L’Atletico crede nella “remuntada”. Il Real vuol scrivere la storia

Di , scritto il 10 Maggio 2017

Serata di gala al Vicente Calderon. Questa sera, alle ore 20.45, andrà in scena la seconda semifinale di Champions League che metterà di fronte l’Atletico Madrid del “cholo” Simeone contro il Real guidato da Zinédine Zidane. I blancos, forti del 3-0 ottenuto nel match d’andata, non vorranno correre ulteriori rischi, ipotecando senza patemi la finale di Cardiff, dove, nell’eventualità, affronteranno la Juventus. I colchoneros, invece, sono chiamati ad una prova d’orgoglio, una reazione straordinaria per cancellare l’amaro ko subito al Bernabeu, al fine di sfoderare una performance fatta di garra, agonismo e grinta. Durante la consueta conferenza stampa della vigilia, il tecnico del Real, Zidane, ha dichiarato che la sfida del Calderon non sarà affatto una formalità. Bisognerà cancellare dalla mente la serata stellare di otto giorni fa, scendendo in campo con umiltà ed uno spiccato spirito di sacrificio. Zizou è ben consapevole di trovare di fronte a sé una compagine, quella dell’Altetico, ferita e con grande voglia di riscatto, motivo per cui si prevedono novanta minuti intensi e ad alta tensione. Anche Sergio Ramos, presente in sala stampa, ha sottolineato come l’umiltà non manchi al gruppo madridista, considerando che gli attuali calciatori del Real non provengano da estrazioni sociali nobili, ma molto di loro dalla strada, dai quartieri più popolari, non avendo nulla da imparare dalla carica a testa bassa ripetuta come un mantra dal tecnico avversario Simeone. Proprio il “cholo” ,nel giorno di vigilia, ha affermato con convinzione di credere nella rimonta, anzi invita tutti i tifosi biancorossi a sostenere la squadra con ardore, al fine di scrivere una pagina sensazionale nella storia della Champions. Il tecnico argentino non si lascia intimorire dal pesante ko subito al Bernabeu, lanciando il guanto di sfida a Cristiano Ronaldo e compagni. I colchoneros scenderanno sul rettangolo di gioco con il chiaro intento di dare tutto, senza risparmiarsi, provando fino all’ultimo a confezionare uno sgradito scherzetto ai galacticos. Per quanto concerne le probabili formazioni, Simeone si affiderà al collaudato “4-4-2” con Oblak in porta, Juanfran e Filipe Luis esterni di difesa, centralmente agiranno Savic e Godin. A centrocampo la mediana sarà presidiata da Gabi e Koke, mentre sugli esterni spazio a Carrasco e Saul. In avanti fiducia al tandem Griezmann-Gameiro. Zidane risponderà, molto presumibilmente, con il “4-3-1-2” affidandosi a Navas tra i pali, Nacho (chiamato a sostituire Carvajal fermo per infortunio) e Marcelo sulle corsie laterali, al centro opereranno Varane e Sergio Ramos. A metà campo spazio al trio Modric, Casemiro, Kroos, mentre Isco agirà alle spalle del tandem d’attacco Cristiano Ronaldo-Benzema. L’arbitro designato per dirigere il match è il turco Cuneyt Cakir. Si respira profumo di corrida al Vicente Calderon. Inevitabilmente i blancos siano largamente favoriti per il passaggio del turno, considerando il risultato dell’andata e lo spessore qualitativo e di caratura internazionale di Cristiano Ronaldo e compagni ma occhio a sottovalutare la voglia di rivalsa dell’Atletico, con il “cholo” Simeone che ha promesso di arrendersi solo dopo il triplice fischio finale, provando a giocarsi tutte le chance a disposizione, con l’intento di rendere dura la vita ai galacticos.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009