Coppa Italia: Passano Inter e Fiorentina.

Di , scritto il 13 Gennaio 2019

Una doppietta di Chiesa in extremis regala alla Fiorentina i quarti di finale di Coppa Italia. Il Torino spreca e viene sconfitto in casa per 0-2, salutando la competizione dopo un match giocato a viso aperto. Mazzarri schiera infatti la miglior formazione possibile, recuperando Nkoulou al centro della difesa e affiancando Iago Falque a Belotti in attacco. Nei viola, invece, subito in campo il nuovo acquisto Muriel – supportato nel tridente da Mirallas e Chiesa – ed e’ proprio l’ex Siviglia ad accendere la partita con una bella giocata al 20′. Tacco per dare il la all’azione, doppio passo in area e tiro-cross in area su cui Aina anticipa di un soffio Chiesa mettendo in corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo, poi, il primo episodio da moviola: Sirigu esce male, Chiesa calcia dal limite ma trova l’opposizione di Meite’ con il corpo.

La Fiorentina reclama un calcio di rigore, Abisso valuta attentamente le immagini in un lungo on field review ma dopo alcuni minuti valuta il braccio del granata attaccato al corpo e fa proseguire. Il Toro fa la partita gestendo il possesso palla (quasi il 60% nei primi 45 minuti) ma e’ Sirigu a tenere inchiodato il risultato sullo 0-0, prima distendendosi al 40′ su Veretout, poi con il grande riflesso sulla deviazione sotto misura di Mirallas in pieno recupero. In avvio di ripresa sono invece gli uomini di Mazzarri a collezionare tre palle-gol nel giro di cinque minuti: Iago Falque semina il panico nella retroguardia viola ma strozza troppo il tiro, nei due angoli successivi Belotti sfiora in due occasioni la rete del vantaggio ma la Fiorentina riesce a cavarsela. Pioli decide di cambiare qualcosa inserendo Gerson (che rischia il pasticcio lanciando in campo aperto Iago Falque con un sanguinoso retropassaggio) e Simeone al posto del nuovo arrivato Muriel. Il Toro continua pero’ resta pericoloso e al 72′ e’ De Silvestri a mandare alto di testa da ottima posizione sulla palla col contagiri di Aina.

La rete dell’esterno italiano, in teoria, arriva al 79′ ma non viene convalidato per una posizione di fuorigioco che sembra netta. Tuttavia, passano 5′ per un interminabile silent check, prima di confermare la decisione dell’arbitro. L’inerzia sembra dalla parte dei granata ma all’87’ arriva la doccia gelata: Simeone e’ straripante in contropiede, fa fuori Djidji e calcia verso Sirigu che respinge in qualche modo ma sul tap-in e’ Chiesa ad avventarsi e ad insaccare con la collaborazione dello stesso ivoriano per l’1-0. Il Torino e’ costretto dunque a scoprirsi ma concede il fianco agli avversari e al 92′ viene ancora colpito da Chiesa , che scappa via a Lyanco e ruba il tempo a Sirigu d’esterno. Abisso ci pensa, parla con il Var e convalida il gol che chiude i conti e regala i quarti alla Fiorentina, che attende la vincente della sfida tra Roma e Virtus Entella. Inter ai quarti di finale di Coppa Italia.

I nerazzurri, che sfideranno la Lazio, si sono imposti per 6-2 a San Siro sul Benevento. Al 3’ del primo tempo nerazzurri in vantaggio con capitan Icardi che trasforma il rigore concesso per un fallo su Candreva. Al 7’ il raddoppio lo firma proprio Candreva con un bel diagonale destro, dopo il palo colpito da Icardi di testa. Al 46’ del primo tempo il 3-0 lo sigla Dalbert con un bel sinistro su assist di Perisic. Al 3’ della ripresa arriva il 4-0 di Lautaro Martinez che di testa mette dentro il cross di Perisic. Al 13’ il Benevento accorcia con una splendida punizione calciata da Roberto Insigne che sigla il 4-1. Al 21’ arriva il 5-1 ancora di Lautaro Martinez. Al 29’ Bandinelli, di testa, va in gol per il Benevento e porta il risultato sul 5-2, ma al 94° ancora Candreva per il definitivo 6-2



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009