Donadoni non c’entra: scarseggia la benzina

Di , scritto il 10 Settembre 2007

don
Il tecnico azzurro è stato criticato per le scelte operate contro la Francia e per la probabile formazione contro l’Ucraina. Ma, secondo me, in questo periodo nessun allenatore – seduto sulla panca azzurra – potrebbe fare miracoli. Vero che l’ex ala del Milan (più fantasioso come calciatore che come allenatore) ha insistito troppo su Del Piero, e che s’è intestardito con Camoranesi, però la verità è che tutti i giocatori della Nazionale sono un po’ giù dal punto di vista atletico. Sicché se incontri una squadra che è al tuo livello sotto il profilo tecnico, sono guai e difficilmente ti sblocchi dal pantano di centrocampo.

Altra considerazione: Donadoni, rispetto a Lippi, ha tre leader in meno, cioè Materazzi, Totti e (con Francia e Ucraina) Toni. Vuol dire che nei momenti difficili vengono a mancarti due colonne del “sistema nervoso” della squadra.

In definitiva, personalmente reputo ingiudicabile Donadoni; forse sarebbe soltanto il caso di provare due punte pure, per far respirare la squadra ed essere più incisivi sui cross. Con l’Ucraina occorre rischiare.

foto qui



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009