Allenatori più importanti dei calciatori

Di , scritto il 26 Giugno 2017

Io credo che il calcio di oggi sia molto diverso dal calcio di un tempo. Tanto per fare un esempio di quello degli anni 80. Il ruolo dell’allenatore in questo calcio è visto in un modo quasi ossessivo parimenti gli schemi in campo. Questo è un errore. Dobbiamo considerare che in campo, sul terreno di gioco vanno i giocatori, i quali sono degli esseri pensanti e raziocinanti. Invece l’allenatore di questo calcio cosi poco tecnico ma molto tattico, è  visto come il vero protagonista della pelota. Il giocatore non va mai oltre il pallone, non si ribella mai. Un ribelle come Maradona o come George Best non potrà mai nascere e non potrà mai essere presente in quest’epoca calcistica di “soldatini”. Diamo troppa importanza agli allenatori laddove tranne le solite eccezioni dovrebbero fungere da contorno, e che invece rappresantano le vere ciliegine sulla torte delle squadre di calcio.
E che dire di questi giocatori tutti tatuati? Nessuno che abbia più un solo pelo sul petto e sulle gambe, sembrano tutte ballerine muscolose. Nelle interviste mai una polemica vera mai un “ha sbagliato il mio allenatore” mai.
Tutti soldatini, servi e schiavi del sistema calcio, che poi gli fagociterà senza storia.
Alessandro Lugli



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009