Italia in raduno a Coverciano. Napoli, Ancelotti non si tocca, Juventus primo posto solitario

Di , scritto il 04 Settembre 2018

Secondo giorno di raduno a Coverciano: Mancini prepara le sfide contro Polonia e Portogallo in Nations League e lancia l´allarme sul campionato. “Mai così pochi italiani in campo, vedo in panchina tanti ragazzi che farebbero meglio degli stranieri”. Nelle prime 3 giornate la quota è scesa infatto sotto il 40%. Intanto Pellegri è già tornato a casa per infortunio, da monitorare Berardi e Criscito.

 

La Juventus si gode la pausa dalla Serie A già al primo posto solitario in classifica, aspettando l´atteso debutto in Champions. “Con Ronaldo sono i favoriti in Europa, non mi aspettavo il suo passaggio a Torino”, il pronostico di Leo Messi. Intanto Marchisio comincia oggi la sua nuova avventura: giocherà in Russia allo Zenit.

 

Sono Gagliardini, Dalbert e Joao Mario i tre esclusi da Luciano Spalletti dalla lista per i gironi di Champions League, in cui l´Inter sfiderà Barcellona, Psv e Tottenham. I nerazzurri tornano al lavoro senza gli undici giocatori convocati in nazionale. Intanto una buona notizia: la Fifa non procederà a indagini dopo le proteste del Real sul caso Modric.

 

Dopo il crollo di Marassi, De Laurentiis protegge Ancelotti: “Uno come lui non si discute” ha detto il patron, aggiungendo: “Mi aspettavo qualche incidente di percorso, ai tifosi chiedo pazienza”. Per la lista Champions il tecnico azzurro lascia fuori solo l´infortunato Younes.

 

Clamoroso a New York nel tennis: Roger Federer è stato eliminato agli ottavi di finale da Millman. L´australiano, numero 55 del ranking e assoluta sorpresa dello Us Open, vince in 4 set negando allo svizzero la rivincita su Djokovic. Il quadro dei migliori 8 è così completo: oggi si comincia da Nadal-Thiem e Isner-Del Potro.

 

In Formula 1 prosegue il processo a Ferrari e Vettel dopo il disastro di Monza. “Sbagliato non aver pensato ad una strategia per la partenza”, il parere di Minardi a Sportiva. Novità di mercato in casa McLaren, che scarica Vandoorne per il diciottenne Lando Norris. Decima tappa alla Vuelta, prevalentemente in pianura: si riparte dal leader Yates tallonato da Valverde e Quintana.

 



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009