Napoli-Cagliari 2-1: Azzurri matematicamente secondi.

Di , scritto il 05 Maggio 2019

Napoli-Cagliari, è stata una di quelle partite palpitanti ed emozionanti, che rende il calcio lo sport più amato del mondo. Un 2-1 finale a favore degli azzurri, che consegna matematicamente il secondo posto agli uomini di Ancelotti, e un grande magone ai sardi, che passati per prima, in vantaggio, già assaporavano il gusto della vittoria e della matematica permanenza in serie A.

Le sfide fra Napoli-Cagliari sono sempre state piene di colpi di scena e anche di risvolti extra-sportivi, che non stiamo qui ad elencare.

Stasera, dopo un primo tempo sonnolento, si è assistito ad una ripresa vivace, culminata col rigore, trasformato da Insigne, dopo visione del Var, da parte dell’arbitro ben oltre il tempo regolamentare. Il mani di Ionita in area di rigore, sulla linea che delimita la stessa, è chiaro ed evidente, ed il penalty sacrosanto. L’ex-Pavoletti per il Cagliari e Mertens avevano impattato il match. Ma ci ha pensato lui, Lorenzo “il Magnifico”, al 10 gol il campionato, a rendere ufficiale la vittoria, e il secondo posto assoluto, per i campani.

In una gara molto vibrante. (Alessandro Lugli)

Nel posticipo domenicale della 35a giornata il Napoli batte 2-1 il Cagliari e conquista aritmeticamente il 2° posto. Al San Paolo primo tempo scialbo, tanto che nessuna squadra riesce a tirare in porta. Il match si accende al 63′, quando Pavoletti fa secco Meret. Finale concitato: Mertens (85′) trova il pari, poi Insigne al 98′ realizza un rigore assegnato con il Var dopo un tocco di mano di Ionita: il moldavo e Maran vengono espulsi per proteste.Dries Mertens supera Maradona. L’attaccante belga con il gol segnato al Cagliari ha raggiunto quota 82 reti in serie A con la maglia azzurra, superando l’ex asso argentino, che arrivò a 81 reti in campionato. Mertens è ora il terzo miglior cannoniere in serie A della storia del Napoli, alle spalle di Marek Hamsik che è arrivato a quota 100 e di Antonio Vojak, primatista di gol in campionato quota 102, nelle stagioni giocate nel Napoli negli anni ’40. In assoluto, contando anche i gol nelle coppe, Mertens è a quota 107 reti con il Napoli, quarto in classifica a un solo gol di distanza da Attila Sallustro.

NAPOLI-CAGLIARI 2-1

Napoli (4-4-2): Meret; Hysaj, Koulibaly, Albiol, Ghoulam; Verdi (16′ st Callejon), Allan (16′ st Fabian Ruiz), Zielinski, Younes (19′ st Milik); Mertens, Insigne. A disp.: Ospina, Karnezis, Malcuit, Luperto, Mario Rui, Ounas. All.: Ancelotti

Cagliari (4-3-1-2): Cragno; Cacciatore, Romagna, Ceppitelli, Lykogiannis; Deiola (29′ st Padoin), Cigarini, Ionita; Barella; Cerri (29′ st Joao Pedro), Pavoletti (43′ st Pisacane). A disp.: Aresti, Rafael, Srna, Pellegrini, Birsa, Bradaric, Oliva, Despodov, Thereau. All.: Maran

Arbitro: Chiffi

Marcatori: 18′ st Pavoletti (C), 40′ st Mertens (N), 53′ st rig. Insigne (N)

Ammoniti: Younes (N), Cerri (C), Barella (C)

Espulsi: Al 52′ st Ionita (C) per proteste. Al 53′ st l’allenatore Maran

Note:

(Sportmediaset)



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009