Come arrivare in finale di Champions

Di , scritto il 07 Maggio 2019
champions

Barcellona (ospite vs Liverpool):

Il Barcellona dovrà semplicemente evitare un ritorno come l’anno scorso all’Olimpico.

Essere in vantaggio di 3 gol, come abbiamo visto nel match contro i capitolini l’anno scorso, non significa essersi già conquistati il passaggio alla fase successiva.

Barcellona che può comunque contare su una vagonata di fuoriclasse dalla porta difesa da Ter Stegen fino all’area di rigore avversaria dove bazzica un certo Luis Suarez, passando per uno dei calciatori più forti della storia: Lionel Messi.

L’infortunio di Dembelè non dovrebbe pesare molto in quanto Coutinho è pronto a prendersi la scena insieme a Jordi Alba sulla fascia sinistra: l’ex Liverpool sta vivendo alti e bassi da quando è nel club Catalano e farà di tutto per riprendersi e dimostrare che lui è in grado di indossare la camiceta Blaugrana.

Liverpool (casa vs Barcellona):

Credo che Klopp stia riguardando da una settimana il ritorno dei quarti di finale dello scorso anno per capire come ha fatto la formazione di Di Francesco a battere gli attuali campioni di Spagna.

Se il Barcellona può contare su Lionel Messi, il Liverpool non potrà contare su Momo Salah, infortunatosi nella scorsa sfida di premier contro il Newcastle (a cui si aggiungono Firmino, Lallana e Keita).

L’esperimento di Jurgen Klopp col falso 4-3-3 non ha funzionato nella sfida di andata (s 3-0), quindi si dovrà ingegnare per capire come fermare quella che in questo momento è la squadra più forte al mondo.

Tottenham (ospite vs Ajax):

Dopo la sconfitta per 1-0 dell’andata contro la squadra che ha eliminato il Real Madrid (campione in carica da 3 anni) e la Juventus (sotto il comando di Allegri ha disputato 2 finali negli ultimi 5 anni), le speranze sembrano davvero poche;

Non dobbiamo scordarci però che il Tottenham ha eliminato il Manchester City, che ora si sta giocando la premier League con il Liverpool, dopo 2 gare incredibili.

Ci sono molte assenze (Aurier, Kane, Winx, in dubbio Lamela e Vertonghen) e Pochettino dovrà escogitare una formazione iper-difensiva in grado di ripartire in contropiede per poter fronteggiare il gioco totale degli Olandesi.

Ajax (casa vs Tottenham):

La formazione di Ten Hag dovrà semplicemente ripetere le prestazioni dalla vittoria contro il Real alla vittoria nella partita di andata contro i londinesi.

Gli Olandesi vincono e convincono, ricordano molto il Barcellona dei marziani di Pep Guardiola (ovviamente con interpreti molto diversi), creando un gioco che, oltre a portare risultati, diverte anche gli spettatori.

Sinceramente credo che la finale sarà Barcellona-Ajax, in quanto si sono dimostrate di molto superiori alla concorrenza, ma come direbbe il nostro amico Fabio Caressa: “Il calcio è strano Beppe”.


1 commento su “Come arrivare in finale di Champions”
  1. Enzo ha detto:

    Ottima disamina!


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009