News del giorno

Di , scritto il 14 Marzo 2018

La Roma tra le prime otto d´Europa. Anche i giallorossi – insieme alla Juventus – si qualificano ai quarti di Champions League, grazie alla vittoria sullo Shakhtar all´Olimpico per 1-0: decisivo un gol di Dzeko. “Una qualificazione meritata, ora ce la giocheremo con tutti” dice l´attaccante bosniaco. Operazione rimonta riuscita per i giallorossi, venerdì i sorteggi dei quarti: possibile il derby italiano coi bianconeri.

 

Grande impresa del Siviglia di Vincenzo Montella, che stende il Manchester Utd ad Old Trafford vincendo 2-1 ed eliminando dalla Champions un certo Mourinho. Ottima la lettura del match degli andalusi, vittoriosi grazie ad una doppietta del tunisino Ben Yedder nella ripresa. Inutile – nel finale – il gol della bandiera firmato da Lukaku per i red devils. Il Siviglia di Montella è una delle sorprese nell´urna dei quarti di Champions.

 

La Juventus in campo oggi alle 18 – allo Stadium – nel recupero di campionato contro l´Atalanta. Occasione dell´allungo a +4 per i bianconeri, nella corsa allo scudetto col Napoli. Allegri si affiderà a Mandzukic, Dybala e Douglad Costa in attacco. Spazio a Matuidi a centrocampo. Ilicic, Petagna e Cristante per i bergamaschi, out Papu Gomez.

 

Il Napoli spera di mantenere vive le speranze scudetto, domenica sera al San Paolo arriva il Genoa. Intanto sul mercato – mentre Reina si sta accordando col Milan per la prossima stagione – lo stesso dg genoano Perinetti puntualizza: “Nessun contatto con gli azzurri per Perin”. Il nome nuovo per la porta del Napoli sarebbe Lafont del Tolosa.

 

Vigilia di Europa League per il Milan, domani impegnato a Londra contro l´Arsenal: i rossoneri devono ribaltare lo 0-2 dell´andata. Gattuso vuole giocarsi la partita senza risparmiarsi, nonostante la corsa Champions in campionato. L´Inter si prepara alla gara di domenica con la Sampdoria, intanto il futuro nerazzurro Lauturo Martinez si stupisce per la mancata convocazione di Icardi nella nazionale argentina: “Per quel che sta facendo, è sorprendente”.

 

Pallavolo e sport italiano in lutto. Si è spento a 68 anni – stroncato da un infarto – Paulo Roberto De Freitas, più noto come Bebeto. Al nome del tecnico brasiliano è legato l´ultimo mondiale vinto dagli azzurri, nel ´98 a Tokyo. Nell´Eurolega di basket, Olimpia Milano battuta 77-88 in casa dal Real Madrid. Si è chiusa la Tirreno-Adriatico di ciclismo: vittoria di Rohan Dennis nella crono di San Benedetto del Tronto, successo in classifica generale del polacco Kwiatkowski davanti a Caruso e Thomas.

 

Si sono svolti questa mattina, alle ore 12, nella chiesa di San Giovanni dei Fiorentini a Napoli, i funerali del giornalista Luigi Necco, spentosi ieri all’età di 83 anni.

Grossa affluenza di cittadini, personaggi di cultura, giornalisti e personalità dello sport: tra questi anche Luis Vinicio, Faustino Canè e Corrado Ferlaino, sotto la cui presidenza il Napoli conquistò due Scudetti. Nessun rappresentante della squadra azzurra, come riportato dall’edizione online de Il Mattino.

 

Doppia seduta di allenamento per il Napoli a Castelvolturno.

Gli azzurri preparano la gara contro il Genoa al San Paolo di domenica per il posticipo della 29esima giornata di Serie A (ore 20,45).

Al mattino la squadra ha svolto attivazione e circuito di forza sul campo 1.

Di seguito, sul campo 2, è rimasto il gruppo dei difensori che ha svolto lavoro tecnico tattico specifico.

Differenziato per Chiriches.

Nel pomeriggio seconda sessione di allenamento. La squadra ha svolto in avvio attivazione tecnica e successivamente partitina con le sponde.

Di seguito lavoro tecnico tattico.

Poi i difensori sono rientrati e sul campo 2 il gruppo formato da centrocampisti e attaccanti è stato impegnato in allenamento tecnico specifico.

Domani allenamento pomeridiano.

 

Diego De Luca, giornalista di Radio Kiss Kiss Napoli, nel corso della trasmissione Radio Goal, ha rivelato un retroscena sul Napoli, in particolare sul tecnico Maurizio Sarri.

L’allenatore azzurro avrebbe fatto un discorso motivazionale alla squadra, per spingerla a non abbandonare la lotta Scudetto, per continuare a crederci, visto che con 30 punti ancora in palio i giochi non sono affatto chiusi.

 

Nel recupero della 26a giornata di Serie A, rinviata lo scorso 25 febbraio per neve, la Juventus batte 2-0 l’Atalanta all’Allianz Stadium e rinforza il suo primato in classifica portandosi a +4 sul Napoli. Sblocca la gara Higuain al 29′ del primo tempo dopo un’azione travolgente di Douglas Costa. Con l’Atalanta rimasta in 10 per il rosso a Mancini, Matuidi chiude i conti all’81’. La Dea resta ottava e vede allontanarsi la zona Europa.

IL TABELLINO

JUVENTUS-ATALANTA 2-0

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner (5′ st De Sciglio), Benatia, Chiellini, Asamoah; Pjanic, Matuidi; Douglas Costa (33′ st Barzagli), Dybala, Mandzukic (17′ st Alex Sandro); Higuain. A disp.: Szczesny, Del Favero, Rugani, Khedira, Marchisio, Sturaro, Bentancur. All.: Allegri

Atalanta (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Mancini, Palomino; Hateboer (25′ st Cornelius), De Roon, Haas (12′ st Spinazzola), Gosens (19′ st Petagna); Cristante; Ilicic, Gomez. A disp.: Gollini, Masiello, Rossi, Caldara, Castagne, Melegoni, Freuler, Barrow. All.: Gasperini

Arbitro: Mariani

Marcatori: 29′ Higuain (J), 36′ st Matuidi (J)

Ammoniti: Hateboer (A), Cristante (A), Alex Sandro (J), Mancini (A), Benatia (J), De Roon (A),

Asamoah (J)
Espulsi: Mancini (A)
Note: Al 34′ st espulso Mancini (A) per doppia ammonizione

 

A radio Crc è intervenuto Pablo Bentancur, agente di Lucas Torreira: “Torreira? Abbiamo incontrato due o tre volte Giuntoli, siamo in trattativa e il Napoli è in pole position ma manca l’accordo perché il calciatore non vuole prendere una decisione subito. Dobbiamo parlare e sistemare dei dettagli, ma sì, posso dire che la possibilità di firmare con il Napoli è vista di buon occhio. Ma, non è chiuso l’affare, non c’è nessun accordo: devo controllare un po’ tutto e anche i diritti di immagine per non fare una trattativa troppo lunga. Posso dire che Torreira uscirà dalla Sampdoria, ma per valore e prezzo dovete parlare la società”.

Anche al Corriere dello Sport ha dichiarato: “Abbiamo ricevuto una proposta del Napoli, che è avanti rispetto alle altre”. E’ probabile che l’eventuale arrivo all’ombra del Vesuvio dell’ex Pescara spinga Jorginho, regista titolare della squadra di Maurizio Sarri, a svuotare l’armadietto del centro sportivo di Castel Volturno: sulle sue tracce ci sono diversi club inglesi.

 

Frena il Bari, gioisce il Carpi. I recuperi della 28/a giornata di serie B penalizzano la squadra di Grosso, fermata in casa dallo Spezia che, con il pareggio ottenuto in Puglia, continua a sperare in un posto playoff. Importante vittoria per il Carpi a Pescara. Gli abruzzesi perdono la seconda gara casalinga consecutiva ma rimangono in una posizione di relativa tranquillità: la zona retrocessione è lontana ancora tre punti.

 

Attraverso i tedeschi di Sport1, Amin Younes ha negato di aver firmato un contratto col Napoli in vista della sua scadenza con l’Ajax: “Voglio chiarire ancora una volta che ho negoziato col Napoli per un trasferimento, ma per ragioni personali ho deciso di soddisfare il contratto attuale con l’Ajax fino al 30 giugno 2018, fino a questa data sarò concentrato sul mio club. Non ho firmato col Napoli né un preliminare né altri contratti che mi legano dal 1 luglio 2018”. Il giocatore nell’ultimo periodo è stato accostato a Bayern Monaco e a Borussia Monchengladbach. In merito il 5 marzo era intervenuto in una radio il legale del Napoli, Mattia Grassani: “Younes? Non ci sono grosse novità, la situazione è in stand by. Che Younes sia voglioso di sapere cosa ha firmato lo trovo abbastanza curioso perché questa firma è arrivata con l’assistenza del suo procuratore e con lo scambio di pec e mail per cui il calciatore sa benissimo cosa ha firmato e il contratto è valido a tutti gli effetti dal 1 luglio 2018. I documenti sono già depositati presso l’ufficio tesseramento e che oggi Younes sia colto da amnesia è curioso. Per invalidare un contratto devono esserci condizioni particolari come firme non vere o false rappresentazioni, circostanze che escludo categoricamente. L’ipotesi di annullabilità del contratto proprio non stanno né in cielo né in terra. Younes in maniera consapevole ha firmato col Napoli e un ripensamento non può cancellare tutto questo anche perchè si parla di professionisti e un contratto del genere non si può interrompere unilateralmente. Si presentasse a luglio a Napoli e poi se ci saranno offerte, magari verranno prese in considerazioni”.

 

 



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009