Udinese, batte Spal e si salva. Pareggio fra Genoa-Cagliari e sardi salvi.

Di , scritto il 19 Maggio 2019

Carlo Ancelotti ha chiesto al Napoli un attaccante veloce, dotato anche di fiuto del gol, di una precisione migliore rispetto ai colleghi presenti attualmente in azzurro che in stagione hanno collezionato ben 26 legni. Stando a quanto riportato da Tuttosport, il primo livello di scelta comprende nomi del calibro di Immobile, Rodrigo e Mariano Diaz, ma vista la carta d’identità per qualcuno e l’ingaggio per altri la società azzurra ha una soluzione alternativa da perseguire.

RITORNO – Si tratta di Duvan Zapata, ceduto appena un anno fa per circa 20 milioni di euro. Quest’anno il colombiano è definitivamente esploso all’Atalanta e ad Ancelotti piace molto perché potente, veloce e abile nel fare gol. L’idea del club partenopeo sarebbe quella di inserire Roberto Inglese nell’operazione, con un conguaglio da 20 milioni di euro, per permettere all’ex Sampdoria di tornare alle pendici del Vesuvio. Chissà se un’offerta del genere basterà per convincere l’Atalanta a cedere il suo bomber. (tuttonapoli.net)

 Mai come quest’anno comincerà a sentirsi anche la mano dell’allenatore sul mercato del Napoli. Uno come Carlo Ancelotti deve incidere anche da quel punto di vista, Aurelio De Laurentiis lo sa, ed è per questo che il Corriere dello Sport racconta di un progetto Ancelotti-De Laurentiis che prevede già a partire da questa sessione di mercato di diversi rinforzi. Quattro o cinque – si legge – di ci due laterali difensivi, un centrocampista centrale e un attaccante da affiancare a Milik.

QUALE PROFILO? – Ovviamente la filosofia societaria resterà immutata. Il quotidiano sottolinea che, sebbene gli identikit degli obiettivi siano secretati, il Napoli continuerà ad acquistare calciatori dal profilo giovane, con ingaggio al massimo medio, senza andare ad inseguire star inavvicinabili da dieci milioni a stagione di stipendio. Si sfrutteranno la cultura di Ancelotti e le solite intuizioni di Giuntoli, per provare a dare ancora una volta l’assalto allo scudetto. (tuttonapoli.net)

Maurizio Sarri è uno dei candidati per la panchina della Juventus della prossima stagione. Nella lista di Agnelli, Nedved e Paratici c’è anche il suo nome e anche se il tecnico vorrebbe, come detto in più di un’occasione, restare al Chelsea, non è detto che venga confermato da Abramovich per la prossima stagione. Molto dipenderà dalla finale di Europa League contro l’Arsenal: in caso di sconfitta l’esonero sarebbe molto più probabile.Il contratto – L’ex allenatore di Empoli e Napoli ha la scadenza fissata nel 2021 e attualmente percepisce circa 7 milioni di euro l’anno. Secondo quanto riportato da Tuttosport la dirigenza bianconera ha già fatto un sondaggio e in attesa di capire se il Chelsea lo confermerà o meno resta una pista calda: il suo passato partenopeo non rappresenta poi una discriminante. (tuttonapoli.net)

Il Cittadella sbanca il Picco di La Spezia 2-1 e accede alle semifinali dei playoff di Serie B dove affronterà il Benevento. Moncini sblocca il risultato al 22’; Maggiore pareggia per i liguri al 52’ a seguito a uno svarione di Benedetti, ma i veneti si riportano avanti al 66’ ancora con l’attaccante pistoiese, che insacca in rete sugli sviluppi di un corner. La tripletta di Moncini viene annullata dal primo storico intervento del Var in Serie B. Lo sprint finale verso la Serie A parte dall’Alberto Picco dove, per la prima volta nella storia della Serie B, è presente anche il Var. L’avvio di gara favorisce il Cittadella: Finotto prova a calciare dal limite, il pallone viene deviato in calcio d’angolo. Tuttavia, la prima vera occasione da gol è per i padroni di casa: all’8’ Vignali crossa dalla destra, Okereke è bravo a controllare spalle alla porta defilato sulla destra, il suo destro al volo diretto sul primo palo è di poco largo. Al 19’ sono però i padovani a divorarsi una colossale opportunità: Finotto calcia dai 25 metri, il tiro deviato si accomoda sui piedi di Moncini che, tutto solo all’altezza del dischetto, calcia alto. Lo stesso attaccante pistoiese riesce comunque a riscattarsi dopo soli 3 minuti: Iori serve Finotto, che crossa dalla sinistra a centro area dove trova Moncini, che anticipa tutti in spaccata e batte Lamanna. La partita si vivacizza. Botta e risposta tra Augello (sinistro alto) e Siego (salva tutto Mora). Vignali sfiora il pareggio allo scadere del primo tempo, sfiorando dai 20 metri il secondo palo col destro. Lo Spezia parte all’arrembaggio all’inizio della ripresa: prima va vicinissimo all’1-1 con la volée di Maggiore alzata sopra la traversa da una prodezza di Paleari, poi lo raggiunge al 52’: Benedetti è bravo ad anticipare Gyasi, impennando il pallone dopo il suo intervento, però poi è disastroso nel tentativo di allontanare la sfera di testa. Maggiore insacca in rete sulla linea di porta. Paleari è nuovamente caparbio a negare la rete ai liguri sulla conclusione insidiosa di Okereke, ma a metà esatta del secondo tempo Moncini trova la doppietta che riporta in vantaggio il Cittadella: stacco in area di Adorni sugli sviluppi di un corner, Lamanna è bravo a parare lateralmente, ma Iori raccoglie palla e la mette al centro dove c’è ancora l’ex Cesena che realizza. 1-2. Moncini metterebbe a segno la tripletta, ma arriva la prima storica segnalazione Var, che annulla la rete per fuorigioco di Benedetti. L’assalto finale dello Spezia non porta a nulla: Paleari dice no alla rovesciata di Galabinov e, dopo 6 minuti di recupero, il Cittadella può esultare. La squadra di Roberto Venturato accede alle semifinali dei playoff, dove affronterà il Benevento. (mediaset)

L’Italia Under 17 batte in rimonta la Francia 2-1 e conquista la finale degli Europei di categoria dove affronterà l’Olanda, vittoriosa per 1-0 sulla Spagna nell’altra semifinale. Blues avanti al 41’ con Millot che con il sinistro dentro l’area batte Molla. Italia che pareggia con una grande punizione di Esposito nel recupero del primo tempo e ribalta il punteggio con Udogie all’81’, sinistro sulla traversa interna e poi in gol. La Nazionale maggiore di Mancini sta provando con pazienza a ritrovarsi verso Euro 2020, nel frattempo le Under azzurre continuano a regalare soddisfazioni. Questa volta tocca all’Under 17 di Carmine Nunziata che batte la Francia nella semifinale dell’Europeo e vola in finale per giocarsi il titolo contro l’Olanda. Partono meglio i francesi con due occasioni di Pembele, l’Italia prova a reagire affidandosi a Esposito, ma deve incassare lo svantaggio al 41’. Mbuku scende a sinistra e dal fondo mette all’indietro per il sinistro di Millot che gira e beffa Molla. Italia che però torna negli spogliatoi sull’1-1 grazie alla punizione splendida di Esposito al 46’. Nella ripresa prosegue l’equilibrio tra le squadre, fino a quando all’81’ l’Italia non costruisce l’azione che vale il gol per la finale. Giovane da sinistra pesca in area l’inserimento di Udogie che arriva in corsa e con il sinistro trova prima la parte interna della traversa e poi la rete. Italia che affronterà l’Olanda che grazie alla rete di Taabouni all’89’ ha eliminato la Spagna. Finale il 19 maggio a Dublino e Italia già qualificata anche al prossimo Mondiale Under 17 in programma in Brasile ad ottobre. (mediaset)

L’Udinese vede la salvezza Okaka protagonista del 3-2 alla Spal con una doppietta L’Udinese batte la Spal 3-2 il primo anticipo della 37ª giornata del campionato di serie A. Queste le reti: nel pt 6′ Samir, 32′ Okaka, 35′ Okaka; st 8′ Petagna, 14′ Valoti. L’Udinese soffre nel secondo tempo ma alla fine trova tre punti fondamentali, che permettono alla squadra di Tudor di vedere la salvezza ormai a un passo. Bastano ai bianconeri i tre gol siglati nel primo tempo per avere la meglio di una Spal orgogliosa e capace nel secondo tempo di segnare due reti per riaprire una gara che sembrava ormai in cassaforte. L’Udinese è rimasta imbattuta in otto partite casalinghe di fila in Serie A per la prima volta da ottobre 2014 – cinque vittorie e tre pareggi nella striscia in corso.Prima di Rodrigo de Paul, l’ultimo giocatore ad aver fornito tre assist nel corso del primo tempo in un match di Serie A è stato Jonathan Biabiany nel novembre 2010 con la maglia dell’Inter contro il Parma.Rodrigo de Paul ha preso parte attiva al 46% delle reti dell’Udinese in questo campionato: 17 su 37, grazie a nove gol e otto assist.Rodrigo de Paul ha servito otto assist in questo campionato, record per lui in una singola stagione di Serie A.Rodrigo de Paul ha preso parte attiva a 17 reti in questo campionato (9 gol e 8 assist), l’ultimo giocatore straniero dell’Udinese ad essere stato coinvolto in più reti in un singolo campionato è stato Alexis Sánchez nel 2010/11 (18).Prima di Stefano Okaka, l’ultimo giocatore dell’Udinese che aveva segnato due doppiette di fila in una singola stagione di Serie A era stato Antonio Di Natale nel gennaio 2013.Stefano Okaka ha segnato in due match consecutivi di Serie A per la prima volta da marzo 2014 (con la maglia della Sampdoria).

L’Udinese ha segnato almeno tre gol nel corso del primo tempo in un match di Serie A per la terza volta nel 2019: solo nell’anno solare 2000 i friulani ci sono riusciti per altrettante gare nella competizione.Quinto gol di Samir in Serie A, le sue due reti segnate in Friuli sono entrambe arrivate contro la SPAL (la prima nel gennaio 2018).Prima di Samir, l’ultimo difensore dell’Udinese che aveva segnato in due match di fila in Serie A era stato Danilo nel dicembre 2012.La SPAL è la squadra che ha segnato più gol di testa (16) in questo campionato.16ª rete in questo campionato per Andrea Petagna; sei dei suoi ultimi sette gol sono arrivati nel secondo tempo.100ª presenza per Kevin Lasagna in Serie A. (raisport)

Il Cagliari gode, il Genoa ora rischia. Finisce 1-1, a Marassi, il secondo anticipo della 37.esima giornata di Serie A: un risultato che regala la salvezza ai sardi e che costringe la squadra di Prandelli a dipendere dai risultati dell’Empoli. Ospiti in vantaggio al 40’ del primo tempo con Pavoletti, Genoa che pareggia all’89’ grazie al calcio di rigore di Criscito, assegnato da Valeri, dopo aver consultato il VAR, per un tocco di mano di Bradaric. mediaset


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009