In 30 minuti la Juventus liquida l’Atalanta

Di , scritto il 17 Dicembre 2012

Mezz’ora, non di più, questo è il tempo che è bastato alla Juventus per mettere in cassaforte il risultato contro una squadra che è stata praticamente annichilita dalla cattiveria agonistica degli uomini di Antonio Conte. Dopo appena un minuto è Vucinic a spezzare il suo personale incantesimo nei confronti della porta, portando in vantaggio la Juve. A portare a un livello successivo la squadra campione d’Italia è Andrea Pirlo, che sembra aver ritrovato lo smalto dei giorni migliori: recupera palloni, suggerisce e al 14° trova lo spiraglio giusto su calcio di punizione. L’Atalanta non c’è più – ammesso che sia mai entrata in campo. Ma a chiudere definitivamente i conti dei nerazzurri, che trovano anche il modo di restare in dieci con l’espulsione di Manfredini. Da qui in avanti la partita è pura accademia. Per la Vecchia Signora il titolo di Campioni d’Inverno è ormai in tasca – e ricordiamo che quando la Juve ha raggiunto questo traguardo 20 volte su 25 ha conquistato anche lo scudetto.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009