Coppa Italia: Passa anche la Roma. Analisi e commenti.

Di , scritto il 15 Gennaio 2019

E’ aperto il dialogo fra Milan e Genoa per il trasferimento in rossonero di Krzysztof Piatek, individuato come il sostituto ideale per l’eventuale partenza di Gonzalo Higuain. L’esito dell’affare è legato però alle mosse della Juventus, che l’estate scorsa ha ceduto al Milan l’argentino in prestito con diritto di riscatto, e del Chelsea, che potrebbe fare un’offerta per Higuain dopo aver ceduto Alvaro Morata. Nei giorni scorsi Leonardo, dg dell’area tecnico-sportiva rossonera, ha avviato i contatti con il presidente del Genoa Enrico Preziosi. Per Piatek, ventitreenne valutato non meno di 40 milioni di euro, si parla di un prestito oneroso con diritto o obbligo di riscatto. La situazione potrebbe sbloccarsi dopo la Supercoppa italiana di domani in Arabia Saudita fra Milan e Juventus e comunque l’attaccante polacco dovrà scontare un turno di squalifica alla ripresa del campionato, quando fra l’altro il Genoa affronterà proprio i rossoneri.

Mauro Icardi tuona ancora sul tema del rinnovo. Dal suo profilo Instagram il capitano dell’Inter mette nel mirino le ricostruzioni della stampa e smentisce un incontro in vista tra l’entourage e la società nerazzurra per trovare un accordo. ”Slitta l’Icarday? Quale Icarday? Non c’è mai stata una data fissata”, chiarisce il giocatore. La volontà del club è tuttavia quella di sedersi ad un tavolo insieme a Wanda Nara, moglie-agente del capitano nerazzurro, per chiudere definitivamente la vicenda rinnovo dopo il caos delle ultime settimane.

Petr Cech lascerà il calcio giocato al termine della stagione. A dare l’annuncio su Twitter è stato lo stesso 36enne portiere dell’Arsenal. “Questa è la mia 20/a stagione da calciatore professionista – scrive Cech – e sono passati venti anni da quando ho firmato il mio primo contratto. Per questo sento che è venuto il momento di annunciare il mio ritiro a fine stagione. Avendo giocato 15 anni in Premier League e vinto ogni singolo trofeo possibile, mi sento di aver raggiunto tutto ciò che potevo raggiungere. Continuerò a lavorare duramente all’Arsenal nella speranza di vincere ancora un trofeo in questa stagione, poi mi guarderò intorno per vedere cosa la vita mi riserverà fuori dal terreno di gioco”. Cech è primatista di presenze, finora 124, nella nazionale della Repubblica Ceca. Dopo Viktoria Plzen, Sparta Praga e Rennes, nel 2004 è passato al Chelsea con cui, in 11 anni, ha vinto una Champions League, una Europa League, 4 titoli inglesi e 5 FA Cup. Dal 2015 è all’Arsenal, con cui ha vinto una FA Cup.

La Roma conquista la qualificazione ai quarti di finale di Coppa Italia e lo fa con la vittoria per 4-0 ai danni dell’Entella. Nella cornice dello stadio Olimpico Di Francesco, memore dell’eliminazione della scorsa stagione per mano del Torino, non fallisce la prima storica sfida contro la formazione di Serie C e prenota l’appuntamento al Franchi contro la Fiorentina al turno successivo. “Non sottovalutiamo gli avversari”, aveva avvertito alla vigilia il tecnico giallorosso che affida le chiavi dell’attacco a Schick, chiamato ad una prestazione convincente per dare continuita’ dopo il gol al Sassuolo in campionato. E il primo squillo del ceco arriva dopo soli ventiquattro secondi: Under arriva sul fondo, crossa e trova il colpo di tacco vincente dell’ex Sampdoria per l’1-0. Molti guai fisici per la squadra giallorossa: prima del match e’ arrivato il forfait di Perotti (al suo posto Kluivert), poi all’11’ e’ Juan Jesus ad arrendersi per un problema al ginocchio lasciando il campo a Marcano. Proprio il centrale spagnolo rischia di combinarla grossa al 15′ con un fallo su Mota Carvalho e dalla punizione successiva nasce una nitida occasione per gli ospiti: Nizzetto prova la soluzione di potenza dal limite, Olsen non trattiene ma e’ straordinario sul tap in a botta sicura di Adorjan. La Roma, dopo un momento di difficolta’, ci prova da fuori area con Cristante prima (palla fuori) e con Karsdorp poi (parata di Paroni). La Roma continua a premere con alta intensita’ ma qualche finezza di troppo infastidisce il pubblico giallorosso come al 36′ quando Pastore con un colpo di tacco impreciso spreca una occasione nitida da gol. Ma nel finale di primo tempo e’ da un leziosismo che nasce il raddoppio della Roma: Karsdorp disegna un tiro cross, Schick col tacco libera al tiro Marcano che a porta sguarnita non sbaglia. Nel secondo tempo la Roma approccia come ha iniziato il primo: Kluivert rientra sul destro e serve Schick che col mancino trova l’angolo vincente. Al 51′ inizia lo show di Paroni: Kluivert sempre col tacco libera al tiro Pastore murato dal portiere che pochi minuti si ripete su Schick e poi sulla conclusione deviata di Under. Ma al 74′ l’asse Kluivert-Pastore porta i suoi frutti e l’argentino firma il poker a tu per tu con l’estremo difensore ospite. All’81’ c’e’ spazio per l’ingresso in campo del giovane Riccardi ma la partita e’ ormai impostata nei ritmi lenti del finale e la Roma puo’ gestire il risultato fino al triplice fischio dell’arbitro.

I FACTS DEL MATCH: • Il primo gol di Schick, dopo soli 21 secondi di gioco, è il più veloce per la Roma da agosto 2009: Totti dopo 18 secondi nei preliminari di Europa League contro il Kosice. • La Roma non segnava quattro gol in un incontro di Coppa Italia da gennaio 2017, contro la Sampdoria, sempre agli ottavi di finale. • La Roma è andata in gol con il primo tiro sia del primo tempo che della ripresa, in entrambe le occasioni con Schick. • Patrik Schick ha segnato cinque gol in cinque gare di Coppa Italia, tutti in incontri casalinghi. • Per la prima volta da quando veste la maglia della Roma Schick ha preso parte attiva a tre gol nello stesso incontro (due reti, un assist). • Marcano è il 17° marcatore stagionale differente per la Roma: nessuna squadra della Serie A ne conta di più in tutte le competizioni in corso (17 anche per l’Atalanta). • Escludendo le finali, la Roma ha vinto 11 delle ultime 14 sfide casalinghe di Coppa Italia (1N, 2P). • La Roma ha segnato almeno due gol in 15 delle ultime 18 partite casalinghe in tutte le competizioni.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009