Si finge giocatore del PSG su Twitter, smascherato da un quotidiano

Di , scritto il 16 Dicembre 2012

A prima vista potrebbe sembrare la classica truffa all’italiana. Questa volta però non ci sono di mezzo i soldi, ma solo il desiderio di passare sotto mentite spoglie. E una buona fetta del popolo di Twitter ci è cascata. Miguel Iborra Gracie, giovane spagnolo di cui sarebbe interessante leggere la carta d’identità per scoprire la vera professione, è riuscito a conquistare ben 24mila follower (al pari di un vip mediamente famoso), mostrando una foto che lo ritrae accanto allo svedese Ibrahimovic. Detta così, sembra assurdo che tante persone abbiano deciso di seguirlo; il punto è che il buon Miguel si è finto giocatore del Paris St-Germain, quindi compagno di squadra dell’ex punta rossonera. La sua bufala però è stata scoperta dal quotidiano iberico Marca e ora gli si è ritorta contro. Lui tenta un salvataggio sulla linea: “Mi alleno con la seconda squadra del Psg ma non ho un contratto. Lo faccio grazie ad un amico ex calciatore, di cui non posso dirvi il nome. Perché lo faccio? Per migliorare il mio gioco e comunque non è colpa mia se in 20.000 su Twitter hanno scelto di seguirmi”. Su questo almeno, non gli si può dar torto.

Come è prevedibile in questi casi, le prese in giro all’indirizzo del millantatore si sprecano sul social network. Qualcuno twitta: “Magari è solo il giardiniere, è facile farsi bello con le penne del pavone.” Comunque nessuno si sarebbe accorto di nulla, se la stampa non si fosse interessata al caso. Fino a quel momento infatti, Miguel è passato per alcuni mesi semplicemente come un ragazzo della squadra riserve del club transalpino. Ma cosa ha attirato il giornale spagnolo? E’ presto detto: il falso giocatore ha esagerato, pubblicando sul proprio profilo la didascalia: “Questo è il twitter ufficiale di Miguel Iborra Gracie, calciatore spagnolo della seconda squadra del Psg”.
In Spagna non pensavano di avere un proprio talento alle dipendenze degli sceicchi, così sono scattate le ricerche e la verità è venuta a galla. Le bugie hanno sempre le gambe corte, anzi, i tweet contati.

Emanuele Saccardo



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009