Inter batte Lazio e aggancia il Napoli al secondo posto. Serie B: Rinviata Spezia-Benevento. Analisi e commenti.

Di , scritto il 30 Ottobre 2018

Inter al secondo posto, a braccetto con il Napoli. E’ il verdetto dello scontro in casa Lazio,terminato 3-0 per gli ospiti, con doppietta di uno spietatoIcardi, intervallata dalla rete di Brozovic. Vittoria limpida,al termine di un match che i nerazzurri hanno avuto sempre incontrollo. Solida in ogni reparto, cinica, letale davanti grazie all’argentino che non sbaglia un colpo: la macchina assemblata da Luciano Spalletti in questa Serie A è una fuoriserie che può puntare molto in alto.

La Lazio, all’opposto, deve fare i conticon una panchina piuttosto corta e con le difficoltà che evidentemente le creano gli impegni europei. Così, alla decima giornata, si ritrova ad aver perso contro Juventus, Napoli, Roma e – da stasera – l’Inter, proprio le squadre che l’avevano preceduta al termine dello scorso campionato.

La partita, rimasta in dubbio per tutto il pomeriggio causa l’allarme meteo su Roma, spazzata da venti fortissimi, è già uno spareggio con vista sulla prossima Champions. Torneo nelle corde dell’Inter, un po’ meno in quelle della Lazio, che però ci teneva a prendersi la rivincita per il ko interno del 20 maggio scorso, costato il quarto posto alla banda Inzaghi. Il tecnico deve rinunciare a Lucas Leiva – infortunatosi a Marsiglia – ed al suo posto inserisce Badelj. Spalletti, come a disinnescare possibili contestazioni, manda in panchina gli ex De Vrij,Candreva e Keita, affidandosi a Miranda per sostituire al centro della difesa l’olandese, che per quella sconfitta era uscito dall’Olimpico in lacrime, pur essendo già nerazzurro.

Sotto improvvisi scrosci di pioggia torrenziale, la sfidaresta in equilibrio fino al gol di Icardi, che finalizza al meglio lo scambio al volo tra Perisic e Vecino, con l’uruguaiano bravo a liberarlo davanti a Strakosha. E’ il 28′ e fino a quel momento la Lazio non aveva sfigurato, affidandosi soprattutto al contropiede per saltare il solido centrocampo avversario. Il più pericoloso al 15′: lancio di Milonkovic per Immobile, ben contrastato da Miranda. Però era stata l’Inter ad andare più vicina al gol (9′), con il rasoterra di Perisic ad attraversare tutto lo specchio di porta ed Icardi il leggero ritardo. Poco prima del 2-0 fuori Badelj per infortunio, al suo posto Cataldi.Strakosha è bravissimo a fermare un colpo di testa di Vecino, poi a deviare in angolo su Icardi. E proprio dalla bandierina, palla a Brozovic. Il suo sinistro da fuori area è angolato,acquista velocità sull’erba fradicia e batte Strakosha.

Doppio vantaggio meritato, che permette all’Inter di iniziarela ripresa con meno frenesia. Cataldi al 3′ impegna Handanovic su punizione, poi Joao Mario lascia il posto a Borja Valero. Inerazzurri appaiono più a proprio agio sul campo pesante econtinuano ad imporre il loro gioco, nonostante la Lazio non si arrenda, come dimostra il gran tiro di Marusic (22′), che Handanovic alza sopra la traversa. Ma sono segnali sporadici. Borja Valero prende il posto Joao Mario e proprio lo spagnolo (25′) serve ad Icardi la palla del 3-0, dopo essersi bevuto Lulic con disarmante facilità. In quel dribbling la sintesi della partita: troppa Inter, la Lazio deve arrendersi alla legge del più forte.

 

Julen Lopetegui non è più il tecnico del Real Madrid. E’ stato il club spagnolo stesso ad annunciare in serata l’esonero dell’ex ct della Spagna, praticamente scontato all’indomani della pesante sconfitta nel ‘clasico’ contro il Barcellona (5-1). Al suo posto è stato nominato ad interim Santiago Solari, allenatore della seconda squadra della Casa Blanca. “Il Comitato direttivo del Real Madrid ha deciso di risolvere il contratto con il tecnico Julen Lopetegui – fa sapere il Real in una nota – Questa decisione, presa con il più assoluto senso di responsabilità, punta a cambiare le dinamiche della prima squadra”. Solari dirigerà domani il suo primo allenamento.

Il Consiglio Direttivo ha preso questa decisione in virtù del fatto che “tutti gli obiettivi di questa stagione sono ancora realizzabili” considerando che “c’è una grande sproporzione tra la qualità della rosa del Real, che ha otto giocatori in lizza per il prossimo Pallone d’Oro, un record per la storia del club, e i risultati ottenuti fino ad oggi”. Solari sarà quindi in panchina per la sfida di Coppa del Re di mercoledì contro il Melilla e potrebbe restare anche per la gara di campionato di sabato contro il Real Valladolid. L’allenatore argentino nelle due stagioni alla guida del Real Castilla ha ottenuto un undicesimo e un ottavo posto nella terza serie spagnola. Si chiude così dopo appena 139 giorni l’avventura di Lopetegui sulla panchina dei blancos. L’ex ct della Spagna, che ha lasciato la nazionale alla vigilia del Mondiale in Russia, lascia la squadra al nono posto, con una vittoria nelle ultime sette partite e un digiuno di reti durato oltre otto ore.

 

A causa del maltempo è stata rinviata a data da destinarsi Spezia-Benevento, partita valida per la decima giornata del campionato di Serie B che si sarebbe dovuta giocare domani sera alle 21 allo stadio Picco della Spezia. Lo ha deciso poco fa il prefetto della città ligure, Antonio Garufi, al termine della riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica tenutasi nel pomeriggio al Palazzo del governo alla presenza dei rappresentanti delle due societa’. Alla base del provvedimento, le avverse condizioni meteo che da alcuni giorni stanno caratterizzando lo Spezzino: fino alle 15 di domani il territorio provinciale sarà interessato da Allerta Rossa, il grado più elevato.

 

Bollettino medico della Lazio sulle condizioni di Leiva (infortunatosi contro il Marsiglia) e Badelj (ko contro l’Inter): “Il centrocampista Lucas Leiva ha ultimato gli accertamenti del caso nella giornata di ieri: quest’ultimi hanno evidenziato una lesione di primo-secondo grado all’adduttore della coscia destra. Il brasiliano ha intrapreso già da qualche giorno le terapie del caso. Contiamo di recuperare il numero 6 biancoceleste nei tempi previsti. Milan Badelj, invece, andrà valutato a circa 48-72 ore dalla gara di questa sera. Il croato ha patito un problema al flessoree, di conseguenza, si è voluto fermare a titolo precauzionale”.

 

Episodio sfortunato che si ripete e, però, potrebbe essere un portafortuna. Arrivati all’Aeroporto Falcone-Borsellino i rosanero allenati da Roberto Stellone hanno constatato l’annullamento del volo per avverse condizioni meteorologiche, come già successo qualche settimana fa prima della trasferta di Lecce. Il club si è trasferito in un vicino hotel a Cinisi e ha posticipato la partenza nel serata di ieri, sperando che la partita del Cabassi termini come quella di Via del Mare.

 

Julen Lopetegui, nonostante il durissimo comunicato del Real nei suoi confronti, ha diffuso una nota nella quale ha ringraziato per l’opportunità avuta: “Dopo la decisione del Real, ringrazio il club per avermi dato questa occasione. Ringrazio i giocatori per i loro sforzi e per il loro lavoro, così come tutte le persone all’interno del club. Grazie ai tifosi per il loro calore e il loro appoggio, auguro a tutto il club il meglio per la stagione”.

 

“Complimenti all’Inter, ha fatto un’ottima partita, hanno meritato di vincerla. Il primo tempo è stata una partita abbastanza equilibrata. Loro sono stati più cattivi nell’area di rigore, sia a difendere che in attacco, hanno fatto due gol che hanno indirizzato la partita. Poi nel secondo tempo il 3-0, l’hanno gestita bene, hanno meritato di vincere ma il primo tempo, ripeto, è stato giocato abbastanza alla pari. C’è stata la differenza nelle due aree di rigore, dove loro sono stati bravi a fare gol e noi no. Andiamo avanti, il calcio è questo, bisogna cresce e andare avanti”. E’ questa l’analisi del centrocampista della Lazio Marco Parolo al termine della gara persa contro l’Inter. E poi: “Le difficoltà negli scontri diretti? Dobbiamo crescere in queste partite, dobbiamo continuare nel nostro percorso, l’importante è cercare di muovere la classifica anche con le piccole. Ci manca questo step e dobbiamo cercare di farlo nelle prossime partite. Abbiamo giocato contro 4 squadre e abbiamo perso, aspettiamo il ritorno per batterle”.

 

Pep Guardiola, ai microfoni della BBC, commenta il prezioso successo a Wembley contro il Tottenham. “Una grande vittoria contro una delle squadre più fisiche d’Europa – ha spiegato il manager del Manchester City -. Abbiamo avuto molte occasioni per segnare e non l’abbiamo fatto. Speriamo di migliorare in questo per il futuro. Non c’erano le condizioni per giocare a calcio (il riferimento è al manto erboso di Wembley, ndr), ma abbiamo reagito bene. Speriamo di far sempre meglio”.

 

Nonostante la grande vittoria sulla Lazio, Mauro Icardi chiede che l’Inter tenga i piedi per terra. “Io e l’Inter viviamo lo stesso bel momento, un momento in cui le cose ci riescono bene. Al di là del match di Barcellona abbiamo fatto bene e si vede in campo. Anti-Juve? Noi non siamo l’anti-Juve, ci mancano alcuni gradini per arrivare dove sono loro. Ma siamo contenti di ciò che stiamo facendo. Sappiamo di dover continuare su questa strada”, ha detto a Sky.

 

Ciro Borriello, Assessore allo Sport del Comune di Napoli, intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss ha svelato di aver intenzione di proporre la cittadinanza onoraria al 17 azzurro Hamsik: “Con le sue 511 presenze Hamsik entra nella storia del Napoli, È tra i recordmen nella storia del calcio, davanti a lui solo Maldini e pochi altri in Europa. Vorremmo fargli alzare lo scudetto. Cittadinanza onoraria? Bisogna provvedere al riconoscimento, stiamo ragionando anche con Bruscolotti, finora questioni amministrative ci hanno bloccato, si può fare”.

 

Il centrocampista della Juventus Emre Can è stato operato con successo questa mattina, a Francoforte, per un nodulo tiroideo. Lo riferisce la società bianconera in una nota. In seguito alle prime indagini effettuate presso il J Medical, dalle quali era emersa la presenza di un nodulo tiroideo – si legge – Can si è sottoposto nei giorni scorsi ad ulteriori accertamenti specialistici in Germania, che hanno integralmente confermato quanto emerso inizialmente. Si è pertanto giunti alla conclusione congiunta di procedere attraverso la soluzione chirurgica del problema. L’intervento è stato eseguito in data odierna a Francoforte dal Prof. Vorlaender, alla presenza del Dott. Claudio Rigo, Responsabile Sanitario della Juventus, ed è perfettamente riuscito. Nei prossimi giorni potrà essere meglio definita la prognosi per la ripresa dell’attività agonistica.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009