News del Giorno

Di , scritto il 17 Febbraio 2018

“Personalmente credo sia pronto già da un bel po’ di tempo. Il problema è che essere pronti fisicamente non significa esserlo moralmente e mentalmente”. Lo ha detto Alfonso De Nicola, responsabile dello staff medico del Napoli, intervenuto ai microfoni di Radio Punto Zero. “Dopo il primo infortunio – ha proseguito – Milik ha avuto un recupero lampo, ma quando si è rotto l’altro ginocchio son ovenuti fuori tutti quelli che dicevano: hai avuto un recupero troppo veloce. Da tecnico vi dico che non è affatto vero”. De Nicola si è anche soffermato sul nuovo infortunio di Ghoulam: “A detta di esperti, il secondo infortunio non ha nulla a che vedere col vecchio intervento. Noi cerchiamo di capire il ruolo della ricerca e siamo aperti a tutto. Mi fa piacere dicano sia colpa mia, piuttosto mi facessero capire come si fa ad evitare un’altra volta”.

Probabili formazioni

Napoli (4-3-3): 25 Reina, 2 Hysaj, 26 Koulibaly, 33 Albiol, 6 Mario Rui, 5 Allan, 8 Jorginho, 17 Hamsik, 7 Callejon, 14 Mertens, 24 Insigne (22 Sepe, 11 Maggio, 62 Tonelli, 30 Rog, 42 Diawara, 20 Zielinski, 27 Machach, 37 Ounas, 18 Leandrinho). All.: Sarri. Squalificati: nessuno. Diffidati: Jorginho, Mario Rui. Indisponibili: Chiriches, Ghoulam, Milik.

Spal (3-5-1-1): 97 Meret, 21 Salamon, 23 Vicari, 27 Felipe, 29 Lazzari, 28 Schiattarella, 77 Viviani, 88 Grassi, 33 Costa, 19 Kurtic, 7 Antenucci (1 Gomis, 92 Marchegiani, 5 Simic, 85 Dramé, 15 Vaisanen, 25 Everton Luiz, 24 Vitale, 12 Konatè, 9 Bonazzoli, 10 Floccari, 43 Paloschi). All.: Semplici. Squalificati: Mattiello Diffidati: Felipe Indisponibili: Borriello, Schiavon, Cionek Arbitro: Gavillucci di Latina Quote Snai: 1,14; 8,00; 18,00

 

“Il Napoli mi diverte e vince. Può conquistare il titolo dopo tanti anni e se vince lo scudetto tornerò sicuramente per la festa”. Ruud Krol torna a Napoli e promette di essere con i tifosi sul lungomare in quella che tutti sognano come la festa del terzo scudetto per gli azzurri. “Il mio cuore resta sempre a Napoli – dice Krol – speriamo sia l’anno di Sarri”. Una festa che lui avrebbe voluto vivere da calciatore, ma il suo Napoli si fermò al terzo posto nella stagione 1980-81: “Fummo un po’ sfortunati – dice – facemmo un ottimo gruppo con Marchesi, eravamo molto uniti. Poi ci furono un paio di autogol sfortunati”.

“Younes? E’ molto forte ma è un po’ un mistero, sia a Napoli che ad Amsterdam”. “Anche ad Amsterdam – spiega Krol – sono rimasti sorpresi dal suo atteggiamento. Prima ha pianto per andare via, poi è venuto a Napoli per due giorni e poi è tornato ad Amsterdam e dice che non parte più. E’ un mistero per tutti. Napoli è una bellissima città e un grande luogo per il calcio, forse il migliore per la passione dopo Barcellona e Madrid. Lui ha sicuramente il bagaglio tecnico per giocare al Napoli. Comunque è una situazione strana, solo lui conosce come stanno le cose ma so che ha firmato un contratto e sicuramente dovrà rispettarlo”.

 

Hrvoje Milić sarà presto un nuovo giocatore del Napoli. Secondo Rai Sport, infatti, alla fine il club partenopeo prenderà il calciatore croato svincolato per rimpiazzare Faouzi Ghoulam, nuovamente infortunato: contratto di quattro mesi a 200mila euro lordi, bonus esclusi legati alle preferenze, senza nessun vincolo per la prossima stagione.

E’ fatta per il rinnovo di Allan con il Napoli. Il centrocampista brasiliano firmerà nelle prossime settimane con il club partenopeo. Lo riporta Radio CRC.

 

 

A radio Crc è intervenuto Massimo Caputi, giornalista: “Credo che già domenica vedremo una reazione del Napoli e mancano 14 finali da qui alla fine del campionato per cui non bisogna distrarsi né deconcentrarsi. La Juve nella prossima giornata avrà una partita più difficile col Torino e il Napoli potrebbe approfittarne. Forse è meglio che la Juve vada avanti in Champions prima di tutto perché la squadra bianconera desidera vincerla e poi è inevitabile che il doppio impegno toglie qualcosa. E’ vero, la Juve è abituata al doppio impegno però, gli infortuni, i momenti di forma e il dispendio di energia fisiche e mentali possono incidere. Il Napoli del campionato ha un’efficacia incredibile, quello delle coppe però, non mi è piaciuto”.

Franco Piantanida, giornalista: “Se il Napoli avesse perso contro il Lipsia con i titolari sarebbero arrivate le critiche, se avessero giocato tutte le riserve sarebbero ugualmente arrivate le critiche, ma la verità è che di questa Europa League non se ne frega nulla nessuno, basta solo vincere contro la Spal. Non voglio pensare che domenica il Napoli possa avere delle difficoltà, giocherà in casa e mi viene da pensare che lo scontro diretto a Torino può essere decisivo. Deve provare ad arrivare allo scontro diretto con almeno 4 punti di vantaggio sulla Juve, ma mi rendo conto che non è facile se entrambe continuano a vincere domenica dopo domenica”.

Fabrizio Biasin, giornalista: “Oggi è il giorno dei processi perché abbiamo assistito ad una partita non da Napoli ed è comodo aprire il cassetto delle polemiche. La realtà è che tutto era abbastanza annunciato e dobbiamo aspettare la fine della stagione per fare un’analisi del cammino del Napoli tra campionato e coppe. Napoli-Spal? E’ chiaro che sulla carta il turno può essere favorevole al Napoli che può approfittare”.

 



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009