Fantacalcio, 5 consigli per l’asta di riparazione per chi deve recuperare

Di , scritto il 16 Gennaio 2020
fantacalcio

Tra fantacalcio e calciomercato , il mese di gennaio è quello che crea più ansia (assieme a quello di agosto) ai fantallenatori. Tante trattative, il rischio di vedere venduto uno dei punti fermi della propria rosa, i nuovi arrivi del mercato che possono essere un flop come un jackpot e l’asta di riparazione.

Non si sa mai bene come affrontarla perché il rischio di mandare all’aria tutto quello che di buono si è costruito nei primi mesi di campionato è concreto. I fantallenatori sono di fronte ad un dilemma: cedere o scommettere sulla rinascita di un giocatore che da agosto ad oggi non è andato oltre i 2 gol e 1 assist in tutta la Serie A.

Proviamo allora a darvi qualche dritta: alcuni consigli di fantacalcio su come affrontare al megli l’asta di riparazione. Cinque punti da rispettare come fosse la vostra Bibbia, dritte per fare bene – tra il serio e il faceto – ma che potrebbero aiutarvi a non sbagliare l’asta di riparazione.

Innanzitutto vi servirà molta calma e pazienza, studiate e non arrivate impreparati.

Il metodo migliore è consultare le fantamedie dei vostri giocatori con quelli svincolati e poi non puntare su più di una scommessa, per ogni reparto, siamo al giro di boa e se siete in fondo alla classifica o dovete recuperare non è il caso che puntiate su giocatori che “potrebbero fare bene se…”.

E se siete primi?

L’asta di riparazione del fantacalcio rischia di essere un buco nell’acqua anche per voi. Non commettete errori di superficialità: se siete primi vuol dire che avete una squadra forte, non dovete necessariamente vendere.

Piuttosto liberatevi di giocatori infortunati o non titolari. Puntellate la vostra rosa, non stravolgetela. Utilizzate un metodo conservativo, non sarà esaltante e bello, ma sicuramente darà i suoi frutti.

Attenzione anche a non entrare in aste per giocatori costosi, low profile e porterete il risultato a casa.

Oggi però vogliamo rivolgerci a chi deve recuperare: ecco cinque consigli da tenere buoni per l’asta di riparazione. Seguendoli avrete qualche possibilità di risollevare le vostre sorti al

fantacalcio. Fantallenatori avvisati, mezzi salvati.

Fantacalcio, 5 consigli per l’asta di riparazione

1. Studiate

Il fantacalcio è una cosa seria. Preparare l’asta di riparazione con superficialità non porterà certo buoni risultati. Seguite il calciomercato e tenete d’occhio la lista degli svincolati della vostra lega.

Non fate quelli che: “Non sapevo Pavoletti fosse svincolato”. Diventereste immediatamente polli da spennare per volpi fameliche. Allo stesso tempo non date l’idea di essere troppo preparati: i prezzi per voi raddoppierebbero.

2. Mantenere la calma

Non andate in ansia. Chiudere la mente e spegnere il cervello non è mai stata una buona mossa. E’ un’asta del fantacalcio: tranquilli e sereni, magari non mangiate pesante prima di sedervi al tavolo con i vostri amici, bevete solo acqua e tenete bene a mente qual è il vostro obiettivo: recuperare.

3. Svincolare chi non sta facendo bene

Inutile tenere un giocatore che non sta rendendo solo perché “magari fa un girone di ritorno importante”. A voi servono subito certezze e crediti da spendere. Tenere in rosa, ad esempio, Callejon, sperando che risorga lui come il Napoli, non vi serve a nulla. Meglio provare a prendere Pasalic, se svincolato, o addirittura Zaccagni, molto più propenso al bonus, ora come ora, dello spagnolo del Napoli.

4. Niente scommesse

Prendere un Borini perché “secondo me all’Hellas Verona può fare bene” è solo uno spreco di crediti e slot. Avete bisogno di giocatori forti al fantacalcio che portano bonus e vi danno sicurezza quando li schierate. Una scommessa in tutta la rosa ci sta, è legittima. Ma perché esagerare?

(Avete un obiettivo in testa, ricordate?).

5. Astuzia nel rilanciare

Non entrate in asta folli. All’asta di riparazione i prezzi salgono e la ragionevolezza cala. Comprate e fate aste per chi avete veramente bisogno, lanciate giocatori appetibili ma che a voi non servono in modo da dare agli altri l’opportunità di giocarseli e fargli occupare slot con giocatori che per voi hanno l’appeal di una borsa rosa glitterata e super fashion.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009