Buffon: “ Juventus forte ma occorrerà grinta e passione per vincere”

Di , scritto il 05 Agosto 2016

Gigi Buffondi Lorenzo Cristallo
La Juventus è tornata, quasi, al gran completo e tra i calciatori presenti a Vinovo vi è il capitano Gigi Buffon, pronto all’ennesima stagione da protagonista con la Vecchia Signora. Ai microfoni di Premium Sport, nella giornata di ieri, ha rilasciato delle importanti dichiarazioni in merito alla stagione che si appresta ad iniziare. Innanzitutto ha elogiato l’operato della dirigenza bianconera per l’ottimo lavoro svolto in fase di campagna acquisti. A suo dire, gli innesti di Pjanic, Dani Alves, Benatia, Pjaca e Higuain hanno innalzato palesemente il valore della squadra, aumentando ancor di più il gap con le altre compagini del panorama calcistico italiano. Così come, aggiunge, in Champions League, la Juventus potrà dire la sua, al cospetto delle più importanti corazzate europee, al fine di riportare a casa la coppa con le grandi orecchie, che latita dalla Torino bianconera da ben 21 anni. Buffon ha affermato, però, che aldilà dei nomi altisonanti giunti alla corte di Massimiliano Allegri, occorrerà dimostrare sul terreno di gioco il vero valore della squadra e confermare le premesse. Sarà necessaria la grinta, la passione, la determinazione, la voglia famelica di superare ogni tipo di avversario e le motivazioni, affinché si riesca a trionfare sia in Italia che in Europa. Ovviamente, il portierone juventino e della nazionale, ammette che la Juventus è stata costruita in maniera perfetta e che probabilmente questa rosa sia la più forte e competitiva degli ultimi anni, però tutto ciò non deve rappresentare un motivo di appagamento, perché poi sul rettangolo di gioco occorrerà dimostrare le proprie qualità, senza sottovalutare nessun tipo di avversario perché le insidie sono dietro l’angolo. Su Higuain, il capitano bianconero ha dichiarato di essere felice di annoverare tra i propri compagni, un campione del calibro del “pipita”. Il miglior attaccante presente nel campionato italiano, dalle doti indiscutibili. A suo avviso, la scelta di Higuain di lasciare Napoli per approdare alla Juventus è stata una decisione coraggiosa da parte dell’attaccante argentino che tra l’altro non può essere tacciato come “traditore” dal presidente De Laurentiis, in quanto la clausola rescissoria, ha rappresentato nell’arco di questi anni, un prezzo, un qualcosa, che se fosse stato pagato, il “pipita” sarebbe dovuto andar via da Napoli e di tutto questo i vertici dirigenziali del club partenopeo erano consapevoli. Buffon afferma che Higuain è come se fosse sempre stato sul mercato e la Juventus è stata abile nel porre in essere il colpo decisivo per acquisire le sue prestazioni. Infine un ricordo sulla spedizione azzurra ad Euro 2016. Il numero uno bianconero ha dichiarato che i ragazzi hanno dato il massimo, impegnandosi costantemente sia durante gli allenamenti che le gare, dimostrando di poter sovvertire ogni tipo di pronostico a loro sfavorevole. Resta il rammarico per aver gettato alle ortiche una ghiotta occasione contro la Germania, ai calci di rigore, ma guai ad attribuire responsabilità particolari a Zaza e Pellè, autori di due penalty falliti e discussi. Buffon difende i suoi compagni di squadra, evidenziando l’impegno profuso, da entrambi, durante la spedizione e le ottime prestazioni fornite (soprattutto da parte di Pellè) nell’arco del cammino azzurro. Il capitano bianconero è pronto a vivere da attore protagonista questa nuova stagione, rimarcando la stellare campagna acquisti messa in atto dal d.g. Marotta e dal d.s. Paratici, accogliendo a braccia aperte Higuain ma avvertendo che solo attraverso la grinta e il carattere si riusciranno a raggiungere imponenti traguardi,in quanto, molto spesso, la sola qualità abbinata a nomi altisonanti, potrebbero non essere sufficienti.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009