Juventus alla riscossa. Contro l’Olympiacos vietato sbagliare

Di , scritto il 27 Settembre 2017

Stasera è il turno della Juventus che scenderà in campo nella cornice dell’”Allianz Stadium” per affrontare i greci dell’Olympiacos al fine di conquistare tre punti preziosi in ottica classifica. Al momento, nel gruppo D, a comandare sono Barcellona e Sporting Lisbona, con la Vecchia Signora carica e volenterosa di cancellare l’amaro ko subito due settimane fa al Camp Nou. I bianconeri si presentano a quest’appuntamento galvanizzati dalle sei vittorie in altrettante giornate di campionato e con una rosa che gradualmente sta raggiungendo lo stato di forma ideale. Questa volta Gonzalo Higuain, dopo la panchina nel derby, partirà titolare ed è chiamato ad una prova di responsabilità, affinché dimostri tutti il suo valore anche in ambito europeo. L’Olympiacos, invece, giunge a Torino con un’importante novità in panchina. Rispetto alla gara contro lo Sporting non vi sarà Hasi, bensì Taki Lemonis alla terza esperienza alla guida della compagine biancorossa. Nelle giornata di ieri, intanto, i due allenatori hanno presieduto le consuete conferenze stampa della vigilia. Questi i concetti espressi dal tecnico bianconero, Massimiliano Allegri, a poco più di ventiquattrore da una sfida da non fallire: “Abbiamo un solo risultato a disposizione, la vittoria. Non possiamo permetterci di sottovalutare questa gara, perché altrimenti il passaggio del turno si complicherebbe: abbiamo bisogno di tre punti perché dalla partita di domani (oggi ndr) e da quella di Lisbona dipenderà la qualificazione. A Barcellona si può anche perdere mentre domani (oggi ndr) si deve vincere”. Su Higuain ha affermato: “Gonzalo non è un problema. Lo sarebbe se non giocasse nella Juve. Con un parco attaccanti del genere è normale che qualcuno possa stare fuori: può toccare a lui come agli altri. Ma non vedo assolutamente un problema Higuain”. Per quanto concerne l’Olympiacos, ecco uno stralcio delle dichiarazioni rilasciate dal neo tecnico Lemonis: “Il mio primo pensiero è la Juventus, solo la Juventus. E’ stato tutto molto veloce e non ho avuto nemmeno il tempo di pensare ad altro. Ieri ho fatto il primo allenamento, oggi il secondo, e domani (oggi ndr) dovremo giocare una grandissima partita. Le mie scelte? Non so ancora, di sicuro dobbiamo dimostrare di essere validi. Purtroppo non abbiamo dato una bella immagine di noi stessi finora, però, quando si gioca in campionato e in Champions non puoi pensare a una sola gara, ma ad una serie di partite. Dobbiamo riuscire a ritrovare equilibrio e giocare nel modo più semplice possibile. Quando hai una rosa come quella dell’Olympiacos è più facile fare delle scelte a livello tattico”. Per quanto riguarda le probabili formazioni, Allegri dovrebbe affidarsi al consueto e collaudato 4-2-3-1 con Buffon in porta, Benatia e Chiellini centrali di difesa, mentre lungo le corsie esterne spazio a Barzagli e Alex Sandro. Sulla mediana fiducia al duo Pjanic-Matuidi, mentre sulla trequarti Cuadrado, Dybala e Mandzukic dovrebbero agire alle spalle della punta centrale Higuain. Anche per l’Olympiacos modulo tattico speculare con Choutesiotis tra i pali, Elabdellaoui e Diogo Figueiras lungo le corsie laterali. Il tandem centrale di difesa dovrebbe essere formato da Romao ed Engels. Sulla mediana spazio a Odjidjia-Ofoe e Gillet, mentre sulla trequarti Carcela-Gonzalez, Fortounis e Marin agiranno a sostegno dell’unica punta Djurdjevic. L’arbitro designato per dirigere la gara è il tedesco Tobias Stieler.

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009