Il Bayern asfalta l’Arsenal, il Porto piega di misura il Malaga

Di , scritto il 20 Febbraio 2013

Arsenal-Bayern-ChampionsIl Bayern Monaco lancia il guanto di sfida a tutta Europa. Dopo aver messo sin qui tutti in fila in Bundesliga, l’armata di Heynckes stende anche l’Arsenal nell’andata degli ottavi di Champions, prenotando un posto per i  quarti di finale.

Con un primo tempo d’applausi i bavaresi hanno regolato la squadra di Wenger, solo quinta in Premier League e già fuori dalla Coppa d’Inghilterra, per poi assestare il colpo del ko nella ripresa. Nei primi 20′ Kroos e Muller hanno messo al sicuro risultato e qualificazione, nel secondo tempo l’ex Podolski ha provato a riaprire la gara, sigillata da Mandzukic ad un quarto d’ora dalla fine. All’Allianz Arena servirà un miracolo ai londinesi, per non gettare un’altra stagione al vento prima del dovuto. I tedeschi vogliono invece cancellare l’onta della finale persa in casa contro il Chelsea, nel maggio scorso, puntando dritti all’ultimo atto di Wembley.

Nell’altro match in programma ieri sera, il Porto è riuscito ad avere ragione del buon Malaga di Pellegrini, grazie al gol messo a segno da Moutinho nella ripresa. La prima frazione è stata di studio, piuttosto noiosa e bloccata; ha latitato il bomber Martinez, erede di Falcao e già autore di 25 centri in stagione. L’equilibrio sul terreno di gioco ha confermato da un lato la solidità interna dei portoghesi (imbattuti al Do Dragao da 68 partite, 11 europee), dall’altro la bontà dell’impianto spagnolo, che ha già stupito mettendosi dietro le spalle nel girone Milan e Zenit. Il return match sarà tutto da decifrare, di sicuro il discorso qualificazione è tutt’altro che chiuso.

TABELLINI E MARCATORI:

ARSENAL – BAYERN MONACO 1-3 (0-2)

7′ Kroos (B), 21′ Muller (B), 55′ Podolski (A), 75′ Mandzukic (B)

Arsenal (4-2-3-1): Szczesny; Sagna, Mertesacker, Vermaelen, Koscielny; Arteta, Wilshere; Walcott, Ramsey, Cazorla; Podolski. All.: Wenger.

Bayern Monaco (4-2-3-1): Neuer; Lahm, Van Buyten, Dante, Alaba; Martinez, Schweinsteiger; Mueller, Kroos, Ribery; Mandzukic. All.: Heynckes.

Arbitro: S. Moen

PORTO – MALAGA 1-0 (0-0)

58′ Moutinho (P)

PORTO (4-3-2-1): Helton; Alex Sandro, Mangala, Otamendi, Danilo; Lucho Gonzalez (dal 91’ Castro), Fernando, Moutinho; Varela (dal 57’ Rodriguez), Martinez; Izmailov (dal 70’ Atsu). All. Vitor Pereira.

MALAGA(4-4-2): Willy; Antunes, Weligton, Demichelis, Sanchez; Isco, Iturra (dal 79’ Camacho), Toulalan, Joaquin ( dal 62’ Portillo); Santa Cruz, Baptista (dal 77’ Piazon). All. Pellegrini.

Arbitro: Mark Clattenburg


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009