Conte vede avvicinarsi la Germania con il dubbio De Rossi da sciogliere

Di , scritto il 01 Luglio 2016

Conte Nazionaledi Lorenzo Cristallo
Vigilia di Italia-Germania e l’ansia mista ad adrenalina inizia a prendere il sopravvento. Il c.t. azzurro prosegue alacremente e con la massima attenzione, la preparazione verso un quarto di finale da brividi contro i campioni del mondo in carica. Nella giornata di ieri, così come avverrà quest’oggi, seduta di allenamento blindata in mattinata e poi tutti in sala video per studiare approfonditamente i movimenti in campo della Germania e le contromisure da adottare per disinnescare i loro punti di forza. Le notizie che tengono in allarme il nostro commissario tecnico, provengono dall’infermeria: data per scontata l’assenza di Candreva, il quale alle prese con uno stiramento, ha detto addio a questo Europeo, si punta al recupero di Daniele De Rossi. Il centrocampista giallorosso sta lavorando duramente per essere a disposizione del c.t in vista della partita di domani sera. Nei giorni scorsi, il numero sedici azzurro non si è allenato in gruppo e come è ben noto, Antonio Conte tende ad escludere dalle convocazioni, calciatori che almeno 48 ore prima del match non abbiano sostenuto un allenamento in comitiva. Eppure stavolta gli accordi saranno diversi: De Rossi ha garantito di impegnarsi al massimo al fine di risolvere la distrazione alla parte superiore del ginocchio sinistro e il c.t. Conte, da parte sua, gli ha dato la parola di aspettarlo in un eventuale recupero, fino a poche ore prima del match. Tutto questo perché, nel ruolo di playmaker basso davanti la difesa, sarà assente anche Thiago Motta, il quale dovrà scontare un turno di squalifica. Ad oggi non vi sono certezze sugli undici che scenderanno in campo, anche se è molto presumibile il ricorso al “3-5-2” con lo stesso undici di partenza che ha superato la Spagna. L’unica novità dovrebbe essere proprio a centrocampo, con Parolo davanti la difesa, chiamato a sostituire De Rossi e l’inserimento di Sturaro come interno di centrocampo. Oppure non è da escludere lo spostamento di Florenzi all’interno, con Darmian lungo la fascia di destra. Anche se, stando alle ultime indiscrezioni, nell’allenamento di ieri, il commissario tecnico ha provato Parolo nelle vesti di playmaker e Sturaro sulla mediana in coppia con Giaccherini. Cresce l’attesa per una sfida sempre suggestiva e dai mille contenuti. Italia-Germania sarà uno spartiacque importante per gli azzurri: da una parte la gloria di continuare a sognare un cammino favoloso mentre dall’altro l’inferno, con i campioni del mondo in carica che vorranno vendicarsi delle tante sconfitte rimediate contro l’Italia, nelle competizioni ufficiali. Nella giornata di oggi la comitiva azzurra lascerà il quartier generale di Montpellier per recarsi a Bordeaux,sede del match di domani sera. Mentre nel tardo pomeriggio di quest’oggi, il c.t. Conte con il capitano Buffon, terranno la consueta conferenza stampa della vigilia. Le domande che verranno poste al nostro commissario tecnico saranno sicuramente rivolte sulle sensazioni in merito ad una sfida che si preannuncia combattuta e spigolosa contro la banda di Loew, senza tralasciare la questione De Rossi, sperando che il centrocampista giallorosso non alzi bandiera bianca ,alla vigilia di una gara in cui il suo spirito battagliero e la sua intensità agonistica sarebbero ingredienti fondamentali.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009