Notizie sportive del giorno

Di , scritto il 08 Giugno 2018

Inizia una vera e propria rivoluzione nella questione relativa ai diritti tv.

Dopo aver risolto il contratto con MediaPro l’assemblea di Lega ha approvato il bando per il trienni 2018-2020.

La prima decisione che rivoluzionerà il modo di vedere le partite è quella di vietare ad un unico operatore di trasmettere l’intero campionato. Saranno dunque necessari due abbonamenti, almeno che due operatori televisivi non si accordino a riguardo.

Il secondo cambiamento, invece, è quello relativo agli highlights. Le sintesi delle partite non potranno essere trasmesse prima di tre ore dalla fine della partita o prima delle ore 22.

Per i tifosi italiani, dal prossimo anno, cambierà totalmente il modo di vedere il calcio in tv.

 

Arriva l’ufficialità dell’acquisto da parte della Juventus di Mattia Perin.

Il calciatore resterà legato alla Juventus fino al 2022. Era uno degli obiettivi del Napoli per sostituire Reina.

“C’è entusiasmo, io arrivo in punta di piedi. Non potevo non dire sì a questa squadra, la Juventus è un treno che passa una sola volta nella vita.”

 

Il giornalista Paolo Del Genio ha rilasciato alcune dichiarazioni riguardo al futuro di Hamsik e Mertens. Queste le sue parole:

“Hamsik sta valutando l’ipotesi Cina, ci sono moltissimi soldi in ballo, si parla di circa 13 milioni di euro a stagione. Devo dire che però si tratterebbe di un cambio di vita clamoroso e significherebbe uscire dal calcio che conta. Ho visto alcune partite del campionato cinese e sono brutte, lente, non si possono guardare. Mertens? E’ stato chiaro, pare che la moglie non voglia andare in Cina.”

 

Belgio, Inghilterra e Portogallo non sono tra la favorite alla griglia di partenza della competizione ma possono dar fastidio alle grandi durante il torneo.

Il Belgio: Storicamente il Belgio non ha un grande feeling con questa competizione. Ha partecipato dodici volte al Mondiale ottenendo come miglior risultato un quarto posto conquistato nel ’86 dopo l’eliminazione in semifinale con l’Argentina di Maradona.

Il Belgio si è qualificato alla fase finale dei Mondiali in Russia dopo aver vinto il Girone H di qualificazione con 9 vittorie e 1 pareggio, 43 gol fatti e appena 6 subiti.

Nel suo girone (Gruppo G) affronterà Inghilterra, Tunisia e Panama.

Questi in convocati del Ct Martinez, c’è anche Dries Mertens del Napoli.

Portieri

1. Courtois, 12. Mignolet, 13. Casteels.

Difensori

2. Alderweireld, 3. Vermaelen, 4. Kompany, 5. Vertonghen, 15. Meunier, 20. Boyata.

Centrocampisti

6. Witsel, 7. De Bruyne, 8. Fellaini, 17. Tielemans, 19. Dembele, 22. Chadli, 23. Dendoncker

Attaccanti

9. Lukaku, 10. E. Hazard , 11. Carrasco, 14. Mertens, 16. T. Hazard, 18. Januzaj, 21. Batshuayi.

Inghilterra: La seconda outsider di questo Mondiale. Squadra che ha partecipato 15 volte al Mondiale dal 1950 raggiungendo anche la vittoria nel 1966 tra le polemiche nella finale giocata con la Germania Ovest.

Gli inglesi si sono classificati come primi nel girone di qualificazione da imbattuti con otto vittorie e due sconfitte.

Nel suo girone affronterà Belgio, Panama e Tunisia.

Questi i convocati del CT Southgate:

Portieri: Butland (Stoke City), Pickford (Everton), Pope (Burnley)

Difensori: G.Cahill (Chelsea), Walker (Manchester City), Trippier (Tottenham), Stones (Manchester City), Maguire (Leicester), P.Jones (Manchester United), D.Rose (Tottenham), A.Young (Man United), Alexander-Arnold (Liverpool).

Centrocampisti: Henderson (Liverpool), Dier (Tottenham), Delph (Manchester City), Loftus-Cheek (Crystal Palace), Alli (Tottenham), Lingard (Man United), Sterling (Manchester City)

Attaccanti: Kane (Tottenham), Vardy (Leicester), Welbeck (Arsenal), Rashford (Manchester United)

Portogallo: Anche il Portogallo rientra fra le squadre che non hanno fatto sempre bene al Mondiale. Tranne un periodo di buoni risultati negli anni di Eusebio il Portogallo non è mai arrivato in fondo alla competizione. Quest’anno la vittoria di due anni fa all’Europeo presenterà sotto una luce diversa i portoghesi.

Il Portogallo si è qualificato per la fase finale del mondiale in Russia dopo aver vinto il Girone B di qualificazione con 9 vittorie e 1 sconfitta, 32 gol segnati e appena 4 subìti.

Il Portogallo è stato inserito nel Gruppo B con Spagna, Marocco e Iran.

Questi i convocati di Fernando Santos:

Portieri

1. Rui Patricio (Sporting Lisbona), 12. Lopes (Lione), 22. Beto (Goztepe).

Difensori

2.Bruno Alves (Rangers), 3. Pepe (Besiktas), 5. Guerreiro (Borussia Dortmund), 6. José Fonte (Dalian Aerbin), 13. Rúben Dias (Benfica), 15. Ricardo (Porto), 19. Mário Rui (Napoli), 21. Cédric (Southampton).

Centrocampisti

4. Manuel Fernandes (Lokomotiv Mosca), 8. João Moutinho (Monaco), 10. João Mário (West Ham United), 11. Bernardo Silva (Manchester City), 14. William Carvalho (Sporting Lisbona), 16. Bruno Fernandes (Sporting Lisbona), 23. Adrien Silva (Leicester City).

Attaccanti

7. Cristiano Ronaldo (Real Madrid), 9. André Silva (Milan), 17. Gonçalo Guedes (Valencia), 18. Gelson Martins (Sporting Lisbona), 20. Quaresma (Besiktas).

 

Grandi amici dai tempi di Empoli, Elseid Hysaj e Luigi Sepe hanno ritrovato il loro rapporto negli ultimi due anni con la maglia del Napoli. Un’amicizia che continua anche a distanza durante le meritate vacanze.
Poco fa il terzino albanese, in vacanza ad Ibiza, ha pubblicato una foto che lo ritrae di spalle su una scogliera dell’isola iberica; il commento del portiere torrese non si è fatto attendere: “sei brutto anche di spalle“. La risposta dell’albanese è giunta quasi in automatico: “sai bene a chi piaccio io eh…”.

 

Svolta nel campionato inglese. La Premier avrà il suo momento di pausa invernale.

Novità importanti a partire dalla prossima stagione di Premier League. È stato infatti deciso, come confermato dalla Football Association, di introdurre una pausa invernale di 15 giorni nel mese di febbraio. Non si tratta di una vera e propria sosta perché una giornata di campionato verrà disputata in due weekend diversi (5 gare alla volta).

Le partite di FA Cup del quinto turno saranno giocate a metà settimana e in caso di parità non ci sarà il replay ma si andrà ai tempi supplementari ed eventualmente ai calci di rigore. Nessuna modifica invece al Boxing Day: resta in vigore lo storico appuntamento del 26 dicembre e anche quello di capodanno.

 

Il tennista siciliano che aveva incantanto l’Italia nei giorni scorsi, fermato ad un passo dalla finale del Roland Garros.

Finisce fra gli applausi ma senza l’ausilio – forse meritato – del raggiungimento della finale, la bellissima avventura di Marco Cecchinato in Francia al Torneo di Parigi. Sulla terra rossa del Roland Garros il tennista siciliano, nativo di Palermo e che aveva eliminato nei quarti di finale un fuoriclasse assoluto come Djokovic, è stato sconfitto in semifinale dall’austriaco Thiem in tre set con il punteggio di 7-5, 7-6, 6-1.

Nell’altra semifinale invece lo spagnolo Rafa Nadal se la vedrà con Juan Martin Del Potro che ha fatto fuori il n.3 del seeding, uno dei tennisti più in voga del momento, Marin Cilic.

 

Il talento del Bologna e della Nazionale, Simone Verdi, finalmente verso l’ufficialità in maglia azzurra.

 

Simone Verdi è oramai davvero prossimo a diventare un nuovo giocatore del Napoli. Il calciatore brianzolo cresciuto nel Milan, dopo due anni a Bologna si legherà al Napoli con un contratto della durata di ben cinque anni. La firma del calciatore sul contratto con carta intestata Società Sportiva Calcio Napoli dovrebbe avvenire entro l’inizio della prossima settimana, ponendo quindi fine ad una sorta di telenovela iniziata la scorso gennaio con il rifiuto a trasferirsi subito in maglia azzurra. Lo riferisce Sky Sport.

 

L’esterno del West Ham, Manuel Lanzini, si è rotto il crociato. Chance anche per Icardi?

Brutta notizia per l’Argentina: Manuel Lanzini si è fatto male durante l’allenamento mattutino e gli esami non hanno lasciato scampo all’esterno classe 1993 del West Ham, si è rotto il legamento crociato anteriore del ginocchio destro. Lanzini dunque salterà i Mondiali 2018 in Russia, il ct Sampaoli (che già aveva dovuto rinunciare a Romero chiamando Guzman) deve scegliere un sostituto.

In corsa per la sostituzione in extremis il romanista Diego Perotti, più simile come caratteristiche, ma anche gli interisti Icardi e Lautaro Martinez che con Centurion era nei pre-convocati ma l’ex Genoa in settimana si è operato di appendicite e dovrà stare fermo almeno 10 giorni. I media argentini danno per favoriti Enzo Perez e Pablo Perez, più defilato Lamela (Tottenham) perché Sampaoli sembra orientato a chiamare uno degli esclusi tra gli iniziali 35.

 

Il fuoriclasse del Monaco arriverebbe in Italia in prestito, in uno scambio con André Silva.

Radamel Falcao giocherà nel Milan la prossima stagione. O, almeno, questa è la certezza negli ambienti internazionali del mercato. È una voce uscita nella tarda serata di ieri, quindi non vi sono altri dettagli, ma, come era gia trapelato, dietro l’operazione ci sarebbe ovviamente la mano della GestiFute di Jorge Mendes. Quindi potrebbe entrare nell’affare anche André Silva al Monaco, non con cessione defintiva. Ma qui siamo nel campo delle ipotesi.

Falcao, nato nel 1986, è tornato nel pieno della sua condizione psicofisica realizzando 24 gol nell’ultima stagione (18 in Ligue 1, 3 in Champions League e 3 nella Coupe de la Ligue) e sarà uno dei protagonisti colombiani del porssimo Mondiale, appuntamento alle 15:00 del 19 giugno su Italia 1 per il pirmo match, Colombia-Giappone.

Dovrebbe trattarsi di un prestito, come quello possibile del centrocampista spagnolo Rudi Ceballos che averebbe confessato ad amici che il suo futuro sarebbe stato in maglia rossonera. Acquisizioni da annunciare dopo la sentenza dell’Uefa, udienza il 19 giugno: il Milan ha inviato la sua memoria difensiva ma gli avvocati hanno preparato anche il piano B cioè il ricorso al Tas di Losanna, udienza eventuale i primi di giorni di luglio nel caso di esclusione dall’Europa League. Nel caso che il ricorso venga accettato, la pratica tornerebbe all’Uefa che condannerà il club con altra sanzione, ma il Milan giocherebbe in Europa, con Radamel Falcao.

 

 



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009