Coppa Italia, Napoli eliminato

Di , scritto il 02 Gennaio 2018

Il Napoli di Sarri è fuori dalla Coppa Italia, dopo aver perso in casa, allo stadio “San Paolo” con il risultato di 1-2 contro l’Atalanta di Gasperini. Era un Napoli privo di molti titolari, per il turn-over adottato da Sarri. L’attacco infatti, era composto da Ounas, Callejon e Zielinski. L’Atalanta, invece, ha giocato con quasi tutta la squadra formata dai titolari e con una voglia di vincere, maggiore di quella messa in campo dagli azzurri. Lombardi che ancora una volta si sono dimostrati la vera Bestia Nera dei campani.

Napoli, quindi fuori dalla Coppa Italia, mentre l’Atalanta se la dovrà vedere in semifinale con la vincente di Juventus-Torino.

PRIMO TEMPO-Prima un sinistro alto dopo una bellissima combinazione nello stretto, poi una semirovesciata di pochissimo a lato. Adam Ounas vicinissimo al gol in due occasioni dopo i primi 20′ di gioco.

Si va all’intervallo sullo 0-0. Buon Napoli che ha avuto diverse occasioni per sbloccare il risultato, in particolare con Callejon e due volte con Ounas, ma non è riuscito a trovare il gol. Bene il centrocampo muscolare con Rog e Diawara che hanno limitato lo strapotere fisico dell’Atalanta che solitamente il Napoli soffre.

 

SECONDO TEMPO-Al 50′ l’Atalanta passa in vantaggio con Castagne! Palla in profondità per Gomez sulla fascia sinistra. Cross al centro per Cornelius, che spara addosso a Mario Rui. Sulla ribattuta c’è Castagne, favorito dal rimpallo: tutto solo davanti a Sepe l’esterno destro lo trafigge!

Sarri opera un doppio cambio al 55′. Prevedibile l’ingresso di Insigne e Mertens, ma ad uscire sono Hamsik e Callejon.

Terzo ed ultimo cambio per Sarri: fuori Ounas, dentro Allan e quindi Zielinski si sposta alto a destra.

All’81’ l’Atalanta trova il raddoppio. Ancora un azzurro che scivola, stavolta Chiriches, che manda così in porta Gomez che poi trova l’incrocio battendo Sepe.

All’84 il Napoli la riapre e prova a portarla ai supplementari. Solita palla bellissima di Insigne, da sinistra verso destra. Mertens si inserisce sul palo lontano e di testa spinge nel sacco!

Nonostante il ko di stasera contro l’Atalanta, il pubblico partenopeo pare non aver alcuna voglia di contestare la squadra per l’eliminazione dalla Coppa Italia. Cosi, dopo il 90′, gli azzurri si sono diretti verso la Curva B per salutare i propri tifosi, pronta la risposta della curva che ha intonato a gran voce “Un giorno all’improvviso”. Segnale chiaro da parte della curva e clima splendido a Fuorigrotta, nonostante il ko.

Alejandro ‘Papu’ Gomez, attaccante dell’Atalanta, dopo il successo contro il Napoli è intervenuto ai microfoni di Rai Sport: “E’ una vittoria incredibile, non si va ogni anno in semifinale di Coppa Italia. Per me è la prima volta in otto anni. E’ fantastico battere il Napoli, una squadra da Champions League e in lotta per lo scudetto. Siamo un gruppo giovane che vuole continuare a crescere, con una società seria ed organizzata, che pensa anche ai giovani. Così si va avanti in un calcio italiano in cui ci sono tanti stranieri, l’Atalanta è un bell’esempio. Il limite lo mettiamo noi, se falliamo è colpa nostra. Abbiamo tutto da vincere”.

Gian Piero Gasperini, tecnico dell’Atalanta, è intervenuto ai microfoni di Rai Sport.

Queste le sue parole: “Abbiamo giocato con le nostre caratteristiche, raggiungere la semifinale è un traguardo fantastico e ci siamo riusciti a Napoli.

Il merito è dei ragazzi che sono straordinari. Il risultato è importante con noi e ci fa ripartire dopo che col Cagliari abbiamo perso. Napoli e Atalanta hanno dei cambi importanti, sono squadre consolidate da tempo. L’unico dispiacere è che non riesco ad impiegare più giocatori. Dobbiamo stare attenti quando le gare sono più ravvicinate.

Ora ci troviamo spesso col Napoli e l’anno scorso la vittoria contro di loro ci diede la consapevolezza di poter andare in Europa e questa ci fa andare in semifinale.

Contano quante volte ci siamo proposti in area e con quanta pericolosità lo abbiamo fatto, la nostra vittoria è meritata.

Abbiamo giocato contro il vero Napoli, le gare tra noi e loro rispecchiano molto le nostre scelte”.

 

 

NAPOLI-ATALANTA 1-2

Napoli (4-3-3): Sepe; Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Mario Rui; Rog, Diawara, Hamsik (11′ st Insigne); Callejon (11′ st Mertens), Ounas (’27 st Allan), Zielinski. A disp.: Reina, Rafael, Jorginho, Albiol, Tonelli, Scarf, Maksimovic, Maggio, Leandrinho. All.: Sarri

Atalanta (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Caldara, Palomino; Castagne, De Roon, Freuelr, Gosens; Cristante (30′ st Ilicic); Cornelius (’37 st Petagna), Gomez (45′ st Haas). A disp.: Gollini, Rossi, Masiello, Mancini, Spinazzola, Vido, Schmidt, Orsolini, Hateboer. All.: Gasperini

Arbitro: Giacomelli

Marcatori: 5′ st Castagne (A), 36′ st Gomez (A), 39′ st Mertens (N)

Ammoniti: Freuler (A), Koulibaly (N), Rog (N), Caldara (A), Toloi A

 

 

Nel corso di “Si Gonfia La Rete” il giornalista Rai, Ciro Venerato, ha fatto il punto sulle ultime di calciomercato in casa Napoli: “Record, quotidiano portoghese molto vicino al Benfica, conferma questa anticipazione su Grimaldo. Ho conferme blindate su questa anticipazione, ma ricordiamo che si farà a giugno. Il Napoli ha l’ok del giocatore per un quinquennale da 2 milioni comprensivi di bonus ed indicizzati. Diritti d’immagine ceduti al Napoli e, precisiamolo, non sarà pagata la clausola (40 milioni, ndr), ma una cifra di 30 milioni. Younes firmerà un precontratto la prossima settimana. Giuntoli sentirà telefonicamente l’entourage del tedesco, basteranno alcune e-mail per sistemare bonus ed aspetti economico-fiscali. Il Napoli ha il giocatore in pugno, poi dopo la firma il procuratore tedesco del giocatore chiederà il divorzio anticipato perché il Napoli lo vorrebbe già a gennaio. Per trovare la quadra economica si potrebbe garantire una futura rivendita all’Ajax intorno al 25%”.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009