LEGA CALCIO A 8 – Roma e Goldbet, filo rosso del destino tra le due “deluse” di fine anno

Di , scritto il 16 Maggio 2018


È calato il sipario sul campionato di Serie A ed il Cotton Club l’ha fatto ancora, la Regular Season abbraccia ancora una volta i ragazzi di Giuseppucci. La Roma C8 Green Club la grande delusa del presente, rea di essersi sgretolata sul più bello, perdendo la possibilità di giocarsi lo spareggio per colpa del 4-1 inflitto nella penultima giornata dal Bar Cristal. La Goldbet C8, colei che la consapevolezza di dover vivere una stagione complicata l’aveva già acquisita da un pezzo ma anche colei che, da ben quattro stagioni, insegna alle altre squadre come comparire nei piani alti della classifica.

LA TRASFORMAZIONE DELLA ROMA – Rispetto allo scorso anno, i giallorossi hanno cambiato pelle: su misura, gli abiti che mister Ferretti ha cucito addosso ad una squadra che quest’anno ha dimostrato, ad esempio, di non essere più Seferi dipendente, così come di poter contare su un gruppo omogeneo di professionisti. Il mercato estivo, azzeccatissimo, ha portato l’esperienza che serviva per fare il salto di qualità: vedi Opara, sfilato proprio alla Goldbet e input di un clamoroso valzer di portieri. Una Roma più matura, che ha imparato a gestire le partite (cosa che l’anno scorso raramente avveniva) e a convincere negli scontri diretti. Poi il calcio si sa, può regalare infinite gioie così come grandi delusioni: sarà pure una coincidenza, ma a togliere la corona dalla testa della Roma quest’anno ci ha pensato proprio la Goldbet. Il 4-4 del sedici aprile ha tolto troppe certezze ad una squadra che poche settimane prima aveva rischiato di chiudere il campionato al Green Club, nello scontro scudetto con il Cotton.

LE DUE FACCE DELLA GOLDBET – Non si è perso tutto, anzi, della Goldbet degli ultimi quattro anni qualcosa è rimasto, basta chiedere a Roma e Cotton che ne percepiscono tuttora le bruciature. Ai ragazzi di Cencetti, ampiamente deludenti e discontinui per lunghi tratti della stagione, va dato il merito di aver messo del pepe in più ad un campionato già avvincente di suo. La storica contendente al titolo del Cotton, prima Eurobet Palermo, è per la prima volta fuori dai Play-Off, cosa che non accadeva dalla stagione 2013/2014. Non sufficiente per giungere tra le prime cinque ma la sterzata c’è stata lo stesso: anche qui vale un discorso simile a quello fatto per la Roma, con un mercato intelligente (sia a campionato in corso che ad inizio stagione). Vedi Testardi, attaccante che, esordito in occasione della sfida persa di misura al Dabliu Eur contro la Lazio, ha dato a Cencetti un jolly da giocare con o al posto di Roversi. Poco prima c’era la Goldbet che sperava in un Ammassari bis, che puntava su Maramao, che pregava per il recupero di Morezzi (che si era infortunato nella parte finale dello scorso anno) e che contava su De Bernardo e Laurato

LA STORIA È ANCORA DA SCRIVERE – Sul fatto che il passato non si possa cambiare siamo tutti d’accordo, così come la Goldbet non può cancellare i suoi vani tentativi, degli scorsi anni, di strappare lo scudetto al Cotton. Il presente ci dice che al posto dei ragazzi di Carboni quest’anno ci sono i giallorossi, in parte delusi ma sicuramente cresciuti. Parlando di futuro, da tempo quelli di Cencetti stanno disegnando sulla lavagna un’equazione quasi perfetta, quest’anno interrotta, che adesso la Roma è invitata a completare…

 

Segui qui il Campionato della Lega Calcio a 8



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009