2° giornata: Juve e Napoli dettano legge, bene Inter e Milan, Fiorentina e Roma sognano

Di , scritto il 02 Settembre 2013

C_29_articolo_1009421_upiImgPrincipaleOrizQuarantatré reti segnate in dieci partite, in pratica la media di quattro centri a gara. Questo è il primo dato emerso dalla seconda giornata di Serie A, a dimostrazione che la stagione è appena iniziata e ancora molte difese hanno le gambe imballate e le idee confuse. C’è però anche il rovescio della medaglia: attacchi sugli scudi, uno su tutti quello della Fiorentina che in trasferta strapazza il Genoa con un pokerissimo. Chi ancora crede che il nostro torneo sia in caduta libera, nella media europea, forse dovrà ricredersi dopo aver visto all’opera il tandem Gomez-Rossi, sempre più affiatato: una doppietta a testa e la sensazione che l’intesa perfetta arriverà presto.

Sogna anche la Roma del nuovo corso targato Rudi Garcia. Tre schiaffi al Verona nella prima apparizione casalinga, con i neo acquisti Maicon e Ljajic subito a segno. Punteggio pieno nei primi centottanta minuti per i giallorossi, a dispetto di un precampionato irto di spine e polemiche. Molto bene anche l’Inter di Mazzarri, che a Catania schiaccia gli etnei nel punteggio e nel gioco; Jonathan e Alvarez sono i parenti nobili di quelli visti arrancare nella passata stagione, e il 3-0 finale certifica che il gruppo sta ritrovando rapidamente la bussola.

Il Milan recita i panni di Dottor Jekill e Mister Hide: galvanizzata dal ritorno di Kakà ma preoccupata per il futuro di El Shaarawy, la banda di Allegri punta forte sulla vena di Robinho e Balotelli; eppure sbanda pericolosamente in difesa e rischia di regalare punti al Cagliari. Urge un rinforzo che, forse, proprio dai sardi potrebbe arrivare entro sera (Astori è l’indiziato numero uno, anche per la panchina di ieri).

Questo è il panorama alle spalle di Juventus e Napoli, due squadre impegnate in una sfida a distanza. Il campionato a parte di bianconeri e partenopei ha regalato ennesimi fuochi d’artificio, rispettivamente contro Lazio e Chievo. Conte punisce con altri quattro gol i biancocelesti (come in Supercoppa) e si gode Tevez, di nuovo a segno e sempre più protagonista. Gli azzurri dilagano a Verona per merito del consueto Hamsik e dei freschi arrivi Callejon (seconda rete consecutiva) e Higuain, finalmente a bersaglio.

Ora c’è la sosta per la Nazionale, in ottica qualificazione al Mondiale brasiliano. Si riprenderà il 15 settembre con la super sfida tra Inter e Juventus. Da non perdere!

RISULTATI 2° GIORNATA SERIE A:

Chievo-Napoli 2-4, Juventus-Lazio 4-1, Roma-Verona 3-0, Sassuolo-Livorno 1-4, Udinese-Parma 3-1, Atalanta-Torino 2-0, Bologna-Sampdoria 2-2, Catania-Inter 0-3, Genoa-Fiorentina 2-5, Milan-Cagliari 3-1.

CLASSIFICA:

Inter, Roma, Napoli, Juventus, Fiorentina 6, Milan, Atalanta, Udinese, Livorno, Torino, Cagliari, Verona, Lazio 3, Sampdoria, Parma, Chievo, Bologna 1, Catania, Sassuolo, Genoa 0.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009