La Roma è “capoccia”, il Napoli rallenta, brividi per Milan e Juve aspettando Inter-Fiorentina

Di , scritto il 26 Settembre 2013

UC Sampdoria v AS Roma - Serie AGarcia supera Capello. Dalle parti di Trigoria questa è una signora notizia, dato che l’ultimo scudetto romanista porta la firma dell’illustre allenatore friulano. Forse non sarà ancora l’anno buono per riportare il tricolore in giallorosso, ma il tecnico francese ha già messo la freccia e sorpassato Don Fabio: cinque vittorie consecutive in avvio di campionato non le aveva inanellate nemmeno lui. Tanta roba, insomma. Tanta roba il 2-0 sulla Samp, griffato Benatia e Gervinho.

La quinta giornata della Serie A 2013/2014 conferma quindi la Roma in vetta alla classifica e, da ieri sera, in solitaria. Il Napoli di Benitez, infatti, rallenta contro chi non te lo aspetti: il Sassuolo, reduce dallo 0-7 interno con l’Inter e perciò più agguerrito e attento che mai. L’1-1 finale fa dire al mister partenopeo che sono due punti persi e non gli si può dar torto, soprattutto perché gli azzurri sono stati agganciati dalla Juventus.

Al solito la gara dei bianconeri ha lasciato la consueta scia di veleni e polemiche: la vittoria sul buon Chievo di Sannino per 2-1 è figlia di almeno una svista arbitrale. Il gol annullato a Paloschi pare del tutto regolare e il 2-2 avrebbe certamente raccontato un’altra storia. Continua invece ad essere la stessa quella del Milan, che a Bologna mostra la duplice veste in stile Superman/Clark Kent: prima sblocca con Poli (secondo centro in questa stagione), poi si fa recuperare e sorpassare. Sul 3-1 per i felsinei esce di nuovo il costume da super eroe e le indossano Robinho e Abate. La gara si conclude sul 3-3 con ulteriore brivido nell’extra time (palla gol per Diamanti)  e la conferma di una classifica coerente con il profilo di Allegri, sempre accidentata nei primi due mesi di campionato.

Sugli altri campi da segnalare lo spettacolare 4-3 del Parma ai danni dell’Atalanta (primo successo per Cassano e soci) e l’ennesimo passo falso del Catania, sconfitto 3-1 dalla Lazio post derby: la situazione della squadra di Maran assume i contorni pericolosi del Palermo visto nella scorsa annata, culminata con la retrocessione dei rosanero. Cresce intanto l’attesa per il big match di giornata. Nel posticipo incroceranno i guantoni Mazzarri e Montella: Inter-Fiorentina potrebbe dire chi si accomoderà accanto a Napoli e Juventus, subito dietro la magica Roma di Totti & C.

RISULTATI 5° TURNO SERIE A:

Udinese-Genoa 1-0 (giocata martedì), Livorno-Cagliari 1-1, Torino-Verona 2-2, Parma-Atalanta 4-3, Bologna-Milan 3-3, Sampdoria-Roma 0-2, Chievo-Juventus 1-2, Lazio-Catania 3-1, Napoli-Sassuolo 1-1, Inter-Fiorentina (questa sera, ore 20:45).

CLASSIFICA:

Roma 15, Napoli 13, Juventus 13, Inter 10*, Fiorentina 10*, Lazio 9, Torino 8, Livorno 8, Udinese 7, Verona 7, Cagliari 6, Parma 5, Milan 5, Chievo 4, Genoa 4, Bologna 3, Atalanta 3, Sampdoria 2, Catania 1, Sassuolo 1.

* Una partita in meno



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009