Risultati 36° turno Serie A: Napoli in Champions, Inter fuori dall’Europa, Palermo e Siena vicine alla B

Di , scritto il 09 Maggio 2013

napoli-qualificato-championsLa cavalcata azzurra ha portato all’obiettivo con centottanta minuti di anticipo: il Napoli di Mazzarri centra la qualificazione matematica alla Champions League, senza passare dai preliminari, a due giornate dal termine del campionato. Festa grande al Dall’Ara, dove i partenopei si sbarazzano della bestia nera Bologna (due sconfitte quest’anno per i campani, tra Serie A e Coppa Italia) con uno 0-3, firmato Hamsik, Cavani (27 centri) e Dzemaili (settimo sigillo, sesto nel solo girone di ritorno).

La buona notizia per il Napoli non è la sola a scuotere il turno numero 36, e fa da contraltare all’epilogo infausto di San Siro: l’Inter, dopo quattordici anni, ha la certezza aritmetica di non partecipare alla prossima stagione europea. A due turni dall’arrivo, Stramaccioni si deve arrendere di fronte alla Lazio, corsara a Milano grazie all’1-3, ma non con pieno merito. I nerazzurri hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo, pagando pegno per gli errori individuali: Handanovic papera sul primo gol, Ranocchia propizia il rigore biancoceleste e Alvarez (autore del pareggio) sbaglia il penalty del possibile 2-2 calciando al terzo anello.

Prosegue la battaglia a distanza tra Milan e Fiorentina per l’ultimo posto utile Champions. I rossoneri rafforzano la terza posizione vincendo a Pescara, uno 0-4 senza patemi, con doppietta di Balotelli, rete di Muntari e quarto centro di Flamini nelle ultime cinque uscite (nelle precedenti ottantanove, solo tre gol per lui). I viola faticano a Siena nel derby, ma portano a casa un fondamentale 0-1 che tiene accese le speranze gigliate e spinge i bianconeri verso l’inferno della cadetteria. Domenica Montella affronterà il Palermo, sempre più condannato alla B, dopo il 2-3 interno patito dall’Udinese, salda in piena zona Europa League. Il Diavolo invece ospiterà la Roma, in cerca di punti per raggiungere e scavalcare proprio i friulani.

Chiosa finale per i già Campioni d’Italia della Juventus: chi s’immaginava una squadra già in vacanza, si è dovuto ricredere dopo i novanta minuti da cannibali, giocati contro l’Atalanta. Lo 0-1 firmato Matri sta stretto agli uomini di Conte. Da segnalare purtroppo l’interruzione di otto minuti del match, a causa di reciproci lanci di fumogeni da parte delle tifoserie. Tristezza infinita.

RISULTATI 36° TURNO SERIE A:

Roma-Chievo 0-1, Pescara-Milan 0-4, Sampdoria-Catania 1-1, Siena-Fiorentina 0-1, Torino-Genoa 0-0, Atalanta-Juventus 0-1, Bologna-Napoli 0-3, Cagliari-Parma 0-1, Inter-Lazio 1-3, Palermo-Udinese 2-3.

CLASSIFICA:

Juventus 86 (Campione d’Italia), Napoli 75 (qual. Champions L.), Milan 68, Fiorentina 64, Udinese 60, Roma e Lazio 58, Inter 53, Catania 52, Parma 46, Cagliari e Chievo 43, Bologna 40, Sampdoria e Atalanta 39, Torino 37, Genoa 36, Palermo 32, Siena 30, Pescara 22 (retrocesso in B).



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009