresa. La Roma nel finale approfitta del calo di ritmo dei bianconeri, si fa più aggressiva e trova al 39′ la rete di Florenzi, ottimamente lanciato da Dzeko. Ed è proprio Dzeko nel recupero a centrare la palla del raddoppio. Per la Juve campione d’Italia, si tratta delle terza sconfitta stagionale. La Juventus ha subito gol in tutte le ultime sei giornate di Serie A: non accadeva in uno stesso campionato da febbraio 2014.Mirante ha già più clean sheets di Olsen (5 contro 4) in questo campionato pur avendo giocato ben 18 gare in meno dello svedese (nove contro 27).Dal 2015/16 ad oggi la Roma è la squadra che ha battuto più volte la Juventus in Serie A (tre successi giallorossi).Era da maggio 2017 che la Juventus non rimaneva tre gare di fila in campionato senza vincere.La Juventus ha vinto solo una delle ultime sette partite giocate in tutte le competizioni (3N, 3P): l’ultima volta che aveva collezionato una striscia di una vittoria in sette match risaliva al febbraio 2010 con Zaccheroni in panchina.La Roma non ha subito gol negli ultimi tre incontri interni di campionato: non accadeva in una singola stagione di Serie A dal novembre 2014 (sei in quell’occasione).La Roma ha vinto in quattro delle ultime sei giornate di campionato (due pareggi), collezionando quattro clean sheets in questo parziale.Tre assist per Dzeko nelle ultime quattro presenze in Serie A.Dzeko ha partecipato attivamente a cinque gol nelle ultime cinque presenze di Serie A (due gol e tre assist).Due dei tre gol in questo campionato di Florenzi sono arrivati su assist di Dzeko.Terzo gol in questo campionato per Florenzi: l’ultimo all’Olimpico risaliva ad agosto 2018 contro l’Atalanta.20° legno colpito dalla Roma in questo campionato: solo il Napoli (26) ne ha centrati di più.100ª presenza in Serie A per Lorenzo Pellegrini. 350ª presenza con la Juventus in Serie A per Giorgio Chiellini. 250ª presenza nel massimo campionato italiano per Pjanic. (raisport)

Vincenzo Montefusco parla a Marte Sport Live: “Il Napoli crea, dai dati sembra che corra tanto, ma la realtà parla di 20 punti di svantaggio dalla Juve. Bacio alla maglia di Allan? Fino a due settimane fa per tutti Allan aveva in testa solo il Psg e le prestazioni non erano più all’altezza, senza gol non avrebbe fatto quel gesto: il bacio alla maglia non lo capisco, successe anche con Higuain. C’erano dubbi anche sulla posizione in campo di Allan, ieri ha dimostrato di poter giocare davanti alla difesa: Ancelotti lo considerava e lo considera importante anche per tutelare Fabian Ruiz. Mi auguro che Ancelotti intervenga nella campagna acquisti, deve prendere giocatori utili”. (radiomarte)

Davide Ancelotti, vice allenatore del Napoli, commenta la vittoria contro la Spal: “La vittoria è stata meritata, dobbiamo essere più precisi, ma nel complesso la prestazione mi è piaciuta. Abbiamo sofferto soltanto per 10-15 minuti nella ripresa. Allan? Ha giocato in una nuova posizione e ha fatto benissimo, nel complesso la sua stagione è stata straordinaria. Volevamo vincere un trofeo già quest’anno, ci riproveremo”. (radiomarte)

Il Genoa sta valutando l’idea di chiedere ufficialmente alla Lega la possibilità di giocare in contemporanea negli ultimi due turni di campionato con le altre squadre in lotta per la salvezza. La squadra di Prandelli deve giocare sabato alle 18 in casa col Cagliari mentre la rivale più vicina, l’Empoli, giocherà domenica alle 15 in casa col Torino. (mediaset)

Sono 6 i calciatori squalificati, tutti per un turno, dal giudice sportivo di Serie B, dopo l’ultima giornata di campionato. Si tratta di: Almici (Verona), Buongiorno (Carpi), Mateju (Brescia), Cappelletti, Mazzocco (Padova), Domizzi (Venezia). Il dirigente del Lecce Claudio Vino e’ stato squalificato per tre giornate per epiteti offensivi all’indirizzo dell’arbitro. Tra le società, ammende a Pescara, Salernitana e Livorno. (mediaset) L’Uefa ha reso noto che sarà Gianluca Rocchi a dirigere la finale di Europa League tra Chelsea e Arsenal. Gli assistenti saranno Meli e Manganelli con Orsato quarto uomo. Irrati sarà il VAR con AVAR Guida, Marciniak (Polonia) e Sokolnicki (Polonia) (mediaset)

Sarà Lorenzo Licitra a cantare l’Inno di Mameli prima della finale di Coppa Italia tra Atalanta e Lazio, in programma mercoledì 15 allo Stadio “Olimpico” di Roma, alle ore 20.45. Il cantante siciliano, vincitore di X-Factor 2017, eseguirà l’Inno subito prima del fischio di inizio con le due formazioni e gli ufficiali di gara già allineati sul terreno di gioco. (mediaset)

La vittoria dell’Empoli a Marassi contro la Sampdoria non è andata giù al presidente del Genoa Enrico Preziosi. Dopo la sconfitta dei rossoblù a Bergamo contro l’Atalanta e il successo dei toscani, ora la squadra di Prandelli ha un solo punto di vantaggio sulla zona retrocessione. “E’ stata una buffonata – le sue dure parole rilasciate a Primocanale – Al primo gol ho spento la tv. La vittoria dell’Empoli l’avevo immaginata…”.(mediaset)

“Non era il risultato che volevamo”. Così Cristiano Ronaldo, su Instagram, dopo la sconfitta per 2-0 della Juventus contro la Roma. “Guardiamo avanti e pensiamo a festeggiare lo scudetto la prossima settimana insieme ai nostri tifosi” conclude CR7, dando appuntamento alla festa in programma dopo la sfida con l’Atalanta di domenica prossima. (mediaset)

“Una bella vittoria e una bella prestazione, forse le nostre motivazioni erano superiori. La squadra ha ritrovato salute dopo una serie di difficoltà di carattere fisico. Ora ci sono due partite che sembrano insormontabili, ma proveremo con entusiasmo a fare l’impresa”. Così il presidente dell’Empoli Fabrizio Corsi intervenuto ai microfoni di Radio Anch’Io Sport su Radio 1: “Non abbiamo nulla da perdere, il vantaggio è che forse i nostri avversari ora hanno più paura di noi”, aggiunge. Sulle polemiche circa uno scarso impegno della Samp, Corsi taglia corto: “Ci sono sempre state, ma sono discorsi da bar”. Il presidente poi fa mea culpa: “Il cambio di allenatore ci ha portato giovamento, Aurelio è tornato migliorato dopo l’esonero. E’ una risorsa, perché con il suo gioco aiuta anche a valorizzare i nostri giovani. Ma se si retrocede sarà solo per colpa mia”, (mediaset)

“La Juve per lunghi tratti ha giocato meglio della Roma, ma è già appagata e forse non aveva una giusta cattiveria. Mirante ha fatto 3-4 interventi straordinari, poi la Roma con un paio di azioni ha vinto una partita molto importante che la tiene in lotta per una qualificazione in Champions che sembra pero’ molto remota”. Così Zibì Boniek, presidente della Federazione polacca, intervenuto ai microfoni di Radio Anch’Io Sport su Radio1. A proposito delle voci sul futuro allenatore della Roma, Boniek dice: “la Roma deve avere prima una struttura societaria forte e poi ci sono mille allenatori che possono fare bene”. (mediaset)

“A me la partita è piaciuta, una gara fra due squadre che amano imporsi e amano esprimere la loro personalità. Così è stato. Meno male che ne siamo usciti vincitori, aspettavamo da luglio questa vittoria in trasferta. Siamo contenti”. Soddisfatto il tecnico dell’Empoli Aurelio Andreazzoli dopo la vittoria di Marassi che tiene sempre vive le speranze di salvezza. “Era meglio giocare le ultime gare in contemporanea, non ci sono dubbi – ha proseguito – Non è di mia competenza e accetto senza troppa polemica ma non ha senso. C’è chi ne sa più di me, chi è più dentro di me e saprà gestire la cosa”. (mediaset)

“Non avevamo mai vinto una partita in maniera rocambolesca, è stato un anno straordinario. La loro porta sembrava stregata, i ragazzi sono stati bravi”. Walter Mazzarri elogia il suo Torino dopo il 3-2 sul Sassuolo. “Pensavo che fosse una partita stregata, come contro Parma e Bologna. Ma non solo abbiamo pareggiato ma addirittura vinto. Vuol dire che il gruppo è cresciuto, Belotti ha fatto due gol da campione ma anche Zaza. Siamo in crescita totale, abbiamo fatto 33 punti nel girone di ritorno, questa squadra sta prendendo consapevolezza della propria forza. Noi e la società dobbiamo essere soddisfatti, ci sono due finali da giocare e vogliamo finire questa annata al meglio”.(mediaset)

“Toro in Champions? Voliamo bassi, dobbiamo pensare di fare nove punti, tre li abbiamo fatti e adesso abbiamo ancora due partite. A fine campionato tireremo le somme”. Così il ‘Gallo’ Belotti, ai microfoni di Dazn, al termine di Torino-Sassuolo. “Due gol su rovesciata al Sassuolo? Ho rischiato di fare anche il terzo, da questo punto di vista il Sassuolo mi porta bene – dice Belotti -. Era importante vincere e sono contento di aver fatto gol soprattutto perche’ prima avevo sbagliato il rigore, ma l’aiuto dei compagni all’intervallo mi è servito. C’è qualcuno che mi ha detto che avrei fatto doppietta, sono contento di essermi rifatto. Quale delle due rovesciate preferisco? Quella di oggi devo rivederla bene ma penso siano entrambe bellissime, le scelgo tutte e due. Non ci ho pensato prima della partita, ma sulla prima rovesciata Consigli mi ha guardato e si è messo a ridere, si è ricordato anche lui, sulla seconda sono riuscito a segnare”. (mediaset)

Quali saranno le manovre del Napoli sul prossimo mercato? Tante, perché ci si aspetta quasi una rivoluzione. Niccolò Ceccarini, esperto di mercato, ne ha parlato al microfono di Radio Kiss Kiss Napoli: “Il Napoli vuole mettere dentro almeno tre nuovi acquisti per il prossimo anno. Un esterno, un centrocampista e un attaccante esterno. Le linee guida sono già stabilite. Una cosa non secondaria è l’aspetto dei rinnovi: Insigne, Mertens, Milik, Maksimovic, Callejon. Si lavorerà su questi nomi perché non è da tralasciare anche l’aspetto rinnovi”. (tuttonapoli.net)

Il Napoli secondo uno studio del CIES Football Observatory, per tiri, possesso palla nella metà campo avversaria e pali colpiti, è la squadra che avrebbe meritato di raccogliere più punti nel campionato di Serie in relazione alle occasioni prodotte e quindi come tiri, possesso palla nella metà campo offensiva e pali colpiti. La Juventus ha prodotto meno ma ha avuto attaccanti più concreti. La media degli azzurri sarebbe dovuta essere di 2.05 a partita, seconda l’Atalanta a 2.02 mentre la Juve è terza. La compagine azzurra dopo la vittoria di Ferrara contro la Spal, domenica prossima affronterà all’Inter al San paolo con inizio alle ore 20.30. (telecaprisport)

La Roma batte la Juventus all’Olimpico con gol di Florenzi al 79′ e di Dzeko al 92′ e spera ancora in un posto in Champions League. Con questa vittoria, infatti, i giallorossi salgono a 62 punti come il Milan, a -1 dall’Inter che deve giocare domani col Chievo e a -3 dall’Atalanta dei miracoli che dovra’ giocare domenica prossima contro la Juventus, dopo aver disputato la finale di Coppa Italia il 15 maggio all’Olimpico contro la Lazio. Partita equilibrata, con prevalenza dei bianconeri – con la nuova maglia senza strisce – nel primo tempo: grande protagonista il portiere Mirante con interventi decisivi su Quadrado e Dybala. Nella ripresa predominio giallorosso con la Juve che si vede annullare un gol a Ronaldo per fuorigioco millimetrico e la Roma che risolve la partita grazie all’entrata di Under. Il turco serve a Florenzi la palla che questi, grazie alla sponda di Dzeko, mette in rete con uno ‘scavetto’ su Szczezny in uscita. Sempre Under a due minuti oltre il termine del tempo regolamentare lanciato in contropiede arriva palla al piede al limite di sinistra e serve sul secondo palo Dzeko che col piattone infila Szczesny per il gol del 2-0.

(telecaprisport)

Appena terminato il posticipo delle 19 tra Bologna e Parma che ha visto i rossoblù vincere per 4-1. Decidono i gol di Orsolini, Lyanco e le autoreti di Sepe e Sierralta. Inutile il gol di Inglese per il Parma. Con questa vittoria i bolognesi vedono più vicina la salvezza che potrebbe arrivare già nella prossima giornata. Il Parma, invece, non esce dalla crisi di risultati ed è a soli 3 punti dalla zona retrocessione.  (100per100Napoli)

Vince anche l’Inter 2-0, contro il Chievo. Di Politano e Perisic le reti della vittoria, che fa  ritornare al terzo posto in classifica la squadra di Spalletti.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009