Borriello suona la carica: il Cagliari supera l’Atalanta 3-0

Di , scritto il 19 Settembre 2016

borriello-cagliariSi respira aria di riscossa al “Sant’Elia”. Il Cagliari demolisce l’Atalanta con un perentorio 3-0 grazie alla doppietta di Marco Borriello,che sale a quota quattro goal in campionato, e Sau. I sardi hanno disputato una gara magistrale dal punto di vista dell’impegno e dell’organizzazione. L’Atalanta non ha mai creato un’azione temibile per la retroguardia rossoblù e in attacco, gli uomini di Rastelli, sono apparsi spietati, sfruttando al meglio le occasioni avute a disposizione. Il match si sblocca all’ 8’ minuto con un’azione personale ,sulla fascia di sinistra, da parte di Joao Pedro che innesca all’interno dell’area Borriello, il quale con un tiro in girata, supera la marcatura di Masiello ed insacca la sfera alle spalle di Berisha. Il goal galvanizza i padroni di casa che mostrano sicurezza e disinvoltura per buona parte della prima frazione di gioco. L’unico momento di suspance, avviene intorno alla metà del primo tempo, quando l’arbitro Fabbri concede un penalty a favore degli orobici per un presunto contatto in area di Pisacane ai danni di Gomez. Il direttore di gara decreta il rigore, mentre rivedendo le immagini al rallentatore, appare piuttosto chiaro come il fallo sia avvenuto fuori dall’area. Dal dischetto si presenta Paloschi, ancora a secco di goal in questo avvio di stagione, ma il portiere Rafael, chiamato a sostituire lo squalificato Storari, non si lascia sorprendere, neutralizzando brillantemente il tiro, piuttosto centrale,dagli undici metri. Nella ripresa il Cagliari continua a pigiare il piede sull’acceleratore e trova il raddoppio con Sau che raccoglie a centro area un assist impeccabile da parte di Isla e con una conclusione di prima intenzione non lascia scampo all’estremo difensore nerazzurro. L’Atalanta è oramai al tappeto. Gasperini tenta la mossa disperata di inserire sul terreno di gioco D’Alessandro, Grassi e Gagliardini ma gli effetti non sono positivi. I rossoblù chiudono definitivamente i giochi al 73’ con Marco Borriello, che su calcio di punizione, spedisce la palla sotto l’incrocio dei pali, trafiggendo Berisha. La gara, in pratica termina qui, con i bergamaschi oramai svuotati nel morale e i sardi che controlleranno il match fino al novantesimo. Con questa vittoria, il Cagliari sale a quota quattro punti in classifica, mettendo in evidenza un ottimo trend tra le mura amiche. Mentre andrà migliorato l’approccio nelle gare esterne, dove fino ad ora la banda di Rastelli ha racimolato due sconfitte. Gasperini, invece, al termine del match è apparso piuttosto nervoso. A suo dire l’Atalanta non ha espresso un gioco completamente deludente, né può definirsi questo avvio di stagione disastroso. Secondo Gasp, gli orobici hanno bisogno ancora di un po’ di tempo per amalgamarsi e fare propri i nuovi dettami tattici. Il prossimo banco di prova, vi sarà mercoledì sera, nel turno infrasettimanale, quando il Palermo andrà a far visita all’ “Atleti Azzurri d’Italia”, in una sfida da non fallire per i nerazzurri per iniziare ad allontanarsi dalle sabbie mobili della classifica ed ottenere risultati confortanti che possano donare autostima ed ottimismo per il proseguo della stagione, cancellando con un colpo di spugna queste tre sconfitte rimediate nelle prime quattro giornate, sfoggiando il gioco propositivo e travolgente su cui punta Gasperini ma che fino ad ora è stato latente.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009