Juventus-Milan 1-0, Napoli-Cagliari 3-2: scatto scudetto e Champions

Di , scritto il 22 Aprile 2013

conte-mazzarriAdesso il problema è tutto del Milan. La patata bollente materializzatasi nelle mani di Massimiliano Allegri è di quelle difficili da gestire, a questo punto della stagione. La sconfitta dello Juventus Stadium (dove i rossoneri non hanno mai vinto) e le concomitanti vittorie di Napoli e Fiorentina, allontanano il secondo posto e mettono a rischio il terzo. I partenopei scappano infatti a +7, mentre i viola sono ora negli specchietti del Diavolo, a un solo punto.

Conte intravede invece il secondo scudetto consecutivo, al secondo anno sulla panchina bianconera: nessuno ci è mai riuscito, facile che il tecnico pugliese entri nella storia del club e del campionato con largo anticipo. La vittoria di ieri sera sul Milan è arrivata grazie a un limpido calcio di rigore, trasformato da Vidal con una splendida esecuzione nel sette. La gara è stata tutt’altro che divertente, sintomo evidente che le due squadre sono un pò a fine corsa. Se per la Juve questo non rappresenta un problema, per i milanesi potrebbe essere una vera beffa, dopo la rincorsa dal terzultimo al terzo posto.

Come detto, Fiorentina e Napoli non si arrestano: entrambe raccolgono i tre punti nel finale, al termine di battaglie scoppiettanti rispettivamente contro Torino e Cagliari. Soprattutto Mazzarri ringrazia Insigne, che al 94′ piazza all’incrocio una perla che, con tutta probabilità, vale l’accesso diretto all’Europa che conta.

Quella dell’azzurro non è la sola rete arrivata sul filo di lana: nell’incandescenza del Massimino di Catania, il Palermo agguanta un punto fondamentale ben oltre il quarto minuto di recupero. 1-1 finale nel derby siciliano con annessa rissa: espulso il portiere degli etnei, Andujar. Sannino tiene quindi vive le speranze di salvezza dei rosanero, perché dopo il pari del Genoa di sabato, crolla in casa il Siena, superato dall’ottimo Chievo di Corini. Bene anche il Pescara che, nonostante non abbia quasi più speranze, impatta all’Olimpico con una Roma distratta dalla recente qualificazione alla finale di Coppa Italia. La rete degli abruzzesi è un brutto scherzo dell’ex Caprari, ancora di proprietà giallorossa.

In zona Europa League succede di tutto: l’Udinese supera nello scontro diretto la Lazio, grazie all’ennesima gemma di Di Natale, e l’aggancia in classifica; l’Inter ne approfitta, vincendo dopo due mesi a San Siro (1-o al Parma, rete numero 101 in A per Rocchi). Nota statistica sul match tra Bologna e Sampdoria, terminato 1-1: i felsinei raggiungono le 3000 segnature nella loro storia, grazie al sigillo di Alberto Gilardino.

RISULTATI 33° TURNO:

Genoa-Atalanta 1-1, Udinese-Lazio 1-0, Inter-Parma 1-0, Bologna-Sampdoria 1-1, Catania-Palermo 1-1, Fiorentina-Torino 4-3, Napoli-Cagliari 3-2, Roma-Pescara 1-1, Siena-Chievo 0-1, Juventus-Milan 1-0.

CLASSIFICA:

Juventus 77, Napoli 66, Milan 59, Fiorentina 58, Inter 53, Roma 52, Lazio e Udinese 51, Catania 48, Cagliari 42, Parma, Bologna e Chievo 39, Sampdoria e Atalanta 38, Torino 36, Siena 30, Palermo e Genoa 29, Pescara 22.

 



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009