Il Napoli cerca di accellerare per Lozano e Rodriguez. Analisi e commenti.

Di , scritto il 11 Giugno 2019

James Rodriguez, Lozano e…Mauro Icardi. A quanto pare, secondo La Gazzetta dello Sport, è lui il vero sogno di mercato del Napoli. Ecco quanto scrive l’edizione odierna del quotidiano: “Un tentativo verrà fatto, perché il Napoli necessita di un centravanti con le caratteristiche dell’attaccante interista. Ma l’operazione non è semplice. Sul piano economico, non dovrebbero esserci problemi, perché il Napoli sarebbe pronto a soddisfare le richieste del giocatore, proponendogli 7 milioni di euro a stagione più una serie di bonus che gli permetterebbero di guadagnare altri 2 milioni. Poi, ci sarebbe da trovare l’intesa con l’Inter che, a questo punto, verterebbe soltanto intorno al corrispettivo da pagare: De Laurentiis sarebbe pronto a investire 60-70 milioni di euro per il cartellino. L’ultimo punto, probabilmente il più significativo, riguarda la volontà dello stesso Icardi a trasferirsi a Napoli. Il presidente ci ha già provato a convincere Wanda Nara, moglie e procuratrice del centravanti argentino, nell’estate di tre anni fa, subito dopo aver ceduto Gonzalo Higuain alla Juve. Ma Icardi e signora non vollero lasciare l’Inter. Ma la situazione, adesso, è diversa, Antonio Conte non ha inserito l’attaccante nel suo progetto tecnico e ha dato l’ok per metterlo sul mercato. Icardi, invece, vorrebbe restare e se proprio lo costringessero a andare, allora preferirebbe la Juventus. Il mercato, in ogni modo, è ancora nella fase iniziale e nulla vieta che il sogno del Napoli non possa, in qualche modo, avverarsi”. (tuttonapoli.net)

Antonio Conte sta prendendo possesso del suo nuovo regno. Secondo Sportitalia, nella lista dei desideri il primo nome corrisponde al profilo di Piotr Zielinski: un apprezzamento al momento puramente teorico, fatta salva la volontà ferrea del Napoli di non sedere nemmeno al tavolo delle trattative per una possibile cessione, ma al contrario di valutare un rinnovo con annessa blindatura. Al momento, dunque, spazio alle valutazioni di giocatori in uscita, momentanea o definitiva che sia. Con la sola certezza di una presenza di Antonio Conte sempre più incisiva nei destini dell’Inter che verrà. (tuttonapoli.net)

Non solo James Rodriguez: il Napoli è pronto al rilancio per Hirving Lozano. Il Psv vuole capitalizzare il massimo dalla cessione dell’attaccante e il Napoli è pronto a spingersi fino a 40 milioni. La trattativa, secondo Il Mattino, si è riaccesa perché il messicano resta il profilo ideale per caratteristiche tecniche e non solo. Con Raiola, il suo agente, il discorso è avviato da tempo con una bozza d’accordo: cinque anni di contratto con stipendio da due milioni e mezzo a stagione. Occhio alla concorrenza: Manchester United, Psg e Tottenham sono pronti a sfidare il Napoli per Lozano. (tuttonapoli.net)

Non ci sono più segreti, o quasi. Il Napoli vuole James Rodriguez e il talento colombiano ha già detto sì. Ulteriori dettagli sull’edizione odierna del Corriere dello Sport. Nei giorni scorsi ci sono state telefonate di cortesia tra Ancelotti e il calciatore del Real Madrid, che s’è detto entusiasta di tornare a lavorare col tecnico italiano che lo aveva voluto a tutti i costi anche al Bayern Monaco. Il Real Madrid lo valuta circa 40 milioni e si può trattare anche sull’ingaggio del colombiano, pari a 6.5 milioni di euro a stagione. Un grande colpo che il Napoli sta pianificando, un regalo per Ancelotti. (tuttonapoli.net)

La Fiorentina, dopo tre anni, torna a separarsi da Corvino. Questo il comunicato apparso poco fa sul sito ufficiale del club viola in merito all’organigramma societario: “La Fiorentina comunica, insieme al Direttore Generale dell’Area Tecnica Pantaleo Corvino, che si è deciso di comune accordo di interrompere il rapporto tra le parti. È iniziato un nuovo percorso con una nuova proprietà e si è, quindi, ritenuto giusto mettere un punto alla gestione tecnica precedente. Il Direttore Corvino nelle sue esperienze in viola ha contribuito con il suo lavoro a far si che la Squadra raggiungesse traguardi molto prestigiosi e, sotto la sua gestione, si é provveduto anche a dare nuova linfa al Settore Giovanile gigliato che ha potuto mettere in bacheca vari titoli Nazionali. La Fiorentina ringrazia Pantaleo Corvino per tutto ciò che ha dato al Club viola e gli augura le migliori fortune per il prosieguo della sua vita professionale e personale”. (tuttonapoli.net)

Esordio da titolare con la Spagna per Fabian Ruiz, protagonista con assist nel 3-0 contro la Svezia. Il centrocampista del Napoli ha rilasciato alcunei dichiarazioni in mixed zone al termine della partita: “Giocare da titolare al Bernabeu vicino a giocatori del genere e davanti ad una tifoseria come la nostra è stata una cosa grandiosa. Una cosa molto importante per me, sono molto contento. Devo continuare a dare il massimo e a fare del mio meglio, lavorare duro per migliorare ancora” ha concluso. (tuttonapoli.net)

La Roma ha ufficialmente un nuovo allenatore: la società giallorossa ha comunicato l’ingaggio di Paulo Fonseca per le prossime due stagioni, nel contratto firmato dal portoghese anche un’opzione di rinnovo per il terzo anno. “Sono entusiasta e motivato, credo che insieme potremo costruire qualcosa di speciale” ha dichiarato l’ex Porto e Shakhtar Donetsk mentre il presidente Pallotta gli ha dato così il benvenuto: “Giovane ma ambizioso e dalla mentalità vincente”.
Non sono state rese note le cifre ma la Roma ha pagato circa due milioni allo Shakhtar per liberare il tecnico, che guadagnerà 2,5 milioni all’anno. Fonseca, 46 anni compiuti, è reduce dall’esperienza ucraina che gli ha regalato sette trofei (3 campionati ucraini, 3 coppe d’Ucraina e una Supercoppa d’Ucraina), da aggiungere alla Supercoppa di Portogallo vinta col Porto e dalla Coppa del Portogallo conquistata sulla panchina del Braga. “Sono molto felice di essere stato nominato nuovo allenatore della Roma – le parole del portoghese al sito ufficiale giallorosso – e desidero ringraziare il club per l’opportunità. Sono motivato e non vedo l’ora di trasferirmi nella Capitale per incontrare i tifosi e cominciare a lavorare”.Pallotta punta “sull’idea di calcio coraggiosa ed offensiva che potrà entusiasmare i nostri tifosi” di Fonseca e rivela che “dalla prima volta che ci ho parlato ha subito espresso il suo desiderio di venire alla Roma e il suo entusiasmo nell’accettare una nuova sfida, iniziando a lavorare con i nostri calciatori per impostare una squadra di cui i tifosi possano sentirsi orgogliosi”. (mediaset)

«Tre di seguito», e poi una serie di bandierine del Portogallo. Così Cristiano Ronaldo, su Instagram, celebra le sue vittorie di questa stagione calcistica, riassunte in un altro post in cui appare con il trofeo della Nations League in mano. «Dopo aver conquistato la Coppa Italia (in realtà si riferisce alla Supercoppa italiana ndr) e il campionato italiano – scrive CR7 -, non avrei potuto avere una maniera migliore di terminare la stagione che con la conquista dell’Uefa Nations League. 2+1= triplete».In un terzo post c’è invece la sua foto mentre alza la Coppa della nuova competizione Uefa assieme ai compagni del Portogallo. «Un orgoglio enorme – spiega Ronaldo – vincere un altro titolo con la nostra nazionale. Questa coppa è per tutti i portoghesi, grazie del vostro appoggio».Intanto il centrale difensivo dell’Olanda Matthijs de Ligt, sogno di mercato di molte squadre, ha rivelato a Nos (la tv di Stato olandese) che mentre lo abbracciava a fine partita, Ronaldo «mi ha chiesto di venire alla Juventus. Ero un po’ sorpreso dalla sua richiesta, per questo ho riso. All’inizio non ho capito quello che mi aveva detto. Adesso andrò in vacanza, penserò con attenzione a cosa è meglio per me e deciderò». (ilmattino.it)

E’ il momento di Mancini, che ha rivitalizzato la Nazionale dopo l’amarezza della mancata qualificazione allo scorso mondiale in Russia. Per il ct, il segreto è questo: «L’Italia è terra di bravi giocatori: era importante cercarli bene e metterli nelle migliori condizioni». È il ‘segretò del ct Roberto Mancini per rivitalizzare la Nazionale dopo la delusione della mancata qualificazione ai Mondiali del 2018: «Era impossibile non trovare giocatori bravi, nonostante il momento difficile – ha aggiunto l’allenatore degli azzurri alla vigilia della sfida di Torino contro la Bosnia -. Un pò alla volta sono usciti, miglioreremo ancora. Stiamo lavorando per diventare una squadra forte, che proponga un bel calcio, che faccia divertire i tifosi. L’Italia è sempre stata forte, anche quella che non si è qualificata per i Mondiali – ha aggiunto il ct azzurro -. Sono momenti difficili che vanno superati e la delusione mondiale è stata una spinta non indifferente. Potevamo aspettare, giocare per ripartire, ma volevamo proporre qualcosa di diverso. Giocare in Nazionale è la cosa più bella per un calciatore, quando si cerca di creare una squadra che diverta e si diverta è ancora meglio»«Se tutti gli allenatori italiani sono in Italia è un bene». Lo dice il commissario tecnico della Nazionale, Roberto Mancini, in merito ai ritorni in Serie A di Antonio Conte e, anche se non è ancora ufficiale, di Maurizio Sarri. «Ho sempre pensato che gli allenatori italiani siano a livello tattico i più bravi, per tutto quello che Coverciano insegna», aggiunge il ct azzurro in conferenza stampa alla vigilia del match con la Bosnia per le qualificazioni a Euro 2020. (ilmattino.it)

“Io non compro Mauro Icardi”. Lo ha detto Aurelio De Laurentiis che dunque chiude all’arrivo dell’attaccante argentino in uscita dall’Inter che era stato accostato alla società azzurra. Un semplice “vedremo”, invece, per James Rodriguez e Lozano, due trattative a questo punto concrete, confermate dallo stesso numero uno partenopeo. Lo riporta Sportmediaset. Poche parole ma dirette, quelle del presidente del Napoli, in questi giorni in cui le voci si rincorrono sugli attaccanti. (tuttonapoli.net)

Siamo appena all’inizio del calciomercato e ad ogni parola va data la giusta importanza ma il messaggio lanciato da Aurelio De Laurentiis all’Inter è molto chiaro: “Io non compro Mauro Icardi”. Incalzato da un cronista, il presidente del Napoli (squadra a cui è stato accostato l’argentino assieme a Juventus e Atletico Madrid) ha negato ripetutamente l’interesse ad acquistare l’attaccante che, tra l’altro, non sembra intenzionato a lasciare il club nerazzurro.
Vista la richiesta nerazzurra di 60-70 milioni di euro, si era parlato di un possibile scambio con Lorenzo Insigne (che una settimana fa comunque aveva dichiarato di voler restare) ma De Laurentiis ha negato tutto. In compenso, spiraglio aperto per James Rodriguez e Lozano, non tanto nella parola usata da ADL (“Vediamo”) quanto nella mancata voglia di smentire con forza le piste come successo per Icardi.
Per quanto riguarda il colombiano, la richiesta del Real Madrid è di 40 milioni di euro anche se si proverà a lavorare su un prestito con obbligo di riscatto. Certo servirà uno sforzo del giocatore per abbassare lo stipendio di 6 milioni netti all’anno, la grande stima di Ancelotti e un posto da titolare potrebbero essere una chiave decisiva in tal senso.
Infine la questione Lozano, valutato 40 milioni dal Psv Eindhoven: al messicano offerto un quinquennale da 2,5 milioni di euro a stagione. (mediaset)



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009