Inizia il raduno del Napoli tra freddezza e indifferenza generale

Di , scritto il 08 Luglio 2016

Allenamentodi Lorenzo Cristallo
Strano e atipico avvio di stagione in casa Napoli. Gli azzurri, nella giornata di martedì, hanno iniziato il raduno presso il centro sportivo di Castel Volturno e il dato che è balzato immediatamente agli occhi degli osservatori è stato la scarna presenza dei tifosi al seguito della squadra. Due giorni fa erano solamente in undici a dare il benvenuto ai propri beniamini, ieri addirittura nessuno era presente davanti ai cancelli del centro sportivo, con i giornalisti, per ordine della società, posizionati ad un chilometro di distanza dai campi di gioco di Castel Volturno. Tra i calciatori presenti vi sono: Albiol, Callejon, Koulibaly, Reina, Maggio, Gabbiadini, Valdifiori,Allan, Jorginho, Ghoulam, De Guzman e Zuniga, questi due rientranti dai rispettivi prestiti ma con il piede già in partenza, mentre il neo acquisto Tonelli si aggregherà solamente oggi con il resto del gruppo, a causa di un permesso familiare che gli ha impedito di unirsi alla comitiva a partire già dal giorno di martedì. Il resto della squadra si riunirà a scaglioni, in attesa dei ritorni dei calciatori che sono stati impegnati negli Stati Uniti, per la Copa America del centenario, oppure agli Europei. La squadra, nella mattinata di domani, partirà in vista del ritiro in Trentino a Dimaro, per restare lì dal 9 luglio al 30 luglio. In questo lasso di tempo, i partenopei oltre che a lavorare duramente dal punto di vista atletico e tattico, disputeranno tre amichevoli per mettere minuti nelle gambe. Sarri, nel frattempo, ha di nuovo utilizzato il drone per registrare i movimenti in campo del pacchetto difensivo e studiare con attenzione le contromisure da adottare affinché i meccanismi siano fluidi. Alla base della scarna presenza di pubblico vi è una campagna acquisti che stenta a decollare. Oltre all’innesto di Tonelli, Napoli per adesso è stato motivo di rifiuto da parte di molti calciatori dallo spiccato appeal mediatico. Attualmente, i nomi più in voga, nel taccuino del direttore sportivo Cristiano Giuntoli, sono quelli di Widmer per rafforzare la corsia di destra della difesa, Herrera a centrocampo, anche se la richiesta economica del Porto, appare piuttosto esosa, e Candreva, sul quale è forte il pressing da parte del club azzurro di De Laurentiis e sembra molto probabile che con la Lazio si possa chiudere l’affare sulla base di 25 milioni di euro. I prossimi giorni saranno decisivi ed interlocutori in tal senso. Mentre resta sempre accesa la questione riguardante Higuain:il “pipita” è il pezzo pregiato di questo mercato. Molti top club europei hanno messo gli occhi sull’attaccante argentino ed anche le parole di suo fratello, procuratore del calciatore, non lasciano presagire nulla di buono per la società azzurra, considerando che abbia palesato una mancanza di volontà nel rinnovare il contratto con il Napoli. Nonostante tutto, però, il presidente De Laurentiis non tentenna e continua a blindare il fiore all’occhiello della squadra, in quanto i partenopei saranno chiamati ad affrontare una stagione importante e significativa sia in Italia, dove si cercherà di migliorare il secondo posto ottenuto nell’ultima stagione e sia in Europa, nel palcoscenico pregiato e cosparso di lustrini della Champions League.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009