Serie A: risultati e classifica della decima giornata

Di , scritto il 27 Ottobre 2016

Serie ATurno infrasettimanale di Serie A decisamente scoppiettante, quello vissuto tra martedì e ieri sera, in attesa che venga completato dal posticipo di oggi tra Palermo e Udinese. Già 27 le reti messe a segno (2,7 di media a partita), ben 4 doppiette, soltanto un paio di pareggi e la consueta prevalenza dei successi tra le mura amiche (5 su 9 gare giocate).

La Juventus ha risposto al secondo passo falso stagionale di sabato scorso, sempre a San Siro, vincendo 4-1 in casa contro la Samp. Come già accaduto dopo la battuta d’arresto con l’Inter, i bianconeri hanno risposto alle critiche calando un poker senza se e senza ma: primo sigillo stagionale in Serie A per Mandzukic, secondo per Pjanic e quarta doppietta in carriera con la maglia della Juve per Giorgio Chiellini, hombre del partido nel bene e nel male. Suo, infatti, anche l’errore che ha spalancato la via dell’unica rete doriana.

Dietro alla banda di Allegri, non perde colpi la Roma. I giallorossi approfittano dello scivolone milanista di Genova, perché il 3-1 di Sassuolo vale il secondo posto solitario in Serie A, sempre a 2 punti dalla vetta. Ancora una volta il mattatore del match è stato Dzeko, che con i suoi 2 centri balza al primo posto della classifica marcatori (10 in 10 partite, 2 gol in più rispetto a quelli della passata stagione in 31 incontri disputati). L’ottimo momento di forma dell’attaccante bosniaco si traduce in un secondo posto che, dopo il prossimo turno, potrebbe anche diventare primo se il Napoli dovesse avere la meglio sulla Juventus nello scontro diretto.

E il Napoli, appunto, contro l’Empoli ha fatto le prove generali. Senza lo squalificato Gabbiadini e con Milik fermo ai box, è stato il solito Mertens a caricarsi la squadra sulle spalle insieme con Chiriches. Il 2-0 ai danni dei toscani vale il terzo posto con vista diretta sul secondo, in caso di vittoria sulla Juventus nell’atteso big match dell’undicesima giornata. Crisi superata, dunque, per Sarri e i suoi? Lo sapremo tra qualche giorno.

Chi per il momento ha allontanato lo spettro di una tempesta definitiva è l’Inter. Contro il Torino servivano i 3 punti e sono arrivati, come spesso accaduto, grazie a Mauro Icardi. Per l’argentino, prima amato poi odiato poi trattato con indifferenza e ora di nuovo amato, la doppietta che ha steso il Torino ha il sapore della conferma: del talento, della voglia di restare a lungo in nerazzurro, al netto di qualche fisiologico errore di gioventù (tipo frasi avventate su una biografia). Per ora De Boer resta dov’è, la presunta allerta-Blanc è parsa più una auto candidatura che altro. Ma è evidente che il tecnico olandese e i suoi restano sotto la lente di ingrandimento: tanto dipenderà dal prossimo impegno con la Sampdoria e da come uscirà dalle sabbie mobili di Europa League.

RISULTATI 10° TURNO SERIE A:

Genoa-Milan 3-0 (giocata martedì), Pescara-Atalanta 0-1, Sassuolo-Roma 1-3, Juventus-Sampdoria 4-1, Lazio-Cagliari 4-1, Fiorentina-Crotone 1-1, Napoli-Empoli 2-0, Chievo-Bologna 1-1, Inter-Torino 2-1, Palermo-Udinese oggi ore 20.45

CLASSIFICA:

Juventus 24, Roma 22, Napoli 20, Milan 19, Lazio 18, Atalanta 16, Torino, Genoa* e Chievo 15, Inter 14, Fiorentina*, Bologna, Sassuolo e Cagliari 13, Sampdoria 11, Udinese* 10, Pescara 7, Palermo* ed Empoli 6, Crotone 2

*una gara in meno

PROSSIMO TURNO (29-30-31 OTTOBRE):

Bologna-Fiorentina, Juventus-Napoli, Atalanta-Genoa, Lazio-Sassuolo, Crotone-Chievo, Milan-Pescara, Empoli-Roma, Sampdoria-Inter, Udinese-Torino, Cagliari-Palermo

 



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009