Milan 3 goal al Cagliari. Analisi e Commenti. Hamsik accordo fatto.

Di , scritto il 11 Febbraio 2019

Così Sandro Sabatini al ‘Microfono Aperto’: “Calhanoglu? Ieri ha giocato molto meglio. Questo Milan merita gli applausi, prima però di scatenarsi con l’ovazione aspettiamo lo scontro diretto con l’Atalanta. Napoli? Manca la precisione realizzativa, Mertens sbaglia i gol a porta vuota, non si sta ripetendo come l’anno scorso. Con la Fiorentina bella partita, ma tante occasioni sprecate. Il Var? Con la tecnologia valori tecnici invariati. Bisogna fidarsi e avere rispetto degli arbitri, nel bene e nel male. Allegri? Sono contro i luoghi comuni. Il gesto di Ronaldo è un grande gesto nei confronti di Dybala, che la panchina se l’è un pò cercata. CR7 con Mandzukic ha un rendimento superiore, questi sono i fatti. Le partite durano 90′. Con il Sassuolo la#Juve nel primo quarto d’ora ha avuto molte difficoltà ma poi ha cambiato passo. Mou che all’Inter? Un ritorno che non conviene a nessuno. Con Moratti ha vinto e con Zhang rischia di non vincere. Le voci sulla vendita della Samp? Non fanno mai bene. Giampaolo? Tra i primi 5 allenatori in Italia ma ha un difetto: riesce a far rendere le sue squadre al massimo contro avversari molto forti, ma poi spreca le partite facili”.

Così Ernesto Salvini, Responsabile dell’area tecnica del Frosinone, intervenuto nel ‘Processo’: “Se credi nel proprio lavoro alla fine questo strano calcio ripaga sempre. Nelle ultime partite la fortuna non ci aveva aiutato e noi, invece di lamentarci, ci siamo rimboccati le maniche. Siamo orgogliosi della vittoria con la Samp, che ci da quella possibilità di rendere più palpabile il sogno di riuscire a salvarci. In estate dovevamo cambiare i connotati a questo gruppo. Il mercato di gennaio invece ci è servito per rimettere le cose a posto e abbiamo rimandato al mittente i calciatori che non si erano integrati nel progetto.

Baroni ha dato da subito la sensazione della praticità, che è un qualcosa che ai giovani allenatori manca. Ha dettato quelle poche regole, concrete, che ci hanno consentito di fare più punti possibili in pochissimo tempo. Su questa onda di entusiasmo dobbiamo comunque rimanere con i piedi per terra ma è lecito anche sognare. La partita di venerdì con la Juve? Non credo ci affronteranno con leggerezza, faranno il massimo come sempre. Noi dobbiamo soltanto far bella figura, dimostrando che siamo segni per la Serie A”.

Giovanni Armanini di ‘One football’ è intervenuto nel ‘Processo’ per parlare della situazione in casa Chelsea dopo la debacle con il City: “Il Chelsea oggi vive un problema che è nato un anno e mezzo fa quando è stato mandato via il DS che era molto bravo, all’inglese, che non appariva ma faceva un grande lavoro. Sarri? Non è all’altezza di fare il manager all’inglese. Probabilmente paga e pagherà colpe non sue, ma è stato scelto perché era l’allenatore più a buon mercato. Penso comunque che continuerà la sua avventura in panchina, anche se la sconfitta 6-0 è stata mal digerita in tutto l’ambiente. Il Chelsea di solito concede il secondo anno agli allenatori e quasi mai il terzo.

Conte è l’unico allenatore che in Premier ha sempre vinto qualcosa. Sarri si ritrova un Chelsea che ben che vada perderà il giocatore più forte (Hazard) e Jorginho fa un ruolo che esiste solo in Italia. La tifoseria è spaccata ed è molto critica con tutto l’ambiente. Per Sarri è giunto il momento di decidere cosa vuol essere. Lui subisce il momento, mi piace il suo lato umano, ma autodenuncia un suo elemento di debolezza. Il suggerimento migliore a Sarri lo ha dato Ancelotti dicendogli che è nato sacchiano ma che per vincere si può giocare anche in altri modi. Se Sarri se vuol diventare un vincente deve essere flessibile altrimenti sarà un nuovo Zeman

Nel Bar Sport è intervenuto il cantante e tifoso del Napoli, Guido Lembo. “Non è facile andare a Firenze e fare quella partita, creare gioco e occasioni: a me è piaciuto il Napoli. Hamsik? A 32 anni è normale pensare ai soldi, io non condanno Marek che è stato una bandiera ed ha rinunciato a tanto in passato per restare a Napoli. Allan e Koulibaly sono fenomenali ma è sempre questione di soldi, speriamo si riesca a tenerli. Pace Adl-tifosi? Mi sembra difficile. Io lo conosco il pres, pensa sempre prima al bilancio ed è una persona onesta quella che ci vuole in un contesto non facile come Napoli, ma i tifosi vogliono vincere”

Tutto fatto per il passaggio al Dalian di Marek Hamsik. Lo ribadisce l’edizione odierna del Corriere dello Sport, che spiega come il capitano sia impegnato in Slovacchia per assolvere all’iter burocratico necessario per il conseguimento del visto per la Cina. In giornata, o al massimo domani, De Laurentiis riceverà il bonifico che metterà la parola fine alla vicenda: al Napoli andranno 20 milioni più bonus, al calciatore un triennale da 9 milioni più bonus. Già a metà settimana Hamsik dovrebbe raggiungere la Cina per aggregarsi ai nuovi compagni.

Tutto facile per il Milan contro il Cagliari. La formazione di Gattuso ha battuto la squadra sarda col punteggio di 3-0 grazie alle reti di Ceppitelli (autogol) e Paqueta, poi del solito Piatek nella ripresa. Vittoria preziosa, per i rossoneri, in chiave qualificazione alla Champions League.

Fonte: Radio Sportiva.it-Tutto Napoli.net-



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009