Mistero Bielsa: con la Lazio tutto sfumato?

Di , scritto il 06 Luglio 2016

Bielsadi Lorenzo Cristallo
Ore di incertezza in casa biancoceleste. Dal sudamerica, alcuni organi di stampa, hanno diramato delle notizie affatto piacevoli per la Lazio, ossia, di un rifiuto del tecnico argentino, Marcelo Bielsa, nel sedersi sulla panchina dei capitolini. Che qualcosa non stesse andando per il verso giusto era intuibile: “el Loco” ,nonostante fosse stato accostato alla panchina della Lazio, tale notizia non era stata resa ancora ufficiale. Inoltre anche lo scoglio riguardante la durata del contratto, con l’ex tecnico dell’ Olympique Marsiglia che è stato abile nel superare, ottenendo un accordo annuale, pare non abbia risolto del tutto i suoi tentennamenti nel raggiungere la Capitale. Gli ultimi sviluppi in casa Lazio, hanno il sapore di un film grottesco: nella giornata di lunedì, alcuni calciatori si sono presentati alla prima parte del raduno a Formello per sostenere le consuete visite mediche. Al termine di ciò, vi è stato il rompete le righe, in quanto, a causa della concomitante assenza dell’allenatore, non è stato possibile svolgere la prima seduta di allenamento. Nella serata di ieri, poi, sono piombate come un fulmine a ciel sereno, le notizie provenienti dall’ Argentina, che danno come naufragato l’accordo tra Bielsa e la Lazio e nella giornata di oggi, che si preannuncia calda e concitata nel quartier generale biancoceleste, il presidente Lotito e il direttore sportivo, Igli Tare, dovranno fare in modo di ricomporre l’eventuale ferita per permettere al “Loco” di sbarcare a Roma, domani, porre la firma sul contratto e dare il via alla sua esperienza sulla panchina della Lazio. Anche perché il tempo stringe e domenica 10 luglio, i biancocelesti, dovranno partire per il raduno di Auronzo di Cadore, ma con questo scenario all’orizzonte, nulla più appare certo. Inoltre, a causa dell’assenza di una guida tecnica, anche il mercato è alquanto bloccato. Nessun nuovo innesto e si fa fatica a sfoltire la rosa, una situazione di stand-by che sta creando più di un semplice malumore all’interno della tifoseria biancoceleste. La problematica riguardante l’allenatore, è un qualcosa che parte da lontano, da Prandelli prima sedotto e poi abbandonato, Simone Inzaghi che non è stato ritenuto adatto per sedersi sulla panchina della Lazio, preferendo per lui un’esperienza in serie B con la Salernitana, ed infine con Bielsa, con il quale sembrava esser stato trovato un accordo, seppur tra mille difficoltà e tentennamenti, soprattutto da parte dell’allenatore argentino. Ora questa doccia fredda che sembra scombussolare i piani di Lotito che ad un tratto si ritrova senza tecnico e una squadra da assemblare. Le prossime ore saranno decisive, con il pubblico laziale che si augura che questa ferita si rimargini il prima possibile e che il “Loco” nella giornata di domani sbarchi a Roma portando con sé la sua vena di imprevedibilità e la sua cura maniacale degli schemi, affinché la Lazio torni nuovamente a competere per obiettivi prestigiosi e di rilievo, scacciando via queste ombre di impasse che gravitano attorno alla società.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009