Bayern Monaco-Barcellona 4-0: i bavaresi prenotano la finale di Wembley

Di , scritto il 24 Aprile 2013

Bayern-Monaco-festaLe statistiche dicono che il Barcellona non perdeva 4-0, in Champions League, dal 1997: fu la Dinamo Kiev di Shevchenko (autore di una tripletta) l’ultima squadra a firmare un poker contro i catalani. Prima di allora, solo il Milan ci riuscì, nella finale di Atene del 1994. Quasi vent’anni dopo, giù il cappello quindi per la Sinfonia n°4 bavarese. Direttore d’orchestra: Jupp Heynckes. Primo violino: Thomas Muller.

Il Bayern Monaco passeggia sui cocci del Barça, prenota un quasi sicuro ultimo atto (sarebbe il terzo nelle ultime quattro edizioni) e mostra a tutta l’Europa che la pianificazione regala, nel tempo, i propri frutti. E’ stato un ideale passaggio di consegna, quello tra i panzer in rosso e la banda allo sbando di Messi. Il prossimo, imminente triplete – forse – sarà targato Bayern.

La gara è subito un monologo dei padroni di casa: dopo novanta secondi Robben può già bucare Valdes, ma l’appuntamento con la rete è solo rimandato. Al 25′ Muller insacca, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, un assist di testa da parte di Dante. Spagnoli storditi e impotenti; al via della ripresa arriva il 2-0, firmato Gomez, con un tap-in facile facile. Gloria  anche per lo sprecone Robben a venti minuti dalla fine, che infila per la terza volta Valdes con un piattone sul palo lontano. Ancora Muller, all’82’, cala il poker e si regala la doppietta nel giorno delle 200 presenze con la maglia del Bayern.

A onor di cronaca va segnalato che il primo e il terzo gol sarebbero stati da annullare, rispettivamente per fuorigioco e per un netto fallo di ostruzione in area del Barcellona. Il ritorno comunque appare una pura formalità e, questa volta, nelle interviste post partita non si sono sollevati cori che inneggiano alla remuntada iberica. C’è realismo: questo Bayern Monaco è davvero formidabile, appare molto difficile strappargli il biglietto per la finale.

Nota di mercato: proprio ieri, la dirigenza del club tedesco ha messo a segno il primo colpo in ottica 2014. E’ stato ufficializzato l’acquisto di Mario Götze, attualmente al Borussia Dortmund, per una cifra vicina ai 37 milioni di euro. L’ingaggio del ventunenne offre ai tifosi della società bavarese un’ulteriore ragione per festeggiare.

BAYERN MONACO – BARCELLONA 4-0 (1-0)

25′ e 82′ Muller, 49′ Gomez, 73′ Robben


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009