Notizie sportive serali

Di , scritto il 03 Aprile 2018

Vincono Samp, Fiorentina e Genoa. I risultati dei primi recuperi della 27esima giornata.
Atalanta-Sampdoria 1-2
Udinese-Fiorentina 0-2
Genoa-Cagliari 2-1

Dal Derby di Milano a Barcellona-Roma, gli appuntamenti di domani.
Domani giornata di grandi appuntamenti dal punto di vista calcistico, In Serie A si giocheranno gli ultimi 4 recuperi della 27esima giornata e in Champions si giocheranno gli altri due quarti di finale.
Ecco tutti gli appuntamenti :
Serie A:
Benevento-Verona
Chievo-Sassuolo
Torino-Crotone
Milan-Inter
Champions League:
Barcellona-Roma
Liverpool-Manchester City

La corsa Scudetto prosegue, e gestire le forze potrebbe essere l’elemento essenziale per arrivare fino in fondo senza crollare proprio sul più bello. Quello della gestione della rosa, è forse una dei punti cruciali -e sicuramente più criticati- di Maurizio Sarri. Proprio la Gazzetta dello Sport oggi dedica un’analisi a questo aspetto: “Nessuno dei subentrati è stato determinante in queste 30 partite di campionato come invece accade spesso alla Juventus. L’ultimo capolavoro tattico Max Allegri l’ha realizzato sabato sera, contro il Milan. L’inserimento dalla panchina di Douglas Costa e Cuadrado sono stati essenziali per battere i rossoneri e conquistare tre punti pesantissimi. E non è la prima volta che le intuizioni del tecnico bianconero hanno determinato il risultato. L’intransigenza di Maurizio Sarri non è certo una virtù, ma è sicuramente un messaggio alla società: per vincere occorrono top player, di esperienza”.

“Purtroppo è un periodo in cui sfruttiamo poco le occasioni che creiamo”. Maurizio Sarri spiega così il mezzo passo falso del Napoli a Reggio Emilia con il Sassuolo: “Siamo andati in svantaggio in maniera strana dopo aver creato 2-3 occasioni favorevoli e abbiamo sofferto. Quando ti trovi sotto contro chi lotta per la salvezza diventa problematico poi recuperare. Dare ritmo non era semplice. Se io arbitrassi non permetterei certi atteggiamenti, ma gli avversari fanno quello che torna comodo a loro… Almeno l’abbiamo pareggiata e questo ci consente di andare a 18 mesi d’imbattibilità esterna”.

Si sono disputati lunedì 2 aprile i recuperi della 29Ma giornata del campionato di Serie B Foggia-Empoli 0-3 – Nel recupero di Pasquetta della 29^ giornata di campionato, l’Empoli travolge il Foggia in modo anche più netto di quanto dica il 3 a 0 finale. Un Empoli a tratti straripante che ha portato via i tre punti dallo Zaccheria con irrisoria facilità, mettendo in mostra un gioco preciso, veloce ed efficace. Troppo forte la squadra di Andreazzoli per un Foggia svagato, poco grintoso e timoroso che nulla ha potuto per evitare una sconfitta che, comunque, non pregiudica il suo cammino per la salvezza. Parte subito forte l’Empoli che con Caputo sfiora il gol all’11’. Tre minuti dopo, su rinvio sciagurato di Guarna, la palla finisce sui piedi di Zajc che ha il tempo per prendere la mira e di scaraventare sul palo la piuù facile delle palle gol. E’ il preludio al vantaggio che arriva al 17′ con lo stesso Zajc che si rifà del gol mancato in precedenza. Al 21′ e al 22′ si vede il Foggia chenon conclude a rete come potrebbe e dovrebbe. Ma è sempre l’Empoli a menare la danza e Caputo al 44′ sbaglia un gol da pochi metri. Nel secondo tempo Arriva puntuale il raddoppio dell’Empoli con Rodriguez che al 54′, su clamoroso liscio di Martinelli, raccoglie palla e batte Guarna da pochi passi. Per molti minuti gli uomini di Andreazzoli si limitano a controllare la gara, senza affanni e ripartendo con veloci azioni manovrate e all’86’ arriva il terzo gol con Caputo che spegne ogni residua speranza dei rossoneri.

Avellino-Bari 1-2 – Nel recupero della 29esima giornata, non disputata per la morte di Davide Astori, il Bari batte l’Avellino 2-1 in rimonta espugnando con Nenè (64′) e Cissè (91′) il Partenio-Lombardi che aveva esultato per l’illusorio vantaggio siglato da Vajushi (31′). I padroni di casa, pur soffrendo la superiorità numerica a centrocampo, nella prima frazione hanno retto alle folate di un Bari organizzato e alla ricerca del riscatto dopo la sconfitta di Ascoli per restare stabilmente in scia play off. Nel secondo tempo, fatta eccezione per una conclusione ravvicinata fuori lo specchio di Asencio (49′), l’Avellino non si è mai visto dalle parti di Micai. È stato invece il Bari a fare la partita e a cercare con convinzione la porta di Lezzerini: Improta (71′), Basha (75′), Floro Flores (86′) hanno di poco mancato il sorpasso maturato meritatamente nei minuti di recupero con Cissè, subentrato all 88′ a Galano. L’Avellino, che esce sconfitta nella seconda gara consecutiva casalinga, dovrà adesso conquistare l’intera posta nel prossimo turno, ancora in casa, contro il Perugia. In bilico la panchina di Novellino. A fine gara contestazione.

Carpi-Venezia 0-0 – Finisce senza reti il recupero tra Carpi e Venezia. Gara avara di emozioni tra due squadre molto diligenti nella fase difensiva, ma poco efficaci in attacco. Un risultato che impedisce al Carpi di sorpassare la squadra di Inzaghi che a sua volta consolida la propria posizione in zona playoff agganciando a quota 50 Cittadella, Parma e Perugia. Subito dietro c’è il Carpi che sale a 48 punti, a due lunghezze dai playoff. Poche le emozioni regalate dalla partita del giorno di Pasquetta, con i due portieri che hanno avuto un giorno di vacanza con le uniche conclusioni fatte dalla distanza e finite lontane dai pali.

Parma-Palermo 3-2 – Al Tardini si affrontavano le due difese più forti del campionato di serie B ma questa volta Parma e Palermo hanno soprattutto messo in luce i rispettivi attacchi. Cinque in tutto le reti messe a segno, tre quelle degli emiliani che conquistano una vittoria pesantissima per la corsa verso la serie A. Protagonista assoluto del 3-2 di Parma-Palermo Emanuele Calaiò. L’arciere infatti sigla tutti e tre i gol crociati. Il primo arriva al 31′ del primo tempo su assist dell’inossidabile capitan Lucarelli, il raddoppio otto minuti più tardi su calcio di rigore per un penalty concesso per fallo in area di Rajkovic su Munari. Infine, al 2′ minuto della ripresa, la terza rete, questa volta su invito di Dezi. Il Palermo prova finalmente a reagire e con Nestorovski riesce ad accorciare al 7′. Il Parma però riesce ad arginare la rabbia siciliana e il secondo gol degli ospiti arriva solo al quarto minuto di recupero con Rajkovic; troppo tardi per sperare nel pareggio. Per il Palermo stop pesante dopo una serie positiva di cinque partite con quattro vittorie. Per i padroni di casa invece è il terzo successo consecutivo, non succedeva dal girone di andata ed è il segnale che ora la formazione di D’Aversa fa davvero sul serio.

Continua la rincorsa all’Europa della Fiorentina di Pioli. I viola, nel recupero della partita non disputata per la tragedia che colpì Astori lo scorso 3 marzo, hanno battuto 2-0 l’Udinese alla Dacia Arena trovando la quinta vittoria di fila. Vantaggio su rigore firmato al 29′ da Veretoutmentre il raddoppio porta il nome di Simeone al 71′ con un destro dal limite. Per i friulani di Oddo, alla settima sconfitta di fila, è crisi piena.

La Sampdoria dopo tre sconfitte di fila torna alla vittoria battendo l’Atalanta a Bergamo nel recupero della 27esima giornata di Serie A. Blucerchiati avanti con Caprari (43′) che approfitta di un liscio di Toloi che nella ripresa (67′) si riscatta con il gol del pareggio risolvendo una mischia in area. Nel finale il guizzo di Zapata (84′) e la Samp aggancia gli orobici in classifica, a tre punti dalla zona Europa League.

Allo stadio Ferraris il Genoa batte 2-1 il Cagliari nel recupero della 27esima giornata di Serie A. Nella ripresa padroni di casa avanti al 53′ con un colpo di testa di Lapadula su assist di Hiljemark. Il pareggio dei sardi al 62′ con un calcio di rigore trasformato da Barella. Nel finale la magia di Medeiros al minuto 89 che con un sinistro a giro regala tre punti al Genoa che si porta a +10 sulla zona retrocessione.

La Juventus è ad un passo dall’eliminazione in Champions League dopo aver perso 3-0 in casa contro il Real Madrid nell’andata dei quarti di finale. Vince in trasferta anche il Bayern Monaco. Ecco risultati e marcatori:

Juventus-Real Madrid 0-3 (Ronaldo, Ronaldo, Marcelo)
Siviglia-Bayern Monaco 1-2 (Saraba, aut. Navas, Alcantara)



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009