Ecco i 26 azzurri che meritano di andare all’Europeo – Parte 1

Di , scritto il 11 Maggio 2021

Grazie all’ampliamento delle rose per i prossimi campionati europei, i commissari tecnici potranno convocare ben 26 calciatori. Ecco chi merita la chiamata di Roberto Mancini.

PORTIERI

G. Donnarumma. Miglior portiere italiano, uno dei migliori al Mondo. Qui nessuno ha dei dubbi, Donnarumma sarà il portiere titolare della prossima spedizione europea degli Azzurri. Saracinesca.

Perin. Più di Cragno e Meret, più di Audero e Consigli, più di Gollini e Silvestri; Mattia Perin merita di essere il vice Donnarumma. Prestazioni eccellenti, una sicurezza per il Genoa. In più una leadership (acquisita nei suoi anni alla Juventus e grazie alla fascia da capitano che indossa orgogliosamente da più stagioni con il Grifone) che manca ai suoi colleghi precedentemente citati. Certezza.

Sirigu. Per il ruolo di terzo portiere abbiamo optato per l’estremo difensore del Torino. Sicuramente le ultime due stagioni in maglia granata, per l’ex Psg, non sono state esaltanti, ma sarebbe perfetto, dietro a Donnarumma e Perin, per portare un po’ di esperienza internazionale che in queste competizioni non guasta mai. Pedigree.

DIFENSORI

Bonucci e Chiellini. Abbiamo deciso di inserirli insieme perché per loro il discorso è identico. I loro anni migliori sono sicuramente passati, soprattutto per Chiellini, vicino alle 37 primavere. Ma rinunciare ai due centrali della Juventus è praticamente impossibile, a maggior ragione per un Europeo. In questa stagione hanno anche sofferto il rendimento generale della squadra di Pirlo, ma con la maglia della Nazionale potrebbero ritrovare la giusta verve. Capitani.

Acerbi. Muro ora della Lazio, prima del Sassuolo. Si temeva che il salto ad una squadra più blasonata potesse creargli dei problemi, invece ha raccolto la pesante eredità di De Vrij da vero campione. Si giocherà una maglia da titolare con Chiellini. Sicurezza.

Mancini. Nota più che positiva nella travagliata stagione della Roma. Titolare inamovibile nel terzetto difensivo di Fonseca, è anche stato spesso risolutore in avanti grazie ai suoi 5 gol messi a segno tra campionato ed Europa League. Può all’occorrenza ricoprire il ruolo di terzino destro e di mediano. Eclettico.

Bastoni. Forse con lui i difensori centrali di piede mancino diventano troppi, ma il nostro CT saprà sicuramente farli coesistere. Titolare inamovibile per Antonio Conte. Il 22enne difensore dell’Inter merita senza dubbio una maglia per l’Europeo. Sorpresa.

Florenzi. Chissà perché a Roma hanno deciso di privarsene; il terzino del Psg si è dimostrato sempre all’altezza della situazione anche in un palcoscenico più importante come quello di Parigi. Da titolare ha raggiunto la semifinale di Champions League. Conosce benissimo anche il ruolo di mezz’ala e di esterno alto. Pilastro.

Calabria. Exploit incredibile quello del terzino del Milan, che in questa stagione ha dimostrato tutto il suo potenziale ancora espresso solo a tratti. Difficile da superare, sempre pronto a proporsi per il cross o la conclusione a rete. Non portare Calabria a Euro21 sarebbe da folli e Mancini non lo è. Stacanovista.

Di Lorenzo. Da due anni padrone assoluto della fascia destra del Napoli. Anche lui un osso duro da dribblare ma sempre pronto in fase offensiva. Può giocare anche come difensore centrale, come già fatto con Gattuso e con ottimi risultati. Irrinunciabile.

Emerson Palmieri. Solo 13 presenze in questa stagione con la maglia del Chelsea, ma alla chiamata di Mancini ha sempre risposto alla grande. Terzino sinistro di spinta, gode di una tecnica che gli altri esponenti del ruolo del nostro gruppo non possiedono, anche grazie alle sue origini brasiliane. Impossibile rinunciare alle sue pennellate mancine. Classe carioca.

Spinazzola. Più un’ala che un terzino. Macina la fascia che è un piacere, non a casa era stato designato erede naturale di Gianluca Zambrotta. Molto abile, tuttavia, anche in fase di copertura. Gli infortuni stanno rallentando la sua carriera, ma quando è in campo si vede eccome. Pendolino.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009