Napoli: Albiol vicino al Villareal. Verdi resta.Italia femminile super !

Di , scritto il 14 Giugno 2019

“Nonostante le prime offerte siano già arrivate, il Napoli non intende privarsi di Simone Verdi. L’attaccante, classe 1992, piace a Torino e Atalanta, ma i due club hanno ricevuto un netto no dai dirigenti azzurri”, con questo tweet il giornalista di Tv Luna, Carlo Alvino, ha aggiornato la situazione di Simone Verdi che quindi dovrebbe restare in azzurro dopo un primo anno molto complesso con diverse problemini fisici. (tuttonapoli.net)

Raul Albiol al Villarreal, è tutto vero. La radio ufficiale del club partenopeo, Kiss Kiss Napoli, ha confermato la possibile partenza del difensore spagnolo: “Al 90% va al Villarreal per chi gli sta vicino. Non ci sono le firme, ma ci sta ancora riflettendo . La proposta del Villarreal è triennale”, le parole di Valter De Maggio. (tuttonapoli.net)

Adesso è ufficiale: Vincenzo Montella è stato confermato alla guida tecnica della Fiorentina. A comunicarlo è lo stesso club viola tramite il proprio sito: “ACF Fiorentina conferma Mister Vincenzo Montella alla guida tecnica della Prima Squadra”. (tuttonapoli.net)

È arrivata la risposta di Eusebio Di Francesco che, secondo le prime informazioni, ha detto sì alla Sampdoria: accordo sulla base di tre anni di contratto a un ingaggio di circa 1,8 milioni a stagione. Adesso manca solo un tassello: deve procedere alla risoluzione del contratto che lo legava alla Roma fino a giugno 2020 per uno stipendio di circa 3 milioni di euro. Si lavora per sbloccare quest’ultimo tassello poi arriverà l’annuncio ufficiale. (ilmattino.it)

Le distanze si sono ridotte e adesso Maurizio Sarri può davvero diventare il nuovo allenatore della Juventus. L’accordo è in via di definizione, ma è stato raggiunto grazie ai buoni rapporti che ci sono tra i due club e in particolare tra due veri artefici dell’operazione: Fabio Paratici e Marina Granovskaia che hanno lavorato a lungo per trovare il raggiungimento del bene comune.
Il bene comune in questione è il passaggio di Sarri alla Juventus e il pagamento di una buonuscita al Chelsea. Era la distanza tra la domanda da parte del club londinese e l’offerta di Agnelli a tenere ancora tutto in discussione, ma l’ultimo incontro tra il ds bianconero e la donna di fiducia di Ambramovich ad aver fatto trovare la quadra di una situazione che rischiava di ingarbugliarsi troppo e andare ancora per le lunghe. D’altra parte nei giorni scorsi sembra che l’oligarca russo si fosse deciso a mettersi a dispetto e non concedere a Sarri, fresco della vittoria dell’Europa League, la possibilità di accettare la proposta della Juventus che già da tempo aveva trovato grazie al lavoro del suo agente Falì Ramadani. Solo nella giornata di ieri, però, c’è stata l’accelerata decisiva per ridurre il gap tra Chelsea e Juve e trovare l’accordo per potersi lasciare tutti felici e contenti. Ecco allora che l’intesa di massima tra le parti è stata raggiunta. Come? L’indennizzo al quale il Chelsea ha fatto capire dall’inizio di non voler rinunciare, ci sarà, ma in parte minima. Prevedendo una quota fissa ed un’altra variabile di bonus legati ai risultati che lo stesso Sarri otterrà sulla panchina della Juventus. Solo a quel punto il Chelsea non ha più messo i bastoni tra le ruote. E nell’arco di tempo intercorso tra l’accordo di Sarri con la Juventus e il via libera da parte del club, i blues hanno avuto modo di contattare e chiudere con Lampard come sostituto dell’italiano in panchina. I bianconeri hanno atteso e rispettato queste tempistiche del Chelsea e adesso siamo davvero ai titoli di coda di questa telenovela che sembrava potersi protrarre ancora a lungo. (Il mattino.it)

Si continua a lavorare senza sosta per James Rodriguez. Secondo il Corriere del Mezzogiorno, il regista è proprio Jorge Mendes, al lavoro per trovare l’intesa tra le parti. La chiave per sbloccare la trattativa è la formula: De Laurentiis e Florentino Perez lavorano su un prestito oneroso con obbligo di riscatto, così il Real Madrid ha la garanzia di monetizzare e il Napoli dilazionerebbe in più tempo un investimento complessivo tra i 42 e i 45 milioni. Conferme ulteriori dalla Spagna sul buon esito dell’operazione. Il quotidiano Marca fa sapere che l’Adidas, che veste il colombiano, è pronta a pagare il 20% dell’ingaggio del calciatore, dunque finanzierà una parte dei 6,5 milioni che il Napoli garantirà, a stagione, al giocatore del Real Madrid. Un indizio in più sul buon esito di una trattativa spedita verso la fumata bianca. Inoltre Marca spiega che, qualora arrivasse James, il Napoli non acquisterebbe solo un grande calciatore ma aumenterebbe anche l’impatto pubblicitario per la squadra. Un’occasione unica, a quanto pare. Florentino Perez ha ribadito il prezzo per cedere James Rodriguez: si parte da una base di 55 milioni di euro, poco trattabili. Ma, secondo La Gazzetta dello Sport, non saranno le pretese del presidente madrilista a scombinare i programmi del Napoli. Ancelotti vuole il talento colombiano e De Laurentiis è pronto a soddisfarne il desiderio per cui non è escluso che sia lo stesso presidente a trattare con Perez: tra i due c’è stima e amicizia, ma il club spagnolo ha la necessità di recuperare i 300 milioni spesi, fin qui, sul mercato per rinforzare l’organico. Ed è improbabile che conceda sconti ragionevoli. (telecaprisport)

Nella notte italiana tra il 14 e 15 giugno, prende il via la 46esima edizione della Copa America, la massima competizione per nazionali sudamericane. In realta’, due delle dodici partecipanti arrivano direttamente dall’Asia, Giappone e Qatar, inserite nel torneo a causa della concomitanza della Gold Cup che preclude la partecipazione delle “solite” Messico e Stati Uniti. La manifestazione, organizzata quest’anno in Brasile, vedra’ protagonisti molti volti noti del nostro campionato: in tutto sono venti gli “italiani” ai nastri partenza, anche se quello piu’ atteso, Mauro Icardi, alla fine e’ stato lasciato a casa dall’Argentina a causa di una seconda parte di stagione trascorsa perlopiu’ in tribuna o in panchina. Tuttavia l’Albiceleste, come da tradizione, e’ una delle nazionali che piu’ attinge dalla nostra Serie A. In difesa c’e’ il talismano German Pezzella: con il giocatore della Fiorentina in campo, la Seleccion ha mantenuto inviolata la porta in cinque occasioni su sette. Sulla trequarti offensiva, Rodrigo De Paul ha l’occasione di confermare quanto di buono ha mostrato quest’anno con l’Udinese (9 gol e 8 assist), mentre Paulo Dybala puo’ riscattarsi dalla peggiore stagione da quando indossa la maglia della Juve (solo cinque gol in campionato). In attacco, Lautaro Martinez e’ pronto a una Copa America da protagonista: la doppietta nell’ultima amichevole con il Nicaragua puo’ sovvertire le gerarchie del ct Scaloni. La nazionale con piu’ “italiani” in rosa e’ la Colombia: tra i pali dei “Cafeteros” c’e’ il portiere del Napoli David Ospina; al centro della difesa Cristian Zapata del Milan, sulla fascia lo juventino Juan Cuadrado, rientrato in forma per la Copa America dopo tre quarti di stagione ai box per infortunio; in avanti Luis Muriel della Fiorentina e Duvan Zapata dell’Atalanta, autore della cavalcata Champions dei bergamaschi con 23 gol (vice-capocannoniere, solo secondo a Fabio Quagliarella). Anche Brasile e Uruguay vantano diversi giocatori del campionato italiano. I padroni di casa hanno in rosa il difensore centrale dell’Inter Joao Miranda, il terzino sinistro della Juve Alex Sandro, il trequartista del Milan Lucas Paqueta’, arrivato a gennaio in rossonero per 35 milioni, e il centrocampista del Napoli Allan, reduce da una stagione sottotono dopo la partenza di Maurizio Sarri. Nella Celeste, invece, compaiono i nomi dei due bianconeri Rodrigo Bentancur e Martin Caceres, il milanista Diego Laxalt e il nerazzurro Matias Vecino, l’uomo dei gol pesanti all’Inter. Infine, da segnalare la presenza nella nazionale del Paraguay dell’attaccante del Bologna Federico Santander, protagonista della rimonta-salvezza sotto la guida di Sinica Mihajlovic, e del granata Tomas Rincon nel Venezuela. L’ultimo “italiano” milita nel Cile ed e’ il centrocampista del Bologna Erick Pulgar, autore di ben sei reti in campionato. Tra le esclusioni eccellenti, oltre a quella gia’ citata dell’ex capitano dell’Inter Mauro Icardi, va ricordata anche quella di Douglas Costa, che non disputera’ la Copa America ospitata proprio dal suo Brasile. (telecaprisport)

(ANSA) – L’Italia ha battuto la Giamaica 5-0 nella seconda partita del Girone C dei Mondiali femminili di calcio, in corso in Francia. Una tripletta della Girelli e una doppietta della Galli permettono alle azzurre di portarsi a 6 punti in classifica e di avvicinarsi ulteriormente alla qualificazione per gli ottavi. Martedì 18 giugno (alle 21) l’Italia affronterà il Brasile nella terza e decisiva partita.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009