13° turno: la Juventus ritrova la testa e il Napoli la perde, notte fonda per Balo e il Milan

Di , scritto il 25 Novembre 2013

balotelli.rigore.milan.genoaLa notizia è che la Juventus s riprende ciò che è stato suo per quasi due anni ininterrotti: la testa della classifica di Serie A. Certo, manca ancora il posticipo di questa sera tra la Roma e il Cagliari, ma la sensazione è che la squadra di Conte abbia ritrovato il baricentro, che tutti abbiano ricominciato a remare verso la stessa direzione. Dopo la batosta di Firenze, i bianconeri hanno macinato punti, gioco e solidità difensiva; in sostanza le tre chiavi che l’hanno portata sul tetto d’Italia negli ultimi settecentoventi giorni. Llorente e Tevez piegano un ostico Livorno nell’ultimo quarto di gara e, adesso, la pressione è tutta sulle spalle di Garcia, per la prima volta in questa annata costretto a inseguire.

Stecca il Napoli, che ha evidentemente la mente già al prossimo impegno di Champions League: il Parma diventa corsaro al San Paolo e Cassano si prende la scena segnando la rete che decide la partita a dieci minuti dalla fine. Brutto stop per Benitez, dunque, salvato almeno dall’Inter incapace di approfittare del passo falso azzurro; se la banda di Mazzarri avesse colto i tre punti a Bologna, ci sarebbe stato l’aggancio al terzo posto, invece il giocattolo nuovo di Thohir sbatte contro il muro felsineo sprecando troppe palle gol. L’1-1 finale non demoralizza i nerazzurri e lascia comunque aperto qualsiasi discorso per il futuro.

Le due belle realtà di questo campionato, Verona e Fiorentina, vivono un weekend da incubo: i gialloblu cadono in casa nel derby in pieno recupero, mentre Montella è costretto a inchinarsi all’esperienza di Guidolin che trova una vittoria fondamentale per rilanciare l’Udinese nella parte nobile della classifica. Non si arresta invece l’emorragia di risultati del Milan, a secco di vittorie da oltre un mese, stoppato a San Siro dall’ottimo Genoa della nuova-vecchia cura Gasperini. Al vantaggio di Kakà risponde Gilardino su rigore e, nonostante gli sforzi offensivi, le polveri bagnate dell’attacco rossonero non concretizzano la superiorità del Diavolo.

A complicare le cose il momento non facile di Balotelli: ancora un rigore fallito (il secondo nel torneo, dopo quello contro il Napoli) e ancora un tweet semi innocente che ha scatenato un vespaio di illazioni e polemiche. Notte fonda.

RISULTATI 13° TURNO SERIE A:

Milan-Genoa 1-1, Napoli-Parma 0-1, Verona-Chievo 0-1 (giocate sabato), Udinese-Fiorentina 1-0, Livorno-Juventus 0-2, Torino-Catania 4-1, Sampdoria-Lazio 1-1, Sassuolo-Atalanta 2-0, Bologna-Inter 1-1, Roma-Cagliari posticipo, questa sera ore 20:45

CLASSIFICA:

Juventus 34, Roma 32*, Napoli 28, Inter 26, Fiorentina 24, Verona 22, Genoa 18, Lazio 17, Parma, Atalanta e Udinese 16, Torino 15, Milan 14, Cagliari* e Sassuolo 13, Livorno 12, Bologna 11, Sampdoria 10, Chievo e Catania 9.

* una gara in meno



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009