Napoli: un buon inizio (peccato per il rigore concesso nel finale)

Di , scritto il 22 Agosto 2017


di Vincenzo Pepe

La prima giornata di campionato ha mostrato un Napoli paragonabile ad una macchina da guerra perfetta, finalmente convinta dei suoi mezzi e anche dei suoi limiti. Non si è lasciato intimorire da un campo, quello del Bentegodi, che storicamente è stato sempre ostico. Seppur il vantaggio è arrivato da un calcio d’angolo fortunoso su autorete della squadra veneta, non si sono dovuti contare parecchi minuti per il raddoppio firmato da Milik, che si è riscattato dopo il clamoroso errore con il Nizza; la cui azione ricorda ricorda il contropiede plasmato da Maradona e Careca nella Semi-finale della Coppa Uefa del 1989. Ma non andiamo troppo oltre con i paragoni. A seguire il terzo gol di Ghoulam.
Dicevamo: macchina perfetta per tutto il match, ben rodata e organizzata, con una concentrazione pari solo a quella della Juve, la quale nel pomeriggio aveva rifilato tre gol al Cagliari. Chiaro che chi ben comincia è a metà dell’opera, come è anche vero che la stagione è appena iniziata e quindi alcuni scivoloni difensivi, ancora una costante della squadra di Sarri, potrebbero rischiare di rovinare la festa a tutti coloro che sognano in grande.
Ci riferiamo al fallo commesso dal pur attento Hysaj. Il quale, per sua sfortuna, ha determinato il calcio di rigore a favore del Verona, realizzato da Pazzini, e la sua stessa espulsione, riaprendo una partita oramai chiusa da minuti abbondanti. In realtà il rigore, decretato dalla Var, è effettivamente sacrosanto, ma è Bessa ha commettere prima fallo sul terzino del Napoli. La conseguente espulsione risulterebbe ingiusta. L’altro elemento che non deve essere trascurato è quello relativo all’aver accusato il colpo durante gli ultimi scampoli di gioco.
Al di là di tutto, comunque, la squadra partenopea, vincendo e convincendo alla prima giornata di serie A, si è guadagnata il diritto di essere a tutti gli effetti l’anti-juve per eccellenza e la possibile pretendente al titolo di campione d’Italia che manca da ben 27 anni. Non si sa se avverrà quest’anno, ciò che è emerso durante il match è la sicurezza ostentata contro, proprio, con una delle tante piccole squadre; considerati quasi dei veri e propri spauracchi dalla squadra partenopea. Per questo si può dire: Napoli, buon inizio.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009