Champions League: tiri Mancini per la Juve, il Real spicca il volo

Di , scritto il 03 Ottobre 2013

Bonucci-DrogbaSe Conte sapesse leggere i fondi del caffè o gli auspici nascosti negli eventi passati, avrebbe sicuramente notato che l’avvicendamento in panchina tra Terim e Mancini non è una novità. Quando l’Imperatore turco fu esonerato dalla Fiorentina, infatti, gli subentrò proprio il tecnico di Jesi; così come ieri sera, anche allora il battesimo portò in dote un 2-2 in trasferta.

Per questa ragione e per molte altre, incluso il momento delicato della retroguardia bianconera, Conte avrebbe dovuto tenere le redini del gruppo con molto più vigore, subito dopo il vantaggio firmato da Quagliarella a una manciata di secondi dal novantesimo. Ma non ce n’è stato il tempo.

Facciamo un passo indietro. Il pareggio tra i Campioni d’Italia e il Galatasaray del nuovo arrivato Roberto Mancini deve necessariamente passare da un dato statistico: i turchi tirano due volte in porta realizzando altrettanti gol; i padroni di casa non impegnano mai il portiere avversario, d’accordo, si producono in sforzi offensivi disordinati e poco famelici. Il momento è quello che è, per questo il doppio errore della premiata ditta Bonucci-Buffon, quello che spalanca la strada al vantaggio di Drogba, non deve stupire oltre misura.

Nella ripresa la Vecchia Signora ha il merito di gettare il cuore oltre l’ostacolo e di trovare il pareggio su calcio di rigore prima – il fallo su Quagliarella ci sta, anche se lui non fa molto per restare in piedi – e il sorpasso con un colpo di testa dello stesso attaccante napoletano poi. Cinque minuti per cambiare faccia al girone, un altro minuto per tornare alla cruda realtà. Ennesimo svarione della retroguardia e Buffon battuto per la seconda volta.

Mancini ringrazia e porta a casa un punto d’oro, Conte si dispera e prepara la sfida al Real Madrid – al Bernabeu – con l’anima pesante. Le Merengues viaggiano nell’iper spazio, Cristiano Ronaldo sembra un cavaliere Jedi (5 centri in due gare di Coppa) e la Juve sgomita per tenere la testa fuori dal fango, nella palude condivisa con Galatasaray e Copenaghen. Negli altri gironi fanno festa il Psg di Ibra (doppietta contro il Benfica) e il Bayern di Guardiola (tre schiaffi al Manchester City); le due formazioni fanno compagnia a punteggio pieno al super Real di Ancelotti.

JUVENTUS-GALATASARAY 2-2 (0-1)

36′ Drogba (G), 78′ rig. Vidal (J), 87′ Quagliarella (J),  88′ Bulut (G)

RISULTATI 2° TURNO CHAMPIONS LEAGUE:

GIRONE A

Shakhtar Donetsk-Manchester United 1-1

Bayer Leverkusen-Real Sociedad 2-1

CLASSIFICA

Shakhtar D. 4, Man. Utd. 4, Bayer L. 3, Real Sociedad 0

GIRONE B

Juventus-Galatasaray 2-2

Real Madrid-Copenaghen 4-0

CLASSIFICA

Real M. 6, Juventus 2, Copenaghen 1, Galatasaray 1

GIRONE C

Psg-Benfica 3-0

Anderlecht-Olympiakos 0-3

CLASSIFICA

Psg 6, Olympiakos 3, Benfica 3, Anderlecht 0

GIRONE D

Manchester City-Bayern Monaco 1-3

Cska Mosca-Victoria Plzen 3-2

CLASSIFICA

Bayern M. 6, Man. City 3, Cska M. 3, V. Plzen 0



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009